Caricatore wireless
test
Pubblicato:

Il miglior caricatore wireless

Abbiamo testato 64 caricatori wireless. A nostro avviso il migliore è il Lotta Power Wireless Charging Pad, il cui consumo in standby è prossimo allo zero. Ha una finitura di alta qualità e ricarica rapidamente sia gli smartphone Android sia gli iPhone. Con la sua connessione USB-C e il cavo rivestito in tessuto, offre caratteristiche moderne. Inoltre, il prezzo è assolutamente adeguato.

Doreen Menz
Doreen Menz
laureata in germanistica, redige gran parte dei test di Guidario. Testa prodotti di ogni ambito: cuoca e gamer per hobby, non solo si interessa di computer e utensili da cucina, ma anche di elettrodomestici e tutto ciò che è legato alla salute.
Stefan Schmid
Stefan Schmid
appassionato di tecnologia smart che ci semplifica la vita, testa soprattutto prodotti di informatica, accessori per il computer o dispositivi di domotica.
Eleonora Cuccuru
Eleonora Cuccuru
laureata in Traduzione Specialistica, è traduttrice e ha lavorato come sottotitolatrice e adattatrice di film e documentari. Ama le lingue e i processi linguistici, sperimentare nuove ricette e ha un debole per la cucina italiana e internazionale.
Aggiornamento informazioni

Testiamo in continuazione nuovi prodotti e revisioniamo i nostri consigli con regolarità. Vi informeremo non appena questo articolo sarà stato aggiornato.

Gli smartphone sono dispositivi che funzionano in gran parte in modalità wireless: WiFi, Bluetooth e LTE hanno reso superflua la maggior parte dei cavi. Con i caricabatterie wireless si raggiunge così un nuovo traguardo tecnologico.

Abbiamo testato 64 caricabatterie wireless, di cui 54 ancora disponibili.

Esistono comunque grandi differenze nella potenza di ricarica, ossia nella velocità con cui sono in grado di ricaricare uno smartphone. Solo pochi modelli tra quelli testati raggiungono le prestazioni di ricarica dichiarate dai produttori.

Se state cercando un caricatore per il comodino, potete tranquillamente ignorare la velocità di ricarica, perché qualsiasi modello è in grado di ricaricare lo smartphone nell’arco di una notte. Se invece desiderate utilizzarlo a lavoro, sarebbe meglio optare per un caricabatterie più veloce.

I nostri consigli in breve

Il migliore

Lotta Power Wireless Charging Pad

Il miglior caricatore wireless
Il Lotta Power si ricarica rapidamente e ha un basso consumo in standby. È disponibile in tre varianti in tessuto e due con design in marmo.

Il Lotta Power non solo si presenta con un bel design, ma racchiude anche delle piacevoli sorprese. In stand-by consuma solo 0,03 watt e anche i valori di ricarica si sono rivelati impressionanti. Il caricatore è dotato di una moderna porta USB-C e si ricarica velocemente. Non è incluso l’alimentatore ma troverete un cavo di USB rivestito in tessuto di alta qualità.

Buona alternativa

Evershop TB TS09-11

Il miglior caricatore wireless
Il caricatore wireless Evershop ha un'elegante superficie in tessuto ed è estremamente piatto e dall'aspetto moderno. Anche i valori di carica sono al top.

L’Evershop TB TS09-11 è estremamente sottile e si presenta con un aspetto moderno. Ha una superficie rivestita in tessuto e un piccolo LED sul bordo che indica lo stato di carica. Ci hanno convinto soprattutto i valori di ricarica e i consumi in stand-by.

Veloce

ESR HaloLock

Il miglior caricatore wireless
Non solo l'ESR è realizzato in modo eccellente, ma carica anche i nostri due telefoni di prova più velocemente di tutti!

L’ESR HaloLock ha un aspetto davvero elegante e di alta qualità, sottolineata anche dal peso e dalla scocca in metallo. È  dotato di un LED a forma di anello che si illumina brevemente quando il cellulare viene posizionato sopra, che segnala l’inizio del processo di ricarica. Con oltre 12 watt di potenza, i valori di ricarica sono davvero imbattibili; tuttavia, il consumo in modalità stand-by è superiore. Si tratta dell’unico modello in cui siamo riusciti a ricaricare il nostro iPhone di prova anche con il PopSocket collegato. Con i modelli Apple la ricarica risulta meno efficace, mentre sicuramente ve lo consigliamo per un cellulare Android.

Di qualità

Green Cell Air Juice

Il miglior caricatore wireless
I materiali di alta qualità e le solide prestazioni di ricarica rendono il Green Cell un ottimo caricatore wireless.

Il Green Cell Air Juica ha un aspetto sicuramente piacevole, è di buona qualità e dispone di una porta USB-C. Il nostro telefono Android è stato caricato a 10 watt, mentre l’Iphone a 7,5 watt. Il consumo in stand-by è particolarmente basso, pari solo a 0,06 watt. Il caricatore si distingue anche per i suoi accessori.

Verticale

Infinity Lab Instant Station Wireless Stand

Il miglior caricatore wireless
Il caricatore verticale Instant Station di Infinity Lab convince per l'alta qualità della lavorazione e l'ampia gamma di funzioni.

L’Infinity Lab Instant Station ci ha convinto per l’ottima qualità e l’ampia funzionalità. Il caricabatterie Qi è di alta qualità e fornisce valori di carica elevati, pari a 11,6 watt per i nostri due dispositivi di prova. Una volta posizionato lo smartphone, è ancora possibile utilizzarlo senza problemi, si tratta infatti di un caricatore ideale da posizionare accanto al monitor della scrivania. In dotazione troverete un cavo USB-C e un caricabatterie.

Per iPhone

Apple MagSafe

Il miglior caricatore wireless
Il caricabatterie MagSafe non è sicuramente tra i più economici della categoria, ma svolge un lavoro eccellente.

Il caricabatterie wireless MagSafe di Apple è uno dei modelli più replicati e mai eguagliati davvero. Ha sì il suo prezzo, ma offre un’ottima qualità e delle prestazione di ricarica sbalorditive. Il magnete incorporato consente di tenere l’Iphone in mano e di utilizzarlo mentre si ricarica.

Tabella di confronto

Il miglioreLotta Power Wireless Charging Pad
Buona alternativaEvershop TB TS09-11
VeloceESR HaloLock
Di qualitàGreen Cell Air Juice
VerticaleInfinity Lab Instant Station Wireless Stand
Per iPhoneApple MagSafe
Belkin BoostCharge PRO (WIZ009vfWH)
Zens Liberty Wireless Charger
ZUBARR GY-Z11
Anker 315 Wireless Charger
ESR HaloLock
Belkin Boost Charge 7,5W
Tozo W1
PNY Wireless Charging Stand
Belkin Wireless Charging Stand 10W + Speaker
Belkin Dual Wireless Charging Pads 10W
Te-Rich V10
Anker PowerWave AK-A2503011
Belkin Boost Up 15W
Belkin Boost Up 10W
Zumsey caricatore wireless 3-in-1
Xlayer Wireless Charging Pad
Einova Lavastone
AGPTEK DW01
Vanmass CDRZ32
Xiaomi MDY10EP
Xiaomi WPC02ZM
Anker PowerWave 7.5 Pad
Belkin 3-in-1 Wireless Charger
Anker PowerWave AK-A2521011
Belkin Boost Up 7,5W
ESR 3-in-1 Wireless Charger
ESR 2-in-1 Wireless Charger
Yarrashop TS01
Xlayer Fast Charging Starter-Set
Xlayer Magnetic Charging Pad (219048)
Choetech T550F
PNY Dual Wireless Charging Base
XLayer Powerbank with Dock
XLayer Wireless Charger Desktop
Belkin Charging Pad 10W
Yootech F500
Nanami U6-EU
Belkin Boost Up 10W
Choetech MagLeap 3 in 1
Choetech T575-F
Honeycomb LTD-006
Spigen SteadiBoost F308W
IKEA Nordmärke
Yootech X1
Yootech RC100
YOOUS Fast Wireless Charger
INIU Wireless Charger Stand
Nanami M220
Il miglior caricatore wireless
  • Bel design
  • Ottimi valori di ricarica
  • Consumo ridotto in stand-by
Il miglior caricatore wireless
  • Consumo ridotto in stand-by
  • Ottimi valori di ricarica
  • Sottile
  • Grande superficie
  • Rivestimento in tessuto
Il miglior caricatore wireless
  • Di qualità
  • Sottile
  • Segnale LED
  • Consumo ridotto in stand-by
  • Ottimi valori di ricarica
  • Magnetico
  • Spina USB-A difficile da inserire e disinserire
  • Consumo in stand-by elevato
Il miglior caricatore wireless
  • Piacevole al tatto
  • Cavo a nastro
  • Cornice gommata
  • Valori di ricarica non eccellenti per Iphone
Il miglior caricatore wireless
  • Ingresso USB-C
  • Ottimi valori di ricarica
  • Ricarica fino a 3 dispositivi contemporaneamente
  • Molto stabile
  • Bel design
  • Consumo in stand-by elevato
Il miglior caricatore wireless
  • Consumo in stand-by ridotto
  • Valori di ricarica buoni
  • Magnetico
  • Costoso
Il miglior caricatore wireless
  • Ottima qualità
  • Bel design
  • Ottime prestazioni di ricarica
  • Dispositivo 2 in 1
  • Consumo in stand-by elevato
  • Abbastanza costoso
Il miglior caricatore wireless
  • Confezione elegante
  • Design stravagante
  • Buoni valori di ricarica
  • Ingresso USB-C
  • Rumoroso
  • Ingombrante
Il miglior caricatore wireless
  • LED
  • Buone prestazioni di ricarica
  • Funzione 3 in 1
  • Supporto per Smartwatch poco stabile
Il miglior caricatore wireless
  • Superficie in vetro elegante
  • Prezzo adeguato
  • Prestazioni ridotte con cover
  • Ingresso micro-USB
Il miglior caricatore wireless Test: 015 Esr Halolock Kabelloses Staender Ladegeraet
  • Compatto e di qualità
  • Magnetico
  • Consumo in stand-by ridotto
  • Valori di ricarica non ottimale
  • Caricatore non in dotazione
Il miglior caricatore wireless
  • Ottima qualità
  • Buone prestazioni di ricarica
  • Consumo in stand-by nella media
  • LED in posizione non ottimale
Il miglior caricatore wireless Test: 017 Tozo W1 E1636455818394
Il miglior caricatore wireless
  • Rivestimento in tessuto
  • Consumo ridotto in stand-by
  • Valori di ricarica buoni bei Android
  • Valori di ricarica con Iphone non ottimali
Il miglior caricatore wireless
  • Con altoparlanti
  • Ottimi valori di ricarica
  • Bel design
  • Costoso
  • No ingresso USB
  • Consumo in stand-by elevato
  • Sound non ottimale
Il miglior caricatore wireless
  • Posizione LED non ottimale
  • Ricarica 2 Smartphone
  • Consumo in stand-by elevato
  • Costoso
  • No ingresso USB
Il miglior caricatore wireless
  • Design elegante
  • Piacevole al tatto
  • Ottima qualità
  • Valori di ricarica buoni con Android
  • Sensibile alle ditate
  • Valori di ricarica con iPhone non ottimali
Il miglior caricatore wireless
  • Economico
  • Buona qualità
  • Consumo ridotto in stand-by
  • Prestazioni di ricarica non ottimali
Il miglior caricatore wireless
  • Sinnvolle Positionierung der LED
  • Qualità non ottimale
  • Ingombrante
  • No ingresso USB
  • Costoso
Il miglior caricatore wireless
  • Buone prestazioni di ricarica
  • Bel design
  • Consumo elevato in stand-by
  • Costoso
  • No ingresso USB
Il miglior caricatore wireless
  • Illuminazione LED regolabile
  • Ingresso USB-C
  • Bel design
  • Prestazioni di ricarica non ottimali
  • A volte l'illuminazione si attiva da sola
Il miglior caricatore wireless
  • Buone prestazioni di ricarica
  • Superficie in tessuto scivolosa
Il miglior caricatore wireless
  • Bel design
  • Molto stabile
  • Valori di ricarica nella media
Il miglior caricatore wireless
  • Buone prestazioni di ricarica
  • Bel design
  • Sensibile alle ditate
Il miglior caricatore wireless
  • Ottima qualità
  • Buona scelta dei materiali
  • Buone prestazioni di ricarica
  • Costoso
Il miglior caricatore wireless Test: 030 Xiaomi Mdy10ep
  • Di qualità
  • Consumo in stand-by ridotto
  • Con caricatore
  • Valori di ricarica buoni bei Android
  • iPhone ricaricabili senza cover
  • Ingombrante
  • Costoso
Il miglior caricatore wireless
  • Di qualità
  • Buoni valori di ricarica con Android
  • iPhone ricaricabili senza cover
  • Prestazioni di ricarica con iPhone pessime
  • LED rimane acceso
Il miglior caricatore wireless
  • Buoni valori di ricarica con Android
  • Grande superficie
  • Consumo ridotto in stand-by
  • Prestazioni di ricarica con iPhone non ottimali
Il miglior caricatore wireless
  • Compatibile con Apple Watch
  • L'iPhone non aderisce bene alla superficie
  • Consumo in stand-by elevato
  • Molto costoso
Il miglior caricatore wireless
  • Buona qualità
  • Prestazioni di ricarica non ottimale
  • Costoso
Il miglior caricatore wireless
  • Buone prestazioni di ricarica
  • Posizione LED ottimale
  • Molto grande
  • Costoso
  • No ingresso USB
Il miglior caricatore wireless
  • Versatile
  • Bel design
  • Buone prestazioni di ricarica
  • Qualità non ottimale
Il miglior caricatore wireless
  • ricarica smartphone e AirPods
  • Buone prestazioni di ricarica
  • Ingombrante
Il miglior caricatore wireless Test: 038 Yarrashop Ts01 E1636456004379
  • Anello in gomma sulla parte inferiore
  • Buone prestazioni di ricarica
  • Ricarica non ottimale per Android
Il miglior caricatore wireless
  • Buone qualità di ricarica
  • Cavo di ricarica in dotazione
  • Bassa qualità
Il miglior caricatore wireless
  • Buone prestazioni di ricarica
  • Magnete di bassa qualità
Il miglior caricatore wireless
  • Con caricatore
  • Valori di ricarica buoni con Android
  • Prestazioni di ricarica non ottimali per iPhone
  • Pesante
  • Consumo in stand-by elevato
Il miglior caricatore wireless Test: 042 Pny Dual Wireless Charging Base E1614676394679
  • Ricarica 2 dispositivi
  • Con caricatore
  • Rivestito in tessuto
  • Consumo in stand-by elevato
  • No ingresso USB
  • Valori di ricarica non ottimali
  • Costoso
Il miglior caricatore wireless
  • Adoperabile anche come power bank
  • Buoni valori di ricarica
  • Cavo integrato alla base
  • Consumo in stand-by elevato
  • Costoso
Il miglior caricatore wireless
  • Bel design
  • Valori di ricarica buoni per Android
  • Consumo in stand-by ridotto
  • Qualità non ottimale
  • Valori di ricarica pessimi per iPhone
Il miglior caricatore wireless Test: 045 Bildschirmfoto 2020 07 22 Um 11 48 14
  • Consumo ridotto in stand-by
  • Valori di ricarica ridotti
Il miglior caricatore wireless
  • LED ad anello laterale
  • Economico
  • Valori di ricarica non ottimali
Il miglior caricatore wireless
  • Economico
  • Valori di ricarica non ottimali
Il miglior caricatore wireless
  • Buoni valori di ricarica
  • Consumo in stand-by elevato
  • Posizione LED non ottimale
  • Costoso
  • No ingresso USB
Il miglior caricatore wireless
  • Ottimi valori di ricarica
  • Ingresso USB-C
  • Ricarica 3 dispositivi contemporaneamente
  • Ronzio
  • Design
  • Qualità mediocre
Il miglior caricatore wireless Test: 050 Bildschirmfoto 2021 11 16 Um 102206
  • Buona qualità
  • Valori di ricarica mediocri
Il miglior caricatore wireless
  • Valori di ricarica buoni
  • Qualità mediocre
  • Ingresso micro-USB
Il miglior caricatore wireless
  • Bel design
  • Consumo in stand-by ridotto
  • Qualità mediocre
  • Valori di ricarica bassi
Il miglior caricatore wireless
  • Modernes Design
  • No ingresso USB
  • posizione LED non ottimale
  • Consumi in stand-by non elevati
Il miglior caricatore wireless
  • Bel design
  • Relativamente economico
  • Valori di ricarica non ottimali
Il miglior caricatore wireless
  • Consumo ridotto in stand-by
  • Economico
  • Non ha ricaricato l'LG G7 di prova
  • Valori di ricarica non ottimali per iPhone
Il miglior caricatore wireless Test: 056 Yoous Fast Wireless Charger E1669379740192
  • Ingresso USB-C
  • Versatile
  • Valori di ricarica limitati
  • Qualità mediocre
Il miglior caricatore wireless
  • Ingresso USB-C
  • Valori di ricarica limitati
  • Qualità mediocre
Il miglior caricatore wireless Test: 058 Nanami M220 E1544088810991
  • Aspetto scadente
  • Pessima lavorazione
  • Il LED costantemente acceso
  • Valori di ricarica mediocri
Mostra dettagli prodotto

Caricatori wireless: finalmente ordine

Prima di acquistare un caricatore wireless è bene sapere che non tutti gli smartphone sono compatibili con questa tecnologia. Il retro in alluminio di molti cellulari schermano eccessivamente le vibrazione elettromagnetiche utilizzate per il trasferimento di energia induttiva, impedendo la ricarica.

Gli smartphone con la scocca in metallo sono off limit

Affinché la ricarica avvenga, lo smartphone dovrebbe avere il dorso in vetro o plastica e essere dotato della tecnologia necessaria per la ricarica wireless. Ha infatti bisogno di alcune componenti di cui non tutti gli smartphone dispongono, nemmeno quelli di lusso. Oltre agli smartphone Apple (dall’iPhone 8 in poi), tutti i più grandi marchi Android hanno adoperato questa tecnologia, compreso l’LG G7 ThinQ, il nostro cellulare di prova.

Il miglior caricatore wireless
La ricarica per pigri: bisogno solo posizionare lo smartphone sopra il dispositivo.

Il cosiddetto standard Qi si è praticamente imposto come standard di ricarica wireless e persino Ikea offre ora mobili con piastrine di ricarica integrate.

Con la tecnologia wireless la velocità di ricarica è leggermente inferiore rispetto a quella via cavo. Dipende anche da come viene posizionato lo smartphone: durante il test siamo rimasti piacevolmente sorpresi dal fatto che i dispositivi consentano un certo margine di manovra senza che le prestazioni di ricarica calino rapidamente.

C’è poco da fidarsi delle specifiche

Sempre più smartphone sono dotati di tecnologia di ricarica rapida. Ciò significa che possono essere caricati con una potenza di 10 watt o più. È necessario un caricatore rapido corrispondente e, nel caso di ricarica wireless, anche un alimentatore in grado di trasmettere questa energia.

I caricabatterie wireless che non specificano una potenza di uscita possono solitamente trasmettere circa 5 watt. I modelli che vantano il cosiddetto “fast charging”, caricano a 10, 15 o addirittura 20 watt. Tuttavia, c’è poco da fidarsi delle specifiche indicate, come abbiamo scoperto durante il test.

Magsafe: tutto sta nei dettagli

Dal 2020 sono disponibili nuovi caricabatterie Qi che possono essere attaccati alla parte posteriore dei telefoni. Sono stati introdotti da Apple dopo aver lanciato la serie iPhone 12. Molti produttori stanno rilasciando prodotti simili, se non addirittura copie. Queste piastre di ricarica possono essere utilizzate solo con i telefoni cellulari dotati di un anello magnetico integrato nella bobina di ricarica Qi. Tuttavia, la ricarica avviene ancora tramite lo standard Qi.

Chi possiede un iPhone deve prestare particolarmente attenzione al momento dell’acquisto di un caricatore wireless, perché c’è una bella differenza tra “Made for Magsafe” e “compatibile con MagSafe”. Entrambe le varianti sono dotate del tipico magnete, ma i 15 watt dichiarati da Apple possono essere raggiunti solo con i modelli “Made for Magsafe”. I prodotti compatibili con Magsafe, invece, raggiungono solo la metà di tale valore, quindi il limite è di 7,5 watt.

Il miglior caricatore wireless

Il migliore: Lotta Power Wireless Charging Pad

Il Lotta Power Wireless Charging Pad è il miglior caricatore wireless in gara. Ci ha convinto per gli eccellenti valori di ricarica e il basso consumo in standby. In dotazione troverete un cavo UBS-C di alta qualità. Potete acquistare anche la versione con un rivestimento in tessuto.

Il migliore
Lotta Power Wireless Charging Pad
Il miglior caricatore wireless
Il Lotta Power si ricarica rapidamente e ha un basso consumo in standby. È disponibile in tre varianti in tessuto e due con design in marmo.

Lotta Power è una filiale del produttore XLayer, che qui ha prodotto una vera e propria centrale elettrica. Abbiamo constatato 11,5 watt per l’iPhone e 9,3 per il telefono Android, sicuramente i migliori valori di ricarica nel test. Anche il consumo in standby, estremamente ridotto e pari a soli 0,03 watt, è eccezionale.

Ottimi valori e bel design

La parte superiore è in simil marmo, non dà l’impressione di essere di alta qualità e non incontra certamente i gusti di tutti. Sono disponibili anche le varianti in argento e in tessuto.

1 di 3
Il miglior caricatore wireless
Il Lotta Power: bel design e grande potenza.
Il miglior caricatore wireless
Il cavo USB-C è rivestito in tessuto.
Il miglior caricatore wireless
Offre spazio sufficiente per tutti gli smartphone e dispone di un LED bianco che indica lo stato di carica.

La cornice e la parte inferiore sono in alluminio con un rivestimento in gomma antiscivolo. Il caricatore è alto circa un centimetro e ha un diametro pari a 8,5 cm, sufficienti per qualsiasi smartphone. Il cavo è lungo circa 120 cm, tuttavia, l’alimentazione non è incluso in dotazione.

Sul dispositivo è presente un LED che indica lo stato di carica: se lampeggia, il processo di ricarica è in corso, se rimane acceso, lo smartphone è completamente carico.

E i contro?

All’inizio avevamo qualche pregiudizio sul Lotta Power, soprattutto dovuti al design. In realtà questo caricatore è disponibile in diverse versioni, alcune più gradevoli. Forse avremmo preferito che il LED fosse posizionato diversamente, ma si tratta di piccolezze.

Alternative

Il Lotta Power è il miglior caricatore wireless sul mercato, ma ci sono anche valide alternative. Se volete spendere di meno o caricare due smartphone contemporaneamente, ecco altri consigli per voi.

Buona alternativa: Evershop TB TS09-11

La prima impressione non è stata delle migliori, ma nel complesso questo caricatore wireless è riuscito a convincerci. L’Evershop è un dispositivo sottile e piuttosto leggero. È dotato di un rivestimento in tessuto e di un cavo USB-C. L’ingresso è di tipo USB-A, molto pratico per collegare il caricatore al PC, ad esempio.

Buona alternativa
Evershop TB TS09-11
Il miglior caricatore wireless
Il caricatore wireless Evershop ha un'elegante superficie in tessuto ed è estremamente piatto e dall'aspetto moderno. Anche i valori di carica sono al top.

Il caricatore Evershop ha caricato l’iPhone di prova a 11,2 watt, un valore davvero elevato. Anche l’LG G7 è stato caricato in modo esemplare a 9,7 watt. Il produttore indica una potenza di 10 watt, quindi siamo decisamente soddisfatti. Il consumo in stand-by ammonta solamente a 0,1 watt.

1 di 3
Il miglior caricatore wireless
L'Evershop ha un design classico ed è rivestito in tessuto.
Il miglior caricatore wireless
Il caricatore è molto sottile.
Il miglior caricatore wireless
Cavo UBS-C con ingresso USB-A.

L’alimentatore non è incluso. D’altra parte, il prezzo del dispositivo è davvero contenuto. Potete trovare il dispositivo in versione nero a marrone. Nel complesso, si avvicina molto al miglior caricatore wireless in gara, ma il Lotta Power ha un consumo in stand-by ancora più basso.

Veloce: ESR HaloLock

Di alta qualità e stabile: l’ESR HaloLock ci ha convinto fin dal primo istante. È molto sottile e maneggevole, realizzato quasi interamente in metallo. Non è incluso un alimentatore, ma un cavo USB-C. L’altro lato del cavo ha un ingresso USB-A, in modo da poter caricare il telefono su un portatile.

Veloce
ESR HaloLock
Il miglior caricatore wireless
Non solo l'ESR è realizzato in modo eccellente, ma carica anche i nostri due telefoni di prova più velocemente di tutti!

I valori di ricarica sono davvero sorprendenti: sia l’iPhone X sia l’LG G7 vengono caricati a 12 watt, sebbene il produttore ne indichi nelle specifiche soltanto 10. Il consumo in stand-by è, però, più elevato e pari a 0,7 watt. Quando si posiziona il telefono cellulare sul pad, un LED ad anello si illumina di verde per indicare che il processo di ricarica è stato avviato con successo. Dopo qualche secondo, la luce si spegne.

1 di 3
Il miglior caricatore wireless
L'ESR è di buona qualità ed è realizzato quasi interamente in metallo.
Il miglior caricatore wireless
Si tratta di un dispositivo sottile sul quale si accende un LED ad anello una volta poggiato lo smartphone.
Il miglior caricatore wireless
Cavo USB-C con uscita USB-A.

Questo caricatore dispone anche di una funzione magnetica, in modo che sia adatto anche per l’iPhone 12. Entrambi i telefoni di prova sono stati ricaricati perfettamente anche se l’Iphone con una potenza abbastanza mediocre pari a 6,5 watt. Siamo riusciti a caricare il nostro iPhone 12 Plus con il PopSocket.

Se non fosse per l’elevato consumo in stand-by, l’ESR HaloLock avrebbe vinto facilmente il test. Inoltre, la spina USB-A è piuttosto difficile da inserire e disinserire. Si tratta comunque di un ottimo modello che consigliamo a tutti coloro che desiderano una ricarica particolarmente rapida.

Solido: Green Cell Air Juice

Il Green Cell Air Juice è un caricatore wireless piuttosto pesante (ben 160 grammi), più del doppio della maggior parte della concorrenza.

Di qualità
Green Cell Air Juice
Il miglior caricatore wireless
I materiali di alta qualità e le solide prestazioni di ricarica rendono il Green Cell un ottimo caricatore wireless.

Il caricatore è infatti interamente in metallo. È supportato da quattro piedini gommati antiscivolo che lo mantengono ben saldo sulla scrivania. Una bella idea è stata dotare il dispositivo di un cavo a nastro, che dona un aspetto più ordinato rispetto al cavo rotondo.

1 di 3
Il miglior caricatore wireless
Il Green Cell.
Il miglior caricatore wireless Test: 071 Greencell Qigc01 02
I piedini antiscivolo.
Il miglior caricatore wireless Test: 072 Greencell Qigc01 04
In dotazione un cavo a nastro.

In teoria, questo caricatore dovrebbe offrire fino a 15 watt di potenza, ma in pratica ha ricaricato il nostro Android a 10,9 watt con lo smartphone Android. Con l’iPhone, invece, si è limitato a 7,8 watt. Sebbene si trovi a metà classifica in termini di prestazioni, il Green Cell ha in realtà un asso nella manica: continua infatti la carica anche quando lo smartphone si trova a sei mm di distanza. Molti caricabatterie si sono arresi a questa distanza.

Durante la ricarica, il LED sulla parte anteriore si illumina di un elegante colore verde che passa al blu non appena lo smartphone ha terminato la ricarica. Sebbene le prestazioni del caricatore Green Cell siano un po’ inferiori a quelle di molti altri concorrenti, vengono compensate dalla qualità costruttiva, dal design del cavo e dalla possibilità di ricarica anche a distanza ravvicinata.

Se i soldi non contano: Infinity Lab Instant Station Wireless Stand

L’Infinity Lab Instant Station è l’unico caricatore orizzontale tra i nostri suggerimenti principali. Il vantaggio di questa tipologia di design è la possibilità di vedere e utilizzare meglio il dispositivo durante il processo di ricarica; è infatti possibile posizionare lo smartphone in orizzontale o in verticale e caricarlo.

Verticale
Infinity Lab Instant Station Wireless Stand
Il miglior caricatore wireless
Il caricatore verticale Instant Station di Infinity Lab convince per l'alta qualità della lavorazione e l'ampia gamma di funzioni.

L’Infinity Lab Wireless Stand ci ha convinto dal primo momento: la confezione è ordinata e realizzata per la maggior parte in materiali riciclati. Il design è interessante ma comunque semplice, con una sfumatura di colore leggermente ondulata. Nessuna critica su qualità o dimensioni. Grazie alla parte inferiore gommata, il caricabatterie Qi non scivola involontariamente durante l’uso.

Inoltre, è anche possibile caricare fino a tre dispositivi contemporaneamente: in modalità wireless, tramite USB-A con un massimo di 15 watt e tramite USB-C con un massimo di 30 watt. Durante il funzionamento, si accende un piccolo LED bianco, posizionato in modo ben visibile sotto lo smartphone sul supporto. Il LED non può essere acceso e spento, ma la luce non è fastidiosamente intensa.

1 di 3
Il miglior caricatore wireless
L'Infinity Lab.
Il miglior caricatore wireless
Il design presenta un motivo a onda. Il display LED è posizionato al centro nella parte inferiore.
Il miglior caricatore wireless
Sul retro troverete un ingresso USB-C, uno USB-A e uno per l'alimentazione.

La caratteristica principale è che l’iPhone viene caricato senza problemi anche con la custodia e lo smartphone può essere utilizzato tranquillamente durante il processo di ricarica. In dotazione troverete anche il caricabatterie. Purtroppo, il consumo in stand-by è piuttosto elevato, pari a 1,2 watt. D’altra parte, l’Infinity Lab Instant Station Wireless Stand può vantare eccellenti valori di prestazioni con 11,6 watt per entrambi i dispositivi di prova.

Nonostante il prezzo piuttosto elevato e il consumo in standby non trascurabile, vi consigliamo l’acquisto di questo prodotto.

Magnetico: Apple Magsafe Wireless Charger

Anche il Magsafe di Apple appartiene alla categoria dei caricabatterie Qi, ma a differenza della concorrenza aderisce al retro dell’iPhone come per magia.

Per iPhone
Apple MagSafe
Il miglior caricatore wireless
Il caricabatterie MagSafe non è sicuramente tra i più economici della categoria, ma svolge un lavoro eccellente.

Da quando Apple ha dato inizio alla piccola rivoluzione della ricarica wireless, ci sono state molte imitazioni, alcune valide altre meno, ma nessuna si avvicina veramente all’originale.

Anche se si deve mettere mano al portafogli, a nostro avviso il sovrapprezzo vale la pena. Perché? Perché la qualità è ottima, ha un aspetto elegante e offre dei buoni valori di ricarica. È possibile trovare alternative a pochi euro in meno che si collocano nella stessa classe di prestazioni, ma c’è una chiara differenza nella qualità della lavorazione, perché le alternative MagSafe sono, con poche eccezioni, molto più goffe e per lo più realizzate in plastica dura.

Il MagSafe Apple ha ricaricato il nostro iPhone 12 Pro a 9,2 watt e il consumo in stand-by è ridotto a 0,26 watt.

La concorrenza

Belkin BoostCharge PRO (WIZ009vfWH)

Con il BoostCharge Pro, Belink offre un buon prodotto per tutti coloro che non badano troppo al prezzo. I costi infatti sono giustificati dai valori estremamente elevati di ricarica: ben 16,1 watt per il nostro iPhone 12. Tuttavia, dovrete accettare anche un consumo di 1,8 watt in stand-by. In termini di lavorazione, tuttavia, non c’è nulla di cui lamentarsi. Il design è accattivante e offre una tenuta stabile sul tavolo. Questo caricatore Qi offre spazio per tre dispositivi (smartphone, AirPods, smartwatch). Se si riesce a non badare al prezzo e al consumo di energia in modalità standby, si tratta di un prodotto complessivamente eccellente.

Belkin Boost Charge 7,5W

Il Belink Boost Charge 7,5 w offre dei buoni valori di ricarica e un’ottima qualità. Secondo il produttore, il pad di ricarica è stato progettato per i dispositivi Apple. Ciò si riflette soprattutto nell’elegante design in acciaio inossidabile. Il nostro cellulare di prova, l’LG G7, è stato comunque ricaricato con prestazioni identiche a quelle dell’iPhone X. Purtroppo il LED ci è parso troppo appariscente e posizionato in modo piuttosto scomodo. Inoltre, non è presente una porta USB-C. Se siete alla ricerca di un buon caricatore wireless, allora non potete sbagliare con il Belink Boost Charge.

ESR HaloLock

Per chi possiede un iPhone, l’ESR HaloLock Kickstand Wireless rappresenta una buona alternativa al Magsafe di Apple. Si presenta con un design elegante con una bella superficie in vetro. Grazie all’adesione magnetica, il caricabatterie Qi rimane in posizione anche quando l’iPhone viene sollevato, offrendo così una maggiore flessibilità. Anche il cavalletto pieghevole di alta qualità è molto pratico. Inoltre, i valori di standby di 0,2 watt sono decisamente contenuti. Purtroppo, non troverete un caricatore in dotazione.

Anker 315 Wireless Charger

Il 315 Wireless Charger è un modello economico prodotto da Anker. Offre una bella superficie in vetro, è piatto e leggero, offrendo comunque una buona presa grazie alla parte inferiore gommata. Il consumo in stand-by è davvero contenuto (0,17 watt) ma purtroppo i valori di ricarica non sono altrettanto convincenti. Non abbiamo apprezzato nemmeno la posizione del LED, che spesso viene coperto dallo smartphone stesso. Ma se siete alla ricerca di un caricatore economico e di buona qualità, il 315 fa al caso vostro.

ZUBARR GY-Z11

Lo ZUBARR GY-Z11 offre un pratico concetto 3-in-1, che consente di ricaricare contemporaneamente lo smartphone, lo smartwatch o gli auricolari. Inoltre, il dispositivo può essere ripiegato per il trasporto ed è possibile regolare anche l’angolo di visione dello smartphone. Con 9,7 watt (LG G7) e 10,2 watt (iPhone X), si ottengono valori di carica elevati. In modalità standby, il consumo varia tra 0,38 e 0,75 watt, a seconda che la barra LED sia attivata o disattivata tramite comando touch. Purtroppo è realizzato prevalentemente in plastica, cosa che rovina abbastanza l’immagine d’insieme. In particolare, il supporto per smartwatch pieghevole non sembra molto affidabile.

Il test passo per passo

Per i test abbiamo utilizzato uno smartphone con sistema operativo Android e uno con sistema operativo iOS, per la precisione un LG G7 ThinQ e un iPhone X di Apple. L’LG G7 è progettato per una potenza massima di 15 watt, l’iPhone X per 7,5 watt. Abbiamo misurato la potenza di carica in watt per tutti i dispositivi. Abbiamo anche determinato il consumo energetico in modalità standby. Per i caricabatterie Qi che si caricano magneticamente, abbiamo utilizzato un iPhone 12 Pro come telefono di prova.

1 di 3
Il miglior caricatore wireless
Alcuni modelli in gara.
Il miglior caricatore wireless
Alcuni modelli in gara.
Il miglior caricatore wireless
Alcuni modelli in gara.

Le cover dei cellulari non sono più un problema per i caricatori wireless. Abbiamo anche testato tutti i pad di ricarica con un iPhone con un PopSocket attaccato al retro, che con i suoi 7 mm è significativamente più spesso della maggior parte delle cover per cellulari.

Ci siamo astenuti dal caricare e scaricare completamente lo smartphone e dal determinare il tempo di ricarica completa, poiché il tempo di ricarica esatto dipende da molti fattori diversi, in primo luogo la capacità, l’età e l’usura della batteria, per citarne solo alcuni.

I dati riportati sono quindi valori medi e possono differire per altri smartphone, ma forniscono una buona indicazione delle prestazioni dei caricabatterie Qi.

Infine, abbiamo naturalmente tenuto conto anche del design e soprattutto della qualità.

Domande più frequenti

Quali smartphone possono godere della ricarica induttiva?

Non tutti gli smartphone possono sfruttare i caricatori Qi. La ricarica wireless può essere effettuata solo su dispositivi che dispongono dello standard Qi e della relativa bobina di ricarica. Gli iPhone dall’iPhone X e molti flagship Android offrono questa funzione dal 2017. Al momento dell’acquisto, è sufficiente verificare se il modello desiderato è in grado di effettuare la ricarica Qi.

I ricaricatore wireless sono meglio di quelli tradizionali?

Un caricatore con cavo è sicuramente l’opzione a bassi consumi. Inoltre, spesso il caricatore tradizionale è più veloce. Sicuramente un caricatore wireless risulta per molti più comodo.

Quanto costa un caricatore wireless?

Se si acquista un buon caricatore wireless dotato di presa di corrente, il costo può aggirarsi attorno ai 30/40 euro. Esistono comunque buoni modelli a circa 20 euro.

Commenti

0 Commenti
 Test: G Logo

Sondaggio per i lettori

Aiutaci a migliorare il sito di Guidario!

Compila il nostro questionario, ci vorrà solo un minuto.

* Il questionario è in forma anonima e ha puramente scopi di mercato. Facendo clic sul pulsante acconsentirai all’elaborazione e al salvataggio dei tuoi dati. Maggiori informazioni.

197875