Il miglior carrello portaspesa
test
Pubblicato: 4.4.2022

Il miglior carrello portaspesa

Abbiamo testato 10 carrelli portaspesa. Per noi il migliore è il carrello di Songmics. Il modello ha una tasca frigorifero ed è anche dotato di diversi catarifrangenti. Il manico imbottito è comodo da tenere in mano e il carrello è in generale facile da maneggiare.

Claire Schulte-Wieschen
Claire Schulte-Wieschen
laureata in Anglistica e in Scienze della Comunicazione e dei Media, scrive articoli su prodotti per la casa, elettrodomestici per la cucina, e si occupa anche di salute e bellezza.
Miryam Cocco
Miryam Cocco
appassionata delle lingue straniere, è laureata in Germanistica e Anglistica. Si occupa da anni di traduzioni di testi e assistenza linguistica tra il tedesco e l’italiano.
Aggiornamento informazioni

Testiamo in continuazione nuovi prodotti e revisioniamo i nostri consigli con regolarità. Vi informeremo non appena questo articolo sarà stato aggiornato.

Un carrello portaspesa rende la spesa settimanale molto più facile, soprattutto se non avete una macchina e dovete portare a mano le pesanti buste della spesa. I carrelli portaspesa di solito consistono in una grande borsa attaccata a un telaio. Questa struttura è di solito pieghevole e quindi facile da riporre.

I carrelli portaspesa richiamano un’idea un po’ antiquata, ma il loro design può essere anche piuttosto moderno. Attualmente ci sono molti modelli diversi in offerta con una grande varietà di colori, alcuni interessanti per utenti più giovani. Dopotutto occorre ammettere che un aiuto del genere, ha molti vantaggi anche per loro.

Abbiamo testato 10 carrelli portaspesa con prezzi compresi tra 10 e 180 euro. Ecco i nostri consigli in breve.

I nostri consigli in breve

Il migliore

Songmics Carrello portaspesa

Il miglior carrello portaspesa
Il carrello convince soprattutto per la sua facilità di movimento e la comoda maniglia imbottita.

Il carrello Songmics offre il miglior rapporto prestazioni prezzo. È dotato di un ampio scomparto termico e ha due ganci per fissarlo al carrello della spesa. Il suo manico è imbottito di schiuma, il suo angolo può essere regolato ed è molto comodo da impugnare. Intoltre, è manegevole e si muove facilmente anche sui ciottoli. Tutto questo è disponibile a un prezzo davvero equo.

Anche buono

Kitchen Craft Coolmovers carrello portaspesa

Il miglior carrello portaspesa
Si muove bene su tutte le superfici, ha un manico imbottito e una borsa termica aggiuntiva da offrire.

Una buona alternativa al vincitore del test è il carrello portaspesa Kitchen Craft Coolmovers. Anche in questo caso la maniglia è imbottita, ma non così spessa come sul vincitore del test di Songmics. Il modello ha due ganci per il carrello della spesa e viene consegnato già assemblato. Sui ciottoli il movimento non è tanto facile, ma per il resto è convincente.

Se i soldi non contano

Andersen Royal Shopper Hydro 2.0

Il miglior carrello portaspesa
La migliore facilità di movimento nel test incontra una buona capacità e grandi extra, ad un prezzo elevato.

L’Andersen Royal Shopper Hydro 2.0 è di gran lunga il carrello portaspesa più costoso del test, ma grazie alle sue grandi ruote, le sue caratteristiche di movimento sono le migliori del test: che sia su marciapiedi lisci o su ciottoli, il Royal Shopper va ovunque. Può contenere fino a 62 litri, e ha anche uno scomparto termico. Il carrello di lusso, che è disponibile in quattro diversi colori e vari design, è idoneo per tutti coloro che vogliono semplicemente il meglio del meglio.

Design moderno

Reisenthel Carrello portaspesa

Il miglior carrello portaspesa
Un design moderno e interessante e ottimi accessori caratterizzano questo modello.

Il modello di Reisenthel non è un classico carrello portaspesa. Il carrello è a forma di scatola e abbastanza basso e quindi offre un design nuovo e diverso dalla maggior parte degli altri modelli. La sua maniglia può essere regolata in altezza e gli accessori includono due ganci e due chip per il carrello della spesa. Questo carrello è anche disponibile in una gamma di colori e design diversi. Sui ciottoli si muove un po’ a scatti, ma per il resto si sposta in modo convincente.

Tabella di confronto

Il miglioreSongmics Carrello portaspesa
Anche buonoKitchen Craft Coolmovers carrello portaspesa
Se i soldi non contanoAndersen Royal Shopper Hydro 2.0
Design modernoReisenthel Carrello portaspesa
Reisenthel Trolley M Borsa portaspesa
Gimi Tris Floral Rot carrello portaspesa
AmazonBasics Carrello portaspesa
Alaskaprint Carrello portaspesa
TecTake Carrello portaspesa
Vounot Carrello portaspesa
Il miglior carrello portaspesa
  • Impugnatura molto comoda e regolabile
  • Rifrangenti
  • Comparto frigorifero
  • Funzionamento molto regolare
  • Gancio per carrello della spesa
  • Protezioni per ruote difficili da montare
  • Tracce di utilizzo
Il miglior carrello portaspesa
  • Pronto per il montaggio
  • Borsa di raffreddamento
  • Manico imbottito
  • Gancio per carrello della spesa
  • Buona scorrevolezza sul pavimento
  • La borsa frigo occupa tanto spazio
Il miglior carrello portaspesa
  • Molte tasche
  • Borsa frigo
  • Movimento molto regolare
  • Catarifrangenti
  • Buona capacità
  • Davvero molto grande e pesante
  • Costoso
Il miglior carrello portaspesa
  • Manico regolabile e confortevole
  • Ganci per il carrello della spesa
  • Buon movimento
  • Design moderno
  • Manico un po' traballante
  • Ostacoli sul pavimento difficili da superare
Il miglior carrello portaspesa
  • Manico regolabile e comodo da tenere
  • Design moderno
  • Il movimento non è così buono, soprattutto sui ciottoli
  • Manico un po' traballante
  • Ruote abbastanza rumorose
Il miglior carrello portaspesa
  • Gancio per il carrello della spesa
  • Il movimento è accettabile
  • Grande scomparto interno
  • Prima consegna senza ruote
  • Per salire le scale le ruote non sono d'aiuto
  • Montaggio complicato
Il miglior carrello portaspesa
  • Numerosi scomparti
  • Movimento limitato
  • Manico scomodo
  • Design vecchio stile
  • Per le persone più basse
Il miglior carrello portaspesa
  • Economico
  • Lavorazione scadente
  • Bassa fluidità di movimento
  • Manico scomodo
  • Per le persone più piccole
Il miglior carrello portaspesa
  • La lavorazione sembra solida
  • Poca capacità
  • Rumoroso nel funzionamento
  • Manico scomodo
  • Per persone più piccole
Il miglior carrello portaspesa
  • La lavorazione sembra scadente e instabile
  • Odore di plastica
  • Le ruote per salire le scale non sono di grande aiuto
Mostra dettagli prodotto

Un aiuto pratico per la spesa: quello che dovreste sapere sui carrelli portaspesa

Un carrello portaspesa è fondamentalmente una grande borsa della spesa su due ruote con una robusta maniglia per tirarla. Anche se sono usati principalmente dalle persone anziane, sono un aiuto ecologico anche per i più giovani. Il modello più grande del test ha una capacità di 62 litri, che di solito è sufficiente per una settimana di spesa per tutta la famiglia. I carrelli sono ora disponibili in tutti i tipi di colori e design, e quindi non sono più solo per la vecchia generazione.

Tipi di carrelli per la spesa

I classici carrelli portaspesa consistono in un telaio metallico pieghevole e una borsa per la spesa in nylon. La borsa è attaccata al telaio con chiusure in velcro o semplicemente fatta scivolare sopra di esso in modo che possa essere rimossa rapidamente e facilmente. Il telaio in alluminio è forte e robusto e, a seconda del diametro delle ruote, il carrello si muove bene anche su terreni difficili come i ciottoli.

Il miglior carrello portaspesa
Un carrello portaspesa classico in un design moderno.

Oltre a questi modelli classici, c’era anche una borsa con ruote nel test, il Trolley M di Reisenthel. In questo caso la borsa, il telaio e le ruote fanno parte di un unico pezzo, infatti le ruote sono integrate nella base rinforzata. Ciò significa che la borsa non può essere rimossa separatamente. Anche il manico telescopico è incorporato nella borsa. Le ruote in questo caso sono piccole e quindi il tessuto è vicino al suolo e si sporca facilmente. Inoltre, queste piccole ruote non ruotano molto bene così come quellenei modelli con ruote più grandi. D’altra parte, questi carrelli della spesa sono particolarmente leggeri. Con una peso di 1,5 chilogrammi, il Trolley M è uno dei modelli più leggeri del test.

Cosa è importante quando si compra un carrello portaspesa?

Quanto deve essere grande la borsa della spesa? Vi servono diversi scompartimenti o è sufficiente un unico grande scomparto? Ci dovrebbero essere altri extra come i ganci per il carrello della spesa? Quali ruote preferite? Prima di fare un acquisto del genere, sarebbe opportuno porsi queste domande.

Capacità e tasche

Un modello più piccolo è sufficiente per una sola piccola famiglia, ma se volete fare la spesa settimanale per una famiglia dai quattro componenti in su, dovreste optare per una capacità maggiore. Molti carrelli portaspesa hanno solo un grande scomparto interno, che va bene se si vuole solo portare la spesa a casa velocemente e comodamente e non si dà molta importanza allo smistamento dei singoli acquisti.

Il miglior carrello portaspesa
Una borsa con piccole ruote e un design aperto.

Se possibile, assicuratevi che ci sia uno scomparto termico per quei prodotti che è meglio tenere in frigo, tasche laterali o reti per le bottiglie e piccoli scomparti sul davanti per oggetti o riviste. Di solito c’è un piccolo scomparto all’interno, sul retro o sul lembo superiore della borsa della spesa per il portafoglio e le chiavi di casa. Questo evita che le chiavi vadano a finire dentro al carrello sotto la spesa.

Ruote

Le ruote dei carrelli portaspesa hanno un diametro da 5 a 7 centimetri, il che rende un po’ più faticoso tirare il carrello, soprattutto sui ciottoli. Le ruote dei modelli classici, invece, hanno una dimensione compresa tra 15 e 29 centimetri e sono quindi adatte a superfici più irregolari.

Il miglior carrello portaspesa
Le grandi ruote del modello Andersen a destra, le piccole ruote del modello di Reisenthel a sinistra.

Il peso del carrello carico è meno percettibile nei modelli con ruote più grandi, il che rende il carrello più facile da tirare.

Maniglia

Un manico regolabile in altezza è l’eccezione piuttosto che la regola nei carrelli della spesa classici. Gli utenti alti dovrebbero quindi assicurarsi che la maniglia sia ad un’altezza confortevole. Le maniglie dei due carrelli della spesa di Reisenthel nel test erano estensibili, rendendo i carrelli più facili da riporre.

Il miglior carrello portaspesa
Le diverse maniglie: liscia, imbottita con gomma e telescopica.

Se la maniglia è imbottita e antiscivolo, è preferibile. Sta comodamente in mano e il carrello può essere tirato senza tanti sforzi su distanze più lunghe. Questo è emerso chiaramente anche nella prova pratica, nei carrelli con manici in plastica liscia, il manico non stava così comodamente nella mano e anzi a causa del peso, spingeva molto contro il palmo.

Telaio

Il telaio della maggior parte dei carrelli della spesa può essere piegato senza attrezzi aggiuntivi, così da risparmiare spazio. Da un lato, si può ripiegare la superficie di trasporto, e su alcuni carrelli della spesa si può anche ripiegare il manico. Anche le ruote sono rimovibili. Tuttavia, se si usa il carrello regolarmente, è un fastidio ogni volta montarle e smontarle.

Il miglior carrello portaspesa
Le dimensioni del Royal Shopper di Andersen possono essere aumentate con una staffa di metallo. Questo significa che si possono trasportare anche delle casse di bottiglie.

Con alcuni carrelli portaspesa, come il Royal Shopper di Andersen, il telaio può essere utilizzato anche per trasportare casse di bottiglie, piegando una barra per aumentare lo spazio disponibile.

Extra aggiuntivi

I carrelli portaspesa possono anche offrire caratteristiche extra. Queste includono, per esempio un sistema di 3+3 ruote, che permettono di percorrere senza problemi scale, superare cordoli e ciottoli. In una prova pratica, l’abbiamo provato su varie scale, ma i saliscale non sono stati convincenti al cento per cento.

1 di 4
Il miglior carrello portaspesa
Gancio per il carrello della spesa.
Il miglior carrello portaspesa
Borsa frigorifero extra.
Il miglior carrello portaspesa
Con gli spallacci, la borsa può anche essere indossata come uno zaino.
Il miglior carrello portaspesa
Il telaio può anche essere usato per trasportare casse di bevande.

Molti carrelli portaspesa hanno ganci di plastica o di metallo sul retro del telaio con cui il carrello può essere attaccato al carrello del negozio. Questo permette di mettere comodamente gli acquisti pagati direttamente nel carrello alla cassa. Alcune borse hanno anche una cinghia da trasporto o da spalla per poterle trasportare senza il telaio.

Altri extra possono includere un aggancio per la bicicletta, con il quale il carrello può essere semplicemente appeso al portapacchi. Altri modelli hanno anche un sedile incorporato, che risulta comodo per sedersi qualora si aspetti a lungo ad una fermata, o se il tragitto è faticoso. Questa tipologia di carrello però non l’abbiamo testata.

Il miglior carrello portaspesa

Il migliore: carrello portaspesa Songmics

Abbiamo provato la versione blu del carrello Songmics, ma è disponibile anche in grigio e nero. Il modello fa una buona impressione fin dal primo montaggio. Le istruzioni multilingue e illustrate aiutano molto nell’assemblaggio.

Il migliore
Songmics Carrello portaspesa
Il miglior carrello portaspesa
Il carrello convince soprattutto per la sua facilità di movimento e la comoda maniglia imbottita.

La borsa è attaccata al telaio con cinque chiusure in velcro. È dotato di una cinghia di trasporto e di catarifrangenti, in modo da poter essere facilmente visto al buio. Le ruote hanno un pulsante al centro che viene premuto per bloccarle e rilasciarle.

Il grande scomparto interno è chiuso con una zip, e internamente sul retro c’è una parte termica per gli alimenti che necessitano di stare al freddo. Anche questa parte è chiusa con una zip. Sui lati c’è una rete e uno scomparto in tessuto senza chiusura. Una tasca per i soldi e le chiavi è sulla parte esterna anteriore. In totale, il Songmics ha una capacità di 35 litri e pesa solo 2,4 chilogrammi.

1 di 7
Il miglior carrello portaspesa
Il carrello portaspesa in blu della Songmics.
Il miglior carrello portaspesa
Lo scomparto interno ha anche una zona frigo extra.
Il miglior carrello portaspesa : 025 Songmics Einkaufstrolley Blau
Le ruote piuttosto grandi scorrono fluidamente.
Il miglior carrello portaspesa
Il manico è imbottito e quindi molto comodo.
Il miglior carrello portaspesa
Può anche essere regolato nell'angolo.
Il miglior carrello portaspesa
Gancio per il carrello della spesa.
Il miglior carrello portaspesa
Catarifrangenti per una migliore visibilità al buio.

La borsa è rimovibile e può essere utilizzata anche come borsa della spesa senza la struttura. In questo caso è progettato per un carico massimo di 10 chilogrammi, come carrello può portare 20 chilogrammi. La maniglia è imbottita con gomma e quindi molto confortevole. L’angolo del manico può anche essere regolato tramite due pulsanti sui lati, rendendolo ancora più comodo da impugnare.

Le ruote sono leggermente scanalate e scorrono in modo fluido e silenzioso, anche sui ciottoli. Anche quando è carico, il peso non si nota e il carrello è facile da tirare. Supera bene gli ostacoli. L’imbottitura in schiuma sul manico lo rende molto comodo da stringere.

Nell’insieme possiamo dire che il carrello Songmics offre il miglior pacchetto complessivo tra design, componenti extra, come i catarifrangenti e una borsa refrigerante. Il tutto facile da gestire.

Svantaggi?

Le due protezioni delle ruote, in plastica nera, sono un po’ difficili da montare. Inoltre, uno dei due aveva già evidenti graffi e segni d’uso al primo ordine. Tuttavia, con la seconda consegna non abbiamo riscontrato nessun problema.

Alternative

Tra gli altri prodotti da noi consigliati, troverete una buona alternativa al vincitore del test, un modello di lusso e un carrello portaspesa dal design insolito.

Buona alternativa: il Kitchen Craft Coolmovers

Il carrello portaspesa Kitchen Craft Coolmovers viene consegnato già montato. Tutto quello che dovete fare è piegare l’ala della borsa. La borsa è attaccata al telaio con pannelli di tessuto e chiusure in velcro. Il manico è imbottito e quindi sta bene in mano.

Anche buono
Kitchen Craft Coolmovers carrello portaspesa
Il miglior carrello portaspesa
Si muove bene su tutte le superfici, ha un manico imbottito e una borsa termica aggiuntiva da offrire.

Sul retro c’è un piccolo scomparto per le chiavi e i soldi e due ganci di metallo per attaccarlo al carrello della spesa. Il grande scomparto interno contiene un’ulteriore borsa termica rimovibile, che però occupa anche molto spazio. Il tutto è chiuso con una coulisse e un lembo di copertura può essere ripiegato su di esso. In più ci sono due tasche aggiuntive sui lati. Il carrello ha una tara di 2,1 chilogrammi e può portare un carico massimo di 15 chili.

1 di 6
Il miglior carrello portaspesa
Il carrello portaspesa Coolmovers di Kitchen Craft.
Il miglior carrello portaspesa
Le ruote hanno buone caratteristiche di movimento.
Il miglior carrello portaspesa
Lo spazioso scomparto interno.
Il miglior carrello portaspesa
Anche questa maniglia è comodamente imbottita.
Il miglior carrello portaspesa
Gancio per il carrello della spesa.
Il miglior carrello portaspesa
La borsa termica è rimovibile.

Il carrello portaspesa funziona molto bene su pavimento liscio, sui ciottoli invece si blocca un po’ ma non eccessivamente da essere un problema. La maniglia non è così spessa e imbottita come quella del vincitore del test, ma è comunque comodo da essere tirato.

Se credete a varie recensioni online, le gomme e le cuciture non durano così a lungo. Tuttavia, solo un test a lungo termine può fornire informazioni in merito.

Il carrello di Kitchen Craft Coolmovers è un grazioso carrello portaspesa che è facile da maneggiare e ha anche una borsa frigo extra rimovibile.

Se i soldi non contano: il Andersen Royal Shopper Hydro 2.0

L’Andersen Royal Shopper Hydro 2.0 è il modello di lusso tra i carrelli portaspesa testati. Ha un peso netto di 4 chilogrammi e, con vari scomparti, una capacità totale di 62 litri.

Se i soldi non contano
Andersen Royal Shopper Hydro 2.0
Il miglior carrello portaspesa
La migliore facilità di movimento nel test incontra una buona capacità e grandi extra, ad un prezzo elevato.

Il grande spazio interno è sigillato con una chiusura in velcro, e sul retro della borsa c’è uno scomparto per i soldi e le chiavi, anche questo con una chiusura in velcro. Ci sono due reti sui lati e altri due scomparti sulla parte anteriore della borsa, uno scomparto più piccolo e uno leggermente più grande per la borsa frigo. Entrambi hanno una zip.

La borsa è anche dotata di una cinghia di trasporto e di spallacci imbottiti, permettendole così di diventare uno zaino. Ci sono catarifrangenti sulla parte anteriore e sui lati della borsa per una migliore visibilità al buio. Il manico è fatto di plastica liscia e ha scanalature per le dita.

1 di 7
Il miglior carrello portaspesa
Il Royal Shopper di Andersen in blu.
Il miglior carrello portaspesa
Le ruote più grandi del campo di prova hanno anche la migliore fluidità di movimento.
Il miglior carrello portaspesa
La zona frigo è sulla parte anteriore.
Il miglior carrello portaspesa
Il manico è liscio, ma comunque comodo da impugnare.
Il miglior carrello portaspesa
La borsa può anche essere usata come uno zaino, il telaio può essere piegato.
Il miglior carrello portaspesa
Inoltre, si può anche usare per trasportare casse di bevande allargandone le dimensioni.
Il miglior carrello portaspesa
Lo spazioso scomparto interno.

Il Royal Shopper ha avuto la guida più fluida del test. Il carrello è stato trascinato comodamente anche sui ciottoli. È molto silenzioso e il peso non si nota, anche se il modello da solo pesa 4 chili. La maniglia di trasporto non è imbottita, ma grazie alle scanalature, si percepisce bene in mano. Le grandi ruote hanno un profilo leggero.

Il telaio può essere piegato per risparmiare spazio, ma può anche essere allargato così da trasportare bevande.

Il produttore ha un’intera gamma di carrelli portaspesa diversi da offrire, che possono essere combinati in variazioni quasi infinite. Potete equipaggiare il vostro carrello con altre ruote, come i saliscala, o con un gancio per biciclette.

L’Andersen Royal Shopper Hydro 2.0 è abbastanza grande, ha molta capacità ed è molto silenzioso. Tuttavia, anche il prezzo è piuttosto elevato.

Design moderno: Reisenthel Carrycruiser

Uno dei due modelli di Reisenthel nel test è il Carrycruiser. Si tratta di un carrello di forma quadrata dotato di una cinghia di trasporto e di una maniglia regolabile. Il modello pesa 2,5 chilogrammi, contiene 40 litri ed è disponibile in vari pattern e colori.

Design moderno
Reisenthel Carrello portaspesa
Il miglior carrello portaspesa
Un design moderno e interessante e ottimi accessori caratterizzano questo modello.

Lo scomparto interno è chiuso da una coulisse. L’interno ha una rete sul lato per la spesa, che contiene due chip e due ganci per il carrello della spesa del supermercato. La borsa interna può anche essere rimossa e pulita in lavatrice.

Rispetto alla maggior parte degli altri carrelli della spesa testati, le dimensioni qui sono piuttosto strette. La maniglia telescopica sembra un po’ traballante, ma è facile da tenere in mano e tirare. Il peso della spesa non è così percepibile.

1 di 5
Il miglior carrello portaspesa
Il carrello portaspesa di Reisenthel in un design "autunnale".
Il miglior carrello portaspesa
Le ruote piccole hanno qualche problema con i ciottoli.
Il miglior carrello portaspesa
La maniglia regolabile in altezza.
Il miglior carrello portaspesa
Lo scomparto interno.
Il miglior carrello portaspesa
Il trolley può anche essere trasportato con la cinghia imbottita.

Sulle pietre lisce, le piccole ruote scanalate scorrono bene, sui ciottoli invece vanno a scatti. Questo modello è piuttosto basso, e quindi bisogna chinarsi per caricarlo e scaricarlo.

Coloro che apprezzano un design moderno e preferiscono un modello di marca dovrebbero dare un’occhiata più da vicino al Reisenthel Carrycruiser.

La concorrenza

Reisenthel Trolley M Borsa portaspesa

Il Reisenthel Trolley M ha una maniglia di trasporto in tessuto e una maniglia regolabile che può essere ripiegata completamente e nascosta sotto una zip. Si muove su due piccole ruote nere che sono montate in modo poco appariscente all’interno del carrello della spesa. Il grande scomparto interno ha una zip. Sul retro c’è un piccolo scomparto per i soldi e le chiavi. Il carrello ha una tara di 1,5 chilogrammi, il che lo rende il modello più leggero del test.

Le ruote assomigliano a quelli di una valigia e fanno lo stesso rumore. Ci vuole un certo sforzo per tirare il carrello su un pavimento non liscio. La maniglia è facile da tenere tra due dita, ma sembra anche un po’ traballante. A parte la costruzione della maniglia, qui non c’è un telaio, quindi la borsa non ha un vero supporto.

Gimi Tris Floral Rot carrello portaspesa

C’è stata un po’ di confusione sul carrello portaspesa Gimi Tris nel design Floral Red. Amazon elenca Vileda come produttore, anche se il marchio non ha questi prodotti. Il montaggio è un po’ scomodo, e le protezioni delle ruote su entrambi i lati non si bloccano facilmente.

Il grande scomparto interno ha una coulisse, e la borsa si chiude con un bottone a pressione. Su un pavimento liscio si muove facilmente, ma sui marciapiedi le ruote sono un po’ rumorose e più difficili da guidare. Inoltre, l’impugnatura non è così comoda. Anche il design del carrello è un po’ antiquato.

AmazonBasics Carrello portaspesa

Abbiamo testato il carrello portaspesa di AmazonBasics in un design con “fiori neri”. Quando si toglie il carrello dall’imballaggio, si nota subito che manca uno dei due tappi di plastica sulla barra delle ruote. Il carrello pesa 1,76 chilogrammi e contiene 40 litri. Il grande scomparto interno è chiuso da una coulisse. Ci sono due scompartimenti senza chiusure sui lati. Sul retro della borsa, portafoglio e chiavi possono essere conservati in uno scomparto con zip.

Quando viene caricato, il peso si sente chiaramente. Il carrello funziona bene su pavimenti liscii, ma non altrettanto sui ciottoli. La maniglia è piuttosto bassa e non regolabile in altezza, quindi questo modello è più adatto a persone più piccole. Il carrello è disponibile in vari design, ma nessuno di essi è veramente moderno.

Alaskaprint Carrello portaspesa

A circa 10 euro, il carrello della spesa Alaskaprint è di gran lunga il modello più economico nel campo dei test. Sfortunatamente, il prezzo basso è spiegato dalla scarsa qualità di lavorazione. Il modello sembra instabile e manca uno dei due coperchi sulla barra della ruota. I pneumatici devono essere fissati saldamente al telaio, altrimenti cadranno rapidamente. Le istruzioni consistono in una pagina DIN A4 illustrata, che è comprensibile anche senza etichette.

Il carrello ha un grande scomparto interno con una coulisse. C’è anche un piccolo scomparto per i soldi e le chiavi sul lembo della copertura. La maniglia è fatta di plastica liscia e si sente scomoda nella mano quando il carrello è pieno.

Il test passo per passo

Dopo aver tolto i 10 modelli di prova dalle scatole e dall’imballaggio, abbiamo valutato la prima impressione. Poi abbiamo analizzato il processo di assemblaggio. Alcuni modelli erano un po’ difficili da assemblare o mancavano delle parti. Nel test sono stati presi in considerazione anche il design e la capacità.

Il miglior carrello portaspesa
I carrelli portaspesa da noi testati.

Volevamo anche sapere quanti scompartimenti aveva il carrello della spesa e se fosse pieghevole per poterlo riporre in modo da risparmiare spazio.

Per la prova pratica, tutti i carrelli della spesa sono stati riempiti con bottiglie da 1 litro e 0,5 litri, in modo che la capacità di carico totale fosse di otto chilogrammi. Abbiamo poi tirato ogni carrello su marciapiedi, pavimenti lisci e ciottoli per valutare le sue caratteristiche di movimento.

Domande più frequenti

Qual è il miglior carrello portaspesa?

Quando si sceglie il modello giusto, dipende anche molto dai desideri e dalle esigenze personali, come la capacità, l’altezza della maniglia e gli extra aggiuntivi desiderati. Secondo noi, il miglior carrello per la spesa è il carrello Songmics.

Quanto costa un buon carrello portaspesa?

La gamma di prezzi per i carrelli portaspesa è ampia. I modelli economici partono da 20 euro, quelli costosi costano più di 150 euro. Tuttavia non occorre spendere necessariamente così tanto. Carrelli della spesa raccomandabili come il nostro vincitore del test di Songmics sono già disponibili per 40-50 euro.

A cosa prestare attenzione per l'acquisto di un carrello portaspesa?

Dipende soprattutto da quanto volete trasportare con il carrello, cioè la capacità di cui avete bisogno. Dovreste anche prestare attenzione all’altezza della maniglia, o se la maniglia può essere regolata in altezza o in angolo. Anche la dimensione delle ruote gioca un ruolo importante. Un aspetto da non trascurare è, naturalmente, il design, dopo tutto, il modello scelto dovrebbe piacere anche visivamente.

Quanti scomparti ha un carrello portaspesa?

Tutti i carrelli portaspesa hanno un grande scomparto interno, ma molti hanno anche piccole tasche o reti sui lati, per esempio per le bottiglie. Alcuni trolley hanno anche una sezione refrigerante o piccoli scomparti aggiuntivi per riviste, soldi e chiavi.

Commenti

0 Commenti