Il miglior bollitore elettrico Test: Apertura
test
Pubblicato:

Il miglior bollitore elettrico

Abbiamo testato 32 bollitori. Il migliore per noi è il Philips HD4646/20 : fa bollire l’acqua molto velocemente, è di solida fabbricazione e non costa molto. Per coloro che si aspettano ancora di più da un bollitore, abbiamo altre buone alternative.

Claire Schulte-Wieschen
Claire Schulte-Wieschen
laureata in Anglistica e in Scienze della Comunicazione e dei Media, scrive articoli su prodotti per la casa, elettrodomestici per la cucina, e si occupa anche di salute e bellezza.
Doreen Menz
Doreen Menz
laureata in germanistica, redige gran parte dei test di Guidario. Testa prodotti di ogni ambito: cuoca e gamer per hobby, non solo si interessa di computer e utensili da cucina, ma anche di elettrodomestici e tutto ciò che è legato alla salute.
Miryam Cocco
Miryam Cocco
appassionata delle lingue straniere, è laureata in Germanistica e Anglistica. Si occupa da anni di traduzioni di testi e assistenza linguistica tra il tedesco e l’italiano.
Aggiornamento informazioni

Testiamo in continuazione nuovi prodotti e revisioniamo i nostri consigli con regolarità. Vi informeremo non appena questo articolo sarà stato aggiornato.

Per scoprire qual è il miglior bollitore elettrico al momento sul mercato, abbiamo selezionato 32 modelli e li abbiamo testati. Tra quelli da noi scelti, 24 sono attualmente ancora disponibili. Ecco le nostre raccomandazioni in una breve panoramica.

I nostri consigli in breve

Il migliore

Philips HD4646/20

Test Il miglior bollitore elettrico: Philips HD4646/20
Il Philips è fatto di plastica e ha una finitura solida. Porta l'acqua ad ebollizione rapidamente. È un vero cavallo di battaglia.

Se state cercando un bollitore semplice che faccia il suo lavoro in modo affidabile, sicuro e veloce e che non costi molto, troverete il modello giusto nel Philips HD4646/20. Il nostro test lo ha identificato come miglior bollitore elettrico se si considera il rapporto qualità-prezzo. Non ci sono extra come la selezione della temperatura, ma non tutti ne hanno bisogno. L’unico inconveniente è che ha una struttura completamente in plastica. Se invece preferite l’acciaio inossidabile, scegliete la nostra raccomandazione leggermente più costosa di Severin.

Il preferito in acciaio inox

Severin WK 3419

Test Il miglior bollitore elettrico: Severin WK 3419
Bollitore economico in Acciaio inox. La struttura esterna in metallo si scalda quando bolle. Funziona rapidamente.

Se preferite una caraffa in acciaio inossidabile, la scelta migliore è il Severin WK 3419, che non costa molto di più della nostra preferita. Il modello fa bollire un litro d’acqua in circa tre minuti ed è quindi abbastanza veloce. Non offre altre funzioni come mantenere calda l’acqua o una regolazione della temperatura, ma è accettabile visto il prezzo. Tuttavia, le brocche in acciaio inossidabile hanno anche uno svantaggio: diventano molto calde durante la bollitura. I modelli più costosi hanno quindi una copertura protettiva fatta a regola d’arte, come la nostra prossima raccomandazione.

Con scelta della temperatura

Arendo Elegant

Test Il miglior bollitore elettrico: Arendo Elegant
Bollitore elegante con un buon isolamento termico. Ha anche una funzione keep-warm.

Per coloro che non vogliono limitarsi a far bollire l’acqua, ma hanno bisogno di un controllo completo sulla temperatura di infusione, l’Arendo Elegant è la scelta migliore. La selezione della temperatura esatta è particolarmente interessante per gli amanti del tè, ma anche gli amanti del caffè:  si può così evitare  di rovinare miscele pregiate a 100 gradi, e evitare che si sviluppino sostanze amare. La temperatura attuale è mostrata su un piccolo display.

Design consigliato

Stelton Emma

Test Il miglior bollitore elettrico: Stelton Emma
Il bollitore della Stelton cattura davvero l'occhio in una cucina. Far bollire l'acqua qui richiede tanto tempo.

La Stelton Emma cattura l’occhio, ha un design semplice e fa una bella figura in qualsiasi cucina di alto design. Tuttavia, è ridotto sotto altri aspetti, ad esempio non c’è una scala di misurazione e il coperchio è semplicemente poggiato sopra. Il tempo di ebollizione dell’acqua è uno dei più lenti testati, ma sembra davvero molto bello.

Tabella di confronto

Il migliorePhilips HD4646/20
Il preferito in acciaio inoxSeverin WK 3419
Con scelta della temperaturaArendo Elegant
Design consigliatoStelton Emma
Aigostar Adam 30GOM
Emerio WK-119255
Krups BW8018
Miroco MI-EK003
Russell Hobbs Adventure
Russell Hobbs Texture
Severin WK 3468
Severin WK 3644
Bosch TWK8611P
Graef WK701
WMF Skyline
Klarstein Aquavita Chalet
Philips HD9357/10
Clatronic WK 3445
Arendo Primewater
Philips HD9350/90
Russel Hobbs Precision
Camry cr-1265
WMF Bueno
WMF Stelio
Test Il miglior bollitore elettrico: Philips HD4646/20
  • Buon aspetto
  • Conveniente
  • Nessun isolamento tra la maniglia e il lato esterno
  • Caraffa di plastica
Test Il miglior bollitore elettrico: Severin WK 3419
  • Economico e conveniente
  • La struttura diventa bollente
  • Impossibile impostare la temperatura
Test Il miglior bollitore elettrico: Arendo Elegant
  • Caraffa in acciaio inox
  • Selezione della temperatura e funzione keep warm
  • La struttura esterna non si scalda
  • Assenza del filtro del calcare
  • Istruzioni poco precise
Test Il miglior bollitore elettrico: Stelton Emma
  • Contenitore in acciaio inox
  • Bel design
  • Lavorazione molto buona
  • La scocca non si scalda
  • Lento
  • Costoso
Test Il miglior bollitore elettrico: Aigostar  Adam 30GOM
  • Buon aspetto
  • Illuminazione a LED
  • Buona apertura per pulire
  • Diventa molto caldo
  • Vetro richiede frequente pulizia
  • Pesante
Test Il miglior bollitore elettrico: Emerio WK-119255
  • Selezione della temperatura e mantenimento del calore
  • Cambiamento di luci a seconda della temperatura dell'acqua
  • Veloce
  • Si sporca velocemente a causa del calcare
  • Il vetro diventa bollente
Test Il miglior bollitore elettrico: Krups BW8018
  • Selezione della temperatura e mantenimento del calore
  • Presenza del display
  • Avvisa quando l'acqua arriva a temperatura
  • Nessun indicatore esterno del livello dell'acqua
  • Condensa sul coperchio
  • Costoso
  • Piuttosto lento
Test Il miglior bollitore elettrico: Krups BW8018
  • veloce
  • Gocciola quando si versa
  • Nessun indicatore esterno del livello dell'acqua
  • Nessun filtro nella zona del beccuccio
  • Nessuna selezione di temperatura
Test Il miglior bollitore elettrico: Russell Hobbs Adventure
  • Tempi di ebollizione veloci
  • Opzione rapida per un quantitativo ridotto di acqua
  • Nessuna scelta di temperatura
Test Il miglior bollitore elettrico: Russell Hobbs Texture
  • Tempi di ebollizione veloci
  • Opzione rapida per un quantitativo ridotto di acqua
  • Nessuna scelta di temperatura
  • È traballante una volta inserito sulla base
Test Il miglior bollitore elettrico: Severin WK 3468
  • Tempi veloci
  • Capacità max di solo 1 litro
  • Nessuna scelta di temperatura
  • Il vetro si sporca facilmente
Test Il miglior bollitore elettrico: Severin WK 3644
  • Tazze e cucchiai inclusi
  • Nessuna scelta di temperatura
  • Base incorporata nella caraffa
Test Il miglior bollitore elettrico: Bosch TWK8611P
  • Bell'aspetto
  • Selezione della temperatura
  • Caraffa in plastica
Test Il miglior bollitore elettrico: Graef WK701
  • Caraffa in acciaio inox
  • Sicurezza bambini
  • Selezione della temperatura
  • La scocca non si scalda
  • Scala di misurazione all'interno
  • Costoso
Test Il miglior bollitore elettrico: WMF Skyline
  • Caraffa in acciaio inox
  • Rapidi tempi di ebollizione
  • Aspetto scadente
Test Il miglior bollitore elettrico: Klarstein Aquavita Chalet
  • Termometro esposto all'esterno
  • Aspetto piacevole
  • Diventa molto bollente
  • Scala di misurazione
  • Difficilmente leggibile
Test Il miglior bollitore elettrico: Philips HD9357/10
  • Caraffa in acciaio inox
  • Aspetto piacevole
  • Diventa molto bollente
  • Nessun extra
  • Costoso
Test Il miglior bollitore elettrico: Clatronic WK 3445
  • Molto economico
  • Poco pratico da pulire
  • Aspetto scadente
Test Il miglior bollitore elettrico: Arendo Primewater
  • Illuminazione a LED
  • Apertura troppo piccola per la pulizia
  • Diventa molto caldo
  • Il vetro deve essere pulito spesso
Test Il miglior bollitore elettrico: Philips HD9350/90
  • Il coperchio può essere aperto con una sola mano
  • Bell'aspetto
  • Un'asta in metallo è esposta all'interno
  • Difficile da pulire
Test Il miglior bollitore elettrico: Russel Hobbs Precision
  • Selezione della temperatura in passaggi di 5 gradi.
  • Mantenimento del calore
  • Display illuminato
  • Temperatura mostrata imprecisa
  • Completamente in plastica
  • Apertura troppo piccola per la pulizia
  • Utilizzo con una sola mano non possibile
Test Il miglior bollitore elettrico: Camry  cr-1265
  • Risparmio di spazio, pieghevole
  • Idoneo per i viaggi
  • Odore sgradevole al primo utilizzo
  • La base e il cavo non sono staccabili
  • Lunga durata della plastica in dubbio
Test Il miglior bollitore elettrico: WMF Bueno
  • Bell'aspetto
  • Un'asta in metallo è esposta all'interno
  • Difficile da pulire
  • Apertura troppo piccola per la pulizia
  • Apertura con una sola mano non possibile
  • Diventa molto caldo
Test Il miglior bollitore elettrico: WMF Stelio
  • Il coperchio si apre con un pulsante con una sola mano
  • Un'asta è esposta all'interno
  • Difficile da pulire
  • È traballante se inserito sulla base
  • Apertura troppo piccola per la pulizia
Mostra dettagli prodotto

Bollitore elettrico: cosa si dovrebbe sapere quando si acquista

Abbiamo bisogno di acqua calda o bollente, soprattutto per il tè e il caffè, ma anche per il brodo o la terrina di 5 minuti. Ecco perché un bollitore fa parte dell’attrezzatura da cucina in una famiglia su due. Il bollitore porta l’acqua all’ebollizione più velocemente e richiede meno energia per farlo.

Più veloce e più efficiente di un fornello

Un fornello a induzione può tenere il passo di un bollitore elettrico in termini di velocità e consumo di energia, soprattutto i modelli con la cosiddetta funzione boost, ma questi modelli sono costosi e necessitano di pentole con una base magnetica in modo che il calore sia generato direttamente nella pentola.

1 di 2
Il miglior bollitore elettrico Test: Bollitore 1
Per il test, abbiamo preso esattamente 20 gradi Celsius di acqua calda.
Il miglior bollitore elettrico Test: Bollitore 2
Ogni bollitore elettrico doveva portare ad ebollizione esattamente 1 litro d'acqua.

Non vale la pena comprare un piano cottura a induzione solo per far bollire l’acqua, visto che i bollitori sono disponibili già a partire da 20 euro. Anche con il desiderio di caratteristiche aggiuntive come la funzione keep-warm o la preselezione della temperatura, non c’è bisogno di spendere una somma a tre cifre.

Quale materiale è migliore?

I bollitori sono disponibili con strutture in plastica, acciaio inossidabile o vetro. La plastica ha il vantaggio di non scaldarsi tanto quanto i recipienti in acciaio inossidabile o in vetro, ma con i bambini bisogna comunque fare attenzione. I bollitori meno pericolosi sono quelli con un recipiente di cottura in acciaio inossidabile rivestito di plastica, così da diventare esternamente al massimo tiepidi.

Non tutti però, amano l’idea di riscaldare la loro acqua quotidiana in un recipiente di plastica. Questo perché i composti chimici della plastica possono passare nell’acqua quando viene riscaldata, nonostante la promessa dei produttori, che dichiarano che le quantità sono completamente innocue. I bollitori con contenitori in acciaio inossidabile o vetro sono quindi la scelta migliore.

Bisogna tener presente che nella maggior parte dei modelli in acciaio inossidabile e vetro, la plastica è comunque nascosta all’interno, specialmente sul coperchio e sull’uscita, ma in questi dispositivi, di solito non c’è la plastica dove l’acqua viene portata ad ebollizione.

1 di 3
Il miglior bollitore elettrico Test: Philips
Anche nei modelli in acciaio inox c'è la presenza di plastica.
Il miglior bollitore elettrico Test: Wmf
Un'asta esposta nel bollitore rende la pulizia inutilmente complicata.
Il miglior bollitore elettrico Test: Camry
Ci sono anche modelli che possono essere ripiegati, sono pratici per viaggiare.

Il vetro sembra fantastico all’inizio, fino a quando non lo usate un paio di volte, questo perché il vetro diventa rapidamente lattiginoso a causa dei depositi di calcare e quindi ha un aspetto tutt’altro che attraente. Bisogna tenere costantemente pulito un bollitore di vetro con speciali decalcificanti, essenza di aceto o succo di limone per evitare che abbia un aspetto sgradevole, la riteniamo una soluzione piuttosto poco pratica.

Il vetro è fantastico, finché lo si usa per la prima volta

A proposito, i decalcificanti speciali riempiono interi scaffali nei supermercati e nelle farmacie, ma l’essenza di aceto o il succo di limone di solito fa il lavoro altrettanto bene. Basta aggiungere una dose sufficiente di essenza di aceto o di limone all’apparecchio, riempire d’acqua, portare a ebollizione e lasciare il miscuglio nel bollitore elettrico per circa un’ora. Poi far bollire dell’acqua pulita nel bollitore due o tre volte

Gli elementi riscaldanti nascosti facilitano la pulizia del bollitore, poiché si trovano sotto la base della caraffa e non entrano in contatto con l’acqua. Questo facilita anche la pulizia dell’interno dell’apparecchio. Le bobine di riscaldamento aperte sono diventate rare e si possono trovare solo su alcuni modelli molto economici, oltre a quest, noi abbiamo testato dispositivi con la presenza di aste di metallo all’interno, che ostacolavano  un po’ la pulizia interna. Non capiamo lo scopo di queste costruzioni, dopo tutto, gli altri apparecchi se la cavano anche senza di esse. È stato questo il motivo per cui non abbiamo voluto raccomandare tali modelli.

Il miglior bollitore elettrico Test: Philips Hd464620 1

Il migliore: Philips HD4646/20

Portare l’acqua ad ebollizione senza troppi campanelli e fischietti e senza un’attesa troppo lunga è il desiderio della maggior parte delle persone quando cercano un nuovo bollitore. Inoltre, l’apparecchio deve essere sicuro da usare: dopo tutto, c’è sempre un rischio di scottature quando si maneggia acqua calda.

Il Philips HD4646/20, che ha dato una buona impressione, soddisfa esattamente questi requisiti e ad un prezzo estremamente equo.

Il migliore
Philips HD4646/20
Test Il miglior bollitore elettrico: Philips HD4646/20
Il Philips è fatto di plastica e ha una finitura solida. Porta l'acqua ad ebollizione rapidamente. È un vero cavallo di battaglia.

Il bollitore elettrico Philips è disponibile olso in bianco e nero. Un po’ un peccato, perché starebbe bene averlo in uno o due colori più vivaci.

L’HD4646/20 riscalda fino a 1,5 litri d’acqua e non bolle anche se si riempie il contenitore fino al livello massimo. A tal proposito, c’è una scala di misurazione su entrambi i lati ed è facile da leggere. In molti altri bollitori avevamo serie difficoltà.

Veloce ed economico

Nel test, il Philips HD4646/20 ha avuto bisogno solo di 3 minuti esatti per portare ad ebollizione un litro d’acqua di 20 gradi Celsius. Questo lo ha reso il terzo apparecchio più veloce di tutto il nostro test nonostante il prezzo economico.

Il filtro anticalcare ha una maglia fine ed è facile da rimuovere, pulire e reinserire. Il fatto che il coperchio incernierato, a differenza di molti altri modelli, non si apre premendo un pulsante, ma tirando la maniglia, ha in realtà un vantaggio. Molti coperchi incernierati saltano su troppo velocemente al tocco di un pulsante e letteralmente oscillano indietro facendo schizzare gocce d’acqua calda.

Due cose che potrebbero essere uno svantaggio a prima vista: volendolo confrontare con altri bollitori sono la mancanza di isolamento tra il manico e la parete esterna e l’interruttore on/off piuttosto semplice. Questo è un interruttore a bilanciere che non si illumina quando il bollitore è acceso, ma piuttosto, appare un segno arancione per indicare che l’apparecchio è acceso.

Semplice ma pratico

Rispetto ad altri bollitori che hanno interruttori illuminati o anelli LED, questa è una soluzione molto semplice. Il Philips HD4646/20 si spegne automaticamente non appena l’acqua bolle o è completamente evaporata (protezione dry-boil), quindi non c’è da preoccuparsi se si accende accidentalmente il bollitore.

Anche la mancanza di isolamento non è un grosso problema, perché la distanza tra la maniglia e la parete esterna è abbastanza grande e quindi bruciarsi la mano è quasi impossibile. La struttura in plastica del Philips HD4646/20 non si scalda eccessivamente come fanno, per esempio, i modelli in acciaio inossidabile non isolati.

La base con l’attacco per la corrente, sulla quale si può posizionare il bollitore elettrico come si vuole, offre un supporto sicuro e la possibilità di avvolgere il cavo lungo 64 centimetri.

Con questo, il Philips HD4646/20 fa tutto ciò che si suppone debba fare un tale elettrodomestico, bollire l’acqua. Lo fa anche velocemente rispetto a modelli più costosi.

Essenziale invece che tuttofare

Questo modello non offre caratteristiche speciali come la selezione della temperatura o quella keep-warm. La piastra di base è in acciaio inossidabile, ma la caraffa è in plastica, e anche se sembra abbastanza bella, non è certo un capolavoro di design. Per coloro che non necessitano di tali funzioni il Philips HD4646/20 è attualmente la scelta migliore, dopo tutto, costa meno di 30 euro.

Alternative

Il Philips HD4646/20 è il nostro preferito perché soddisfa le esigenze che la maggior parte delle persone ha di un bollitore e non costa molto. Tuttavia, se avete anche altre necessità, ci sono modelli migliori. Noi possiamo raccomandarne altri tre.

Modello economico in acciaio inossidabile: Severin WK 3419

Uno dei modelli più economici nel test è il Severin WK 3419, nonostante abbia una brocca in acciaio inossidabile. Con una capacità di 1,7 litri, è abbastanza grande e adatto per famiglie, è anche veloce e fa bollire un litro d’acqua in 3:08 minuti.

Il preferito in acciaio inox
Severin WK 3419
Test Il miglior bollitore elettrico: Severin WK 3419
Bollitore economico in Acciaio inox. La struttura esterna in metallo si scalda quando bolle. Funziona rapidamente.

C’è un indicatore del livello dell’acqua dietro la maniglia bianca e presenta anche un filtro sul beccuccio. Questo è tutto.

Non c’è un’opzione per impostare temperature specifiche, adatte a certi tipi di tè. La brocca in acciaio inossidabile diventa naturalmente molto calda e  non c’è un una struttura esterna protettiva in plastica. Queste qualità rendono il Severin WK 3419 meno adatto a famiglie con bambini piccoli.

1 di 4
Il miglior bollitore elettrico Test: Severin 1
Il Severin consiste in una scocca in acciaio inossidabile...
Il miglior bollitore elettrico Test: Severin 2
...che diventa abbastanza calda durante la cottura.
Il miglior bollitore elettrico Test: Severin 3
L'indicatore del livello dell'acqua è dietro la maniglia.
Il miglior bollitore elettrico Test: Severin 4
A differenza del modello precedente, c'è un filtro sul beccuccio.

Il Severin WK 3419 tuttavia è una buona scelta per coloro che preferiscono una caraffa in acciaio inossidabile e non vogliono spendere molto.

Con selezione della temperatura: Arendo elegante

Se vi piace bere il tè verde o preparare il caffè a mano, non avete bisogno di acqua bollente. A seconda della bevanda, le temperature tra i 70 e i 95 gradi Celsius sono sufficienti, o come nel caso del tè verde addirittura importanti. Infatti il tè diventa amaro a temperature più alte.

Con scelta della temperatura
Arendo Elegant
Test Il miglior bollitore elettrico: Arendo Elegant
Bollitore elegante con un buon isolamento termico. Ha anche una funzione keep-warm.

Questo spiega perché ci sono bollitori con selezione della temperatura, che portano l’acqua a una temperatura prestabilita e non vanno oltre.

Uno che è all’altezza del suo nome è l’Arendo Elegant, un bollitore elettrico in acciaio inossidabile che si presenta con un rivestimento in plastica opaca all’esterno. Di tutti i bollitori nel test, l’Arendo è stato il migliore a mantenere temperatura selezionata,  il display era preciso al grado, il che è tutt’altro che scontato.

Il bollitore è preimpostato per 40, 60, 80 e 100 gradi Celsius, ma la temperatura può anche essere definita individualmente in incrementi di 5 gradi.

1 di 4
Il miglior bollitore elettrico Test: Arendo
Con il suo design elegante, il bollitore Arendo si adatta a qualsiasi cucina.
Il miglior bollitore elettrico Test: Arendo 1
Il display della temperatura è preciso al grado.
Il miglior bollitore elettrico Test: Arendo 2
L'acciaio inossidabile è igienico e facile da pulire, e grazie al rivestimento esterno, il bollitore non si scalda troppo.
Il miglior bollitore elettrico Test: Arendo 4
Il coperchio è facile da aprire.

È anche pratico, grazie alla funzione keep-warm che mantiene l’acqua alla temperatura desiderata fino a 30 minuti. Inoltre siamo rimasti particolarmente colpiti dall’indicazione estremamente precisa della temperatura. Per gli amanti del tè, è sicuramente una raccomandazione.

L’Arendo Elegant si surriscalda al massimo grazie all’isolamento in plastica all’esterno, ma non c’è rischio di bruciarsi e questo lo rende anche una buona scelta per le famiglie con bambini piccoli.

Nel test, non abbiamo avuto quasi nulla da criticare su questo bollitore molto solido, che è conveniente per quello che offre. Ci sono, tuttavia, alcuni piccoli difetti, come la velocità di ebollizione di 3:20 minuti. Avendo 200 watt in meno, rispetto al nostro favorito, questo risultato più lento è giustificato.

Purtroppo, le istruzioni per la funzione keep-warm non sono precise e non c’è alcuna indicazione che bisogna premere “Start” dopo aver impostato la temperatura desiderata. Alla fine però si impara con la pratica.

Questo bollitore elettrico inoltre non ha un fine filtro anticalcare, ma solo una piastra perforata piuttosto grossolana. Non troviamo nemmeno ottimale l’indicatore del livello di riempimento, che è visibile solo all’interno. Come punto a favore l’Arendo è senza BPA e quindi non rilascia microplastiche.

Per noi, questo lo rende non solo il miglior bollitore con selezione della temperatura, ma anche una buona scelta per coloro che cercano un bollitore con un contenitore in acciaio inossidabile che non si scaldi all’esterno.

Design elegante: Stelton Emma

Se volete mettere un bollitore elettrico in cucina non solo come strumento di lavoro, ma anche come oggetto che catturi l’occhio, lo Stelton Emma con il suo esterno semplice dovrebbe essere la scelta giusta. Una linea chiara, un manico di legno curvo e nessun elemento superfluo.

Design consigliato
Stelton Emma
Test Il miglior bollitore elettrico: Stelton Emma
Il bollitore della Stelton cattura davvero l'occhio in una cucina. Far bollire l'acqua qui richiede tanto tempo.

Ridurre all’essenziale qui significa anche assenza di una scala di misurazione della quantità di acqua, solo un segno all’interno mostra fino a che punto si può riempire il bollitore. La capacità è di 1,2 litri.

A differenza della maggior parte degli altri modelli, la Stelton Emma è dotato di un coperchio senza un meccanismo pieghevole. In questo caso infatti il coperchio è semplicemente posizionato in cima, simile a una pentola, e bloccato in posizione con una leggera pressione, così almeno non interferisce con il riempimento, visto che l’apertura non è particolarmente grande.

D’altra parte, lo Stelton ha il grande vantaggio di diventare all’esterno leggermente tiepido, quindi non c’è pericolo di bruciarsi.

Ha impiegato 3:28 minuti per riscaldare un litro d’acqua a 100 gradi Celsius, rendendolo uno dei più lenti nel test, ma sappiamo che spendere circa 150 euro per un bollitore non è certo da tutti.

La concorrenza

Aigostar Adam 30GOM

L’Aigostar Adam 30GOM fa molta scena con il suo look in vetro e l’acqua illuminata di blu grazie ai LED, ma un bollitore di vetro è anche pesante e  il calcare si attacca facilmente. Grazie all’apertura sufficientemente grande, tuttavia, la pulizia è abbastanza facile. Naturalmente, il vetro si scalda tanto durante la cottura, ma grazie al manico, le dita non dovrebbero assolutamente entrare in contatto con esso. Il coperchio si apre con un pulsante e il tutto è possibile con una  sola mano.

Krups BW8018

Il Krups BW8018 è un modello molto elegante e moderno, al centro della struttura esterna nera c’è un display che mostra la temperatura reale e quella selezionata durante il processo di bollitura. Le temperature da 40 a 100 gradi possono essere impostate sul manico, e le istruzioni per l’uso forniscono anche informazioni su quale temperatura è più adatta a quale tipo di tè. Questo modello ha la funzione keep-warm, così che quando il processo di bollitura è finito, un segnale acustico lo comunica e il contenitore non diventa troppo caldo. Per riscaldare un litro d’acqua di 20 gradi a 100 gradi, il bollitore elettrico impiega ben 3:37 minuti, ma la temperatura misurata risulta solo di 97 gradi. Inoltre, non c’è neanche un indicatore del livello dell’acqua sul contenitore.

Russell Hobbs Adventure

Il Russell Hobbs Adventure ha i cosiddetti indicatori di bollitura rapida all’interno, per una o tre tazze d’acqua. Secondo le istruzioni, l’ebollizione per una tazza dovrebbe richiedere solo 50 secondi, ma nel test abbiamo misurato dieci secondi in più. Questo modello può far bollire un massimo di un litro d’acqua impiegando circa tre minuti, il che lo rende uno dei modelli più veloci nel campo dei test. Sfortunatamente non si può selezionare il livello di temperatura dell’acqua e nel test abbiamo misurato 97,8 gradi.

Russell Hobbs Texture

Il Russell Hobbs Texture ha anche contrassegni per una bollitura veloce. Qui l’acqua per una tazza richiede addirittura 1:13 minuti per bollire, invece dei 50 secondi promessi. Anche questo modello non offre la selezione della temperatura e sono stati misurati 97,8 gradi. Il Texture impiega 2:54 minuti per far bollire un litro d’acqua, rendendolo uno dei bollitori più veloci del test. Purtroppo però perde punti in quanto questo modello è abbastanza traballante quando viene poggiato sulla base.

Severin WK 3468

Un altro modello di Severin è il WK 3468: questo bollitore ha una protezione per le dita cool-touch sul coperchio in modo che possa essere aperto senza rischio di bruciarsi. La quantità massima di acqua è di un litro, che richiede poco più di tre minuti per l’ebollizione. Sfortunatamente, su questo modello non c’è un’opzione per impostare una temperatura specifica. Nel test sono stati misurati 98,2 gradi.

Il test passo per passo

Abbiamo testato 32 bollitori con prezzi tra 10 e 140 euro. Oltre alla qualità di costruzione, al materiale e alla facilità d’uso, eravamo particolarmente interessati a quanto velocemente i dispositivi facessero bollire l’acqua.

Il miglior bollitore elettrico Test: Bollitori
I bollitori da noi testati.

Per fare questo, abbiamo fatto scaldare a ogni bollitore esattamente un litro d’acqua di 20 gradi esatti e abbiamo misurato il tempo di ebollizione. Le differenze sono notevoli: il bollitore più veloce ha riscaldato il litro d’acqua in 2:40 minuti, il più lento ha impiegato 3:50 minuti.

Naturalmente, la velocità dipende in gran parte dalla potenza di ebollizione in watt, che abbiamo anche misurato. Nella maggior parte dei casi, il valore di consumo misurato è di circa 100 watt, al di sotto delle specifiche del produttore.

La maggior parte degli apparecchi si aggira intorno ai 2.000 e 2.200 watt, alcuni offrono 2.400 o addirittura 3.000 watt, ma ci sono anche modelli che erogano solo 1.800 watt. Un’eccezione nel test è il piccolo bollitore elettrico da viaggio pieghevole di Camry, che fa il suo lavoro con soli 750 watt.

Domande più frequenti

Quali tipi di bollitori esistono?

Ci sono bollitori con rivestimenti in plastica, acciaio inossidabile o vetro. I contenitori di plastica non si scaldano durante l’ebollizione come i modelli in acciaio inossidabile o in vetro. Inoltre, il vetro si sporca rapidamente di calcare. I bollitori più sicuri sono quelli in cui la struttura in acciaio inossidabile interna è rivestita di plastica.

Qual è il modo migliore per pulire un bollitore?

Per la pulizia si possono usare decalcificanti speciali, essenza di aceto o succo di limone. Il succo di limone e l’essenza di aceto di solito puliscono altrettanto bene, quindi un detergente speciale di solito non è necessario.

Quali funzioni dovrebbe avere un bollitore?

Se il modello ha esigenze più elevate del semplice riscaldamento dell’acqua, è una buona idea cercare funzioni speciali come la funzione keep-warm, per mantenere l’acqua riscaldata calda. Alcuni dispositivi offrono anche una funzione di selezione della temperatura in modo che l’acqua possa essere riscaldata alla temperatura ideale, per esempio per il tipo di tè desiderato.

Commenti

0 Commenti