Il miglior ferro arricciacapelli Test: Arricciacapelli Foto: Lumen Photos / Shutterstock
test
Pubblicato: 17.1.2022

Il miglior ferro arricciacapelli

Abbiamo testato 23 ferri arricciacapelli. Il migliore è il Braun Satin Hair 7 CU710. La barra con pinza, rivestita in ceramica di alta qualità ha un bell’aspetto. È facile da usare e cosa più importante, crea ricci corposi, lucidi e molto duraturi. Grazie a IonTec, è delicato sui capelli. Ha un display a LED che ci piace molto e non si scalda all’esterno. C’è un buon rapporto qualità prezzo, visto anche le componenti fornite. Il peso potrebbe essere un po’ più leggero, allora si che sarebbe perfetto.

 

Nicole Hannay
Nicole Hannay
stilista e redattrice freelance, scrive di fashion, moda e bellezza. Incontra spesso modelle e visagisti durante i suoi shooting commerciali e di moda, imparando in prima persona i segreti di bellezza e le novità del momento.
Miryam Cocco
Miryam Cocco
appassionata delle lingue straniere, è laureata in Germanistica e Anglistica. Si occupa da anni di traduzioni di testi e assistenza linguistica tra il tedesco e l’italiano.
Aggiornamento informazioni

Testiamo in continuazione nuovi prodotti e revisioniamo i nostri consigli con regolarità. Vi informeremo non appena questo articolo sarà stato aggiornato.

Solo il 15% degli europei ha i ricci, quindi la maggior parte della popolazione può solo sognare di averli naturali. Ecco perché le donne si sono inventate come farlo. Nell’antico Egitto, circa 5.000 anni fa, si attorcigliavano già i capelli su rulli d’argilla. Nell’antichità, i greci e i romani inventarono l’archetipo del ferro arricciacapelli: una schiava parrucchiera avvolgeva i suoi capelli intorno a un tubo di metallo e inseriva un bastone di bronzo riscaldato nel fuoco. Oggi è tutto molto più semplice e meno pericoloso. Grazie al cielo oggi bisogna solo inserire il ferro arricciacapellinella presa.

Abbiamo selezionato diversi ferri arricciacapelli tra tutti quelli sul mercato e li abbiamo testati in dettaglio. Ci sono grandi differenze di prezzo tra essi, e si spazia dai 20 ai 120 euro. Ma il migliore deve davvero essere anche il più costoso? Il nostro test ce lo dimostra: no! A noi ha convinto un ferro arricciacapelli piuttosto economico.

I nostri consigli in breve

Il migliore

Braun Satin Hair 7 CU710

Test Il miglior ferro arricciacapelli: Braun Satin Hair 7 CU710
Se voleste acquistare un ferro arricciacapelli, allora prendete questo: il rischio di errori è pressochè assente.

Perché il Braun Satin Hair 7 CU710 si è conquistato il podio? Semplicemente perché questo grazioso arricciacapelli è dotato di un rivestimento in ceramica di alta qualità, è molto facile da usare, i ricci durano a lungo, sembrano ben curati e sono semplicemente belli da vedere. Braun pubblicizza la cosiddetta funzione IonTec, che suppone il ferro sia delicato sui capelli. Possiamo solamente confermarlo. C’è anche un display a LED visibile e il dispositivo ha un supporto robusto. Inoltre, non è costoso. L’unico inconveniente è che tenendolo tanto in mano diventa un po’ pesante.

Multitalento

Dyson Airwrap

Test Il miglior ferro arricciacapelli: Dyson Airwrap
Uno per tutto: innumerevoli componenti aggiuntive e la tecnica brevettata Coanda fa apparire i capelli come appena usciti dal parrucchiere. Anche per gli inesperti.

Il Dyson Airwrap è il multitalento tra gli apparecchi per lo styling dei capelli. Siamo entusiasti delle onde perfette che crea. Grazie alla sua affascinante tecnologia del flusso d’aria, anche gli utenti inesperti possono ottenere dei capelli come dal parrucchiere. Numerosi accessori e l’elegante custodia completano il lussuoso pacchetto offerto. Chi ha capelli sottili e crespi può almeno risparmiare sugli accessori per arricciare. Sfortunatamente questo modello è molto costoso, ma almeno aquistandolo, non c’è più bisogno di apparecchi aggiuntivi.

Con motore

Philips Stylecare Prestige Moisture Auto Curler BHB878

Test Il miglior ferro arricciacapelli: Philips Stylecare Prestige Moisture Auto Curler BHB878
Sicuro, pratico e delicato sui capelli: il miglior arricciacapelli automatico del test.

Tra i ferri arricciacapelli con motore, chiamati anche arricciacapelli automatici, il migliore per noi è il Philips Stylecare Prestige Moisture Auto Curler BHB878. L’elegante arricciacapelli bianco ha una finitura di alta qualità, arriccia comodamente i capelli al tocco di un pulsante, ed è assolutamente sicuro da usare. L’elemento riscaldante è nascosto all’interno di una struttura a forma di tulipano, quindi non ci si scotta.

Un segnale acustico indica quando il riccio è pronto e un sensore impedisce che i capelli si scaldino troppo. Un rivestimento in ceramica alla cheratina e ioni antistatici fornisce lucentezza e fa apparire i capelli ben curati e lisci. Lo svantaggio è il peso: se tenuto tanto in mano si fa sentire. Anche il prezzo non è proprio dei più accessibili.

Il migliore per onde

Remington Proluxe Adjustable Waver CI91 AW

Test Il miglior ferro arricciacapelli: Remington Proluxe Adjustable Waver CI91 AW
Il Remington Proluxe crea onde che non sono veri ricci, ma durano molto di più!

Il Remington Proluxe Adjustable Waver CI91 AW ci ha convinto per l’effetto che crea. A differenza dei ferri arricciacapelli, si incastra la ciocca di capelli tra i due lati, che sono ondulati e presentano un rivestimento in ceramica, adatto per i capelli. La caratteristica speciale di questo arricciacapelli è l’onda centrale, regolabile in altezza, che crea onde naturali.

Se i soldi non contano

Cloud Nine Wand

Test Il miglior ferro arricciacapelli: Cloud Nine Wand
Il curling non potrebbe essere più facile! Tuttavia, il prezzo è eccessivo.

Il fantastico Cloud Nine Wand è un ferro arricciacapelli nero con rivestimento minerale di roccia coreana per ricci lucenti. Ci piace la facilità d’uso. Basta avvolgere la ciocca di capelli attorno al cono riscaldato, aspettare un minuto e il gioco è fatto. Si possono ottenere sia ricci ampi che stretti. Sfortunatamente, con un peso di circa 400 grammi, è davvero pesante. L’arricciacapelli diventa abbastanza caldo e i capelli tendono a scivolare lungo la barra a forma di cono.

Tabella di confronto

Il miglioreBraun Satin Hair 7 CU710
MultitalentoDyson Airwrap
Con motorePhilips Stylecare Prestige Moisture Auto Curler BHB878
Il migliore per ondeRemington Proluxe Adjustable Waver CI91 AW
Se i soldi non contanoCloud Nine Wand
Babyliss Easy Waves piastra a onde C260E
Philips Stylecare Prestige BHB876
Remington Keratin Protect CI83V6
ghd Curve Creative Curl Wand
Remington Advanced Colour Protect CI8605
Karmin G3 Salon Pro arricciacapelli
Remington Pearl Pro Curl CI9532
Remington Curl & Straight Confidence S6606
Remington ProLuxe CI91X1
BaByliss Curl Secret Ionic 2 C1300E
Test Il miglior ferro arricciacapelli: Braun Satin Hair 7 CU710
  • Crea ricci meravigliosi e di lunga durata
  • Di facile uso
  • Delicato sui capelli
  • Buona finitura
  • Rivestimento in ceramica
  • Supporto stabile
  • 9 impostazioni di temperatura
  • Buon prezzo
  • Pesante
Test Il miglior ferro arricciacapelli: Dyson Airwrap
  • Delicato sui capelli con soli 120 gradi
  • Accessori versatili
  • Facile da maneggiare
  • Meno carica statica
  • Contenitore elaborato e decorativo
  • Più onde che ricci
  • Molto costoso
  • Non adatto ai ricci particolarmente crespi
Test Il miglior ferro arricciacapelli: Philips Stylecare Prestige Moisture Auto Curler BHB878
  • Molto sicuro, nessun rischio di bruciature
  • Il segnale acustico protegge dal surriscaldamento
  • Sensore di temperatura dei capelli
  • Rivestimento in cheratina ceramica
  • Tecnologia a ioni
  • Pesante
  • L'arricciatura può richiedere un po' più di tempo
  • Costoso
Test Il miglior ferro arricciacapelli: Remington Proluxe Adjustable Waver CI91 AW
  • Profondità dell'onda regolabile con quattro varianti
  • Impostazioni di temperatura variabili
  • 3 m di lunghezza del cavo con giunto girevole
  • Il tasto di blocco impedisce la regolazione incontrollata della temperatura
  • Relativamente pesante
  • Un po' ingombrante
  • Nessun accessorio
Test Il miglior ferro arricciacapelli: Cloud Nine Wand
  • Ricci belli e lucenti in diverse varianti
  • Funzionamento molto semplice
  • 3 livelli di temperatura
  • L'unità diventa piuttosto calda
  • Relativamente pesante
  • I capelli a volte scivolano via dalla barra
  • Molto costoso
Test Il miglior ferro arricciacapelli: Babyliss Easy Waves ferri arricciacapelli C260E
  • Punta isolata dal calore
  • Cavo con snodo
  • Facile da maneggiare
  • Soltanto un'onda alla volta
  • Nessun sistema di chiusura automatica
  • Cavo lungo solo 175 cm
Test Il miglior ferro arricciacapelli: Philips Stylecare Prestige BHB876
  • Rapido tempo di riscaldamento
  • Funzionamento semplice
  • Rivestimento in ceramica con cheratina
  • Accessori
  • Spegnimento automatico
  • I ricci si appendono rapidamente
  • Solo 2 m di lunghezza del cavo
Test Il miglior ferro arricciacapelli: Remington Keratin Protect CI83V6
  • Rivestimento in ceramica di cheratina
  • Leggero
  • Punta resistente al calore
  • Cavo lungo
  • Rischio di bruciature
Test Il miglior ferro arricciacapelli: ghd Curve Creative Curl Wand
  • Riscaldamento veloce
  • Risultato di arricciatura buono e duraturo
  • Cavo extra lungo
  • Rischio di bruciature
  • Nessuna possibilità di impostare la temperatura
Test Il miglior ferro arricciacapelli: Remington Keratin Protect CI83V6
  • Rivestimento in ceramica con olio di karité
  • Filtro UV
  • Sensore temperatura dei capelli
  • Funzione turbo boost
  • Cavo extra lungo
  • Abbastanza grosso e pesante
  • Fa solo ricci voluminosi
Test Il miglior ferro arricciacapelli: Karmin G3 Salon Pro Lockenstab
  • Visualizzazione della temperatura
  • Cavo lungo
  • Guanto di calore e borsa conservazione.
  • Effetto ricci bellissimo
  • Superficie di avvolgimento molto liscia
  • Si spegne automaticamente
  • Richiede un po' di pratica
  • Nessuna descrizione
Test Il miglior ferro arricciacapelli: Remington Pearl Pro Curl CI9532
  • Molto economico
  • Funzionamento super semplice
  • Cavo molto lungo
  • Borsa resistente al calore
  • Srotolare la ciocca più spessa finché non appaiono i ricci
  • Abbastanza pesante
  • I capelli puzzano leggermente di plastica bruciata
  • Il supporto si inclina rapidamente
  • Guanto protettivo inutile
Test Il miglior ferro arricciacapelli: Remington Curl & Straight Confidence S6606
  • Dispositivo 2 in 1
  • Punta resistente al calore
  • Facile da usare
  • Funzione turbo boost
  • Ricci non definiti
  • Non liscia i capelli sottili
  • Il micro pettine può strappare i capelli
  • Cavo corto
Test Il miglior ferro arricciacapelli: Remington ProLuxe CI91X1
  • Bellissimo design
  • Facile da usare
  • Regolazione della tensione in tutto il mondo
  • Tasto blocco
  • Display facilmente visibile
  • Cavo molto lungo
  • Custodia resistente al calore
  • Ottiene solo onde, niente ricci
  • Capelli opachi e senza lucentezza
  • Le onde difficilmente reggono
  • Il riscaldamento richiede molto tempo
  • Troppo costoso per il risultato
Test Il miglior ferro arricciacapelli: BaByliss  Curl Secret Ionic 2 C1300E
  • Riscaldamento relativamente rapido
  • Rende i capelli morbidi
  • Cavo extra lungo
  • Complicato da usare
  • Grande e ingombrante
  • Non pratico quando si viaggia
  • Il curling richiede tempo
  • Risultati differenti
  • Rischio di aggrovigliamento
  • La struttura diventa molto calda
Mostra dettagli prodotto

Non tutti i modelli creano ricci

Prima di comprare un ferro arricciacapelli, dovreste avere chiaro per quale tipo di ricci vi serve. Questo perché non tutti gli arricciacapelli creano ricci.

I ferri arricciacapelli sono disponibili in un’infinita varietà, ma troviamo che il modello più semplice sia quello con una forma dritta o conica. Qui, si avvolge una ciocca di capelli intorno al pezzo di metallo, che è riscaldato. Un’altra variante consiste nella presenza di una pinza che tiene la ciocca ferma attorno alla barra.

Il miglior ferro arricciacapelli Test: Ferro
La scelta dei ferri arricciacapelli è ampia. Alcuni modelli hanno anche un motore, ad ognuno la sua preferenza.

I ferri arricciacapelli sono disponibili oramai anche con un motore integrato. In questi modelli la punta dei capelli viene bloccata e le ciocche vengono automaticamente tirate e riscaldate. Alcuni di questi modelli sono dotati di un vaporizzatore. Da un serbatoio d’acqua si crea vapore che dovrebbe rendere i capelli elastici, proteggerli dall’umidità e dargli lucentezza. A noi questi ferri non hanno convinto molto, ma sappiamo che è una questione di gusti.

Nocivo o no?

Ci sono tante opinioni contrastanti che trattano il tema di quanto siano dannosi per i capelli i ferri o le piastre. In ogni caso, se vi arricciate i capelli di tanto in tanto, di certo non sarà un problema. Come sempre, la scelta giusta è quella di non esagerare. Usato quotidianamente, tuttavia, non sarà certo un beneficio per capelli fini, già molto stressati o biondi in particolare. C’è il rischio che la struttura dei capelli venga danneggiata in modo permanente.

Capelli sani resistono anche ad un uso più frequente

In generale, consigliamo di non impostare il ferro arriccacapelli ad una temperatura troppo alta. 180 gradi è sufficiente per la maggior parte dei capelli. Attenzione ai capelli sottili e alle extension: in questo caso evitare le temperature superiori ai 170 gradi. Capelli più spessi o arruffati, invece, possono tollerare senza problemi temperature più alte, anche fino a 220 gradi.

A proposito, tutti i ferri arricciacapelli di prova, come la maggior parte di quelli sul mercato, sono adatti solo per capelli asciutti. Questo perché il calore danneggia i capelli umidi.

Come si usa un ferro arricciacapelli?

Come si fa a utilizzare correttamente l’arricciacapelli? Prendete una sezione di capelli alla volta e procedete ciocca per ciocca, altrimenti rischiate di farli aggrovigliare. I produttori e i professionisti raccomandano di separare le sezioni appena lavorate, con delle pinze e di assicurarsi che le ciocche siano di uguale larghezza.

Nel test, tuttavia, siamo stati in grado di separare i capelli molto bene anche senza l’aiuto delle pinze. Tuttavia, ognuno ha il suo modo di procedere.

Il miglior ferro arricciacapelli Test: Babyliss Kollage
Riccio più piccolo o una leggera spazzolata? Con i ferri arricciacapelli potete provare una grande varietà di acconciature.

Con i ferri arricciacapelli che hanno una pinza, bisogna tenere a mente che la ciocca deve essere bloccata il più vicino possibile all’attaccatura dei capelli. Il ferro va poi tirato fino a poco prima delle punte e i capelli vanno arrotolati fino quasi alla base del dispositivo. Mantenete questa posizione per 20, 30 secondi, anche se molti produttori consigliano circa 30-60 secondi per ciocca. Dopo questo tempo, si apre la pinza e si tolgono i capelli dalla barra.

Purtroppo, abbiamo capito che tenere dei ricci a lungo rimane solo un sogno. Anche su capelli che tenevano di più, al massimo entro la mattina dopo tutti i ricci erano scesi.

Suggerimenti per ricci davvero belli

Se ci chiedete trucchi per ricci particolarmente belli, vi consigliamo di utilizzare la spuma specifica per i ricci, subito dopo aver lavato i capelli. Questo assicura una tenuta più lunga. Se utilizzate il ferro arricciacapelli il giorno dopo aver lavato i capelli, l’acconciatura uscirà meglio.

Pettinate bene i capelli prima dell’uso, poi spruzzate la protezione per i capelli. Questa aiuta a proteggerli dai danni del calore diretto ed evitare il formarsi di doppie punte.

Il miglior ferro arricciacapelli Test: Arricciacapelli
Le cose buone richiedono tempo. Per bei ricci, le inesperte in particolare dovrebbero pianificare un po’ di tempo.

Si sente sempre dire che per ottenere ricci duraturi, non bisogna portare i capelli sciolti subito dopo l’acconciatura, questo perché la pesantezza del riccio li farebbe sciogliere subito. È consigliato attorcigliare immediatamente le ciocche con le dita e fissarle alla testa con dei fermagli finché non si siano raffreddate. Anche se non abbiamo seguito il consiglio, il risultato ci è sembrato quasi lo stesso.

Con alcuni trucchi, i ricci sono un successo

A proposito di tempo, se volete davvero ottenere dei ricci perfetti, è meglio calcolare circa un’ora per lo styling. Gli esperti possono farlo poi anche in un quarto d’ora. Tuttavia, pensiamo che se avete la possibilità di farvi fare i ricci da qualcuno, dovreste assolutamente approfittarne, visto che, almeno le prime volte, può essere davvero complicato e lungo, e potreste non essere soddisfatte del risultato.

Una volta concluso lo styling, consigliamo di passare le dita tra i capelli per ottenere un effetto ancora più naturale. Al massimo potete spazzolarli leggermente, ma evitate una vera pettinata altrimenti ogni sforzo sarà stato vano.

Ferro arricciacapelli per onde

Mentre con un ferro arricciacapelli i capelli devono essere avvolti intorno alla barra calda ciocca per ciocca, creando ricci definiti, il ferro per onde permette un’acconciatura per capelli che dura fino a qualche giorno. In contrasto con la piastra frisè, che alcune persone ricordano ancora dagli anni 90, le piastre termiche del ferro arricciacapelli a onde sono arrotondate. Queste sono ideali anche per i capelli corti e di media lunghezza, visto ce non devono essere avvolti attorno alla barra.

Per capelli più corti ci sono piastre più strette, mentre per quelli più lunghi ci sono quelle più larghe. Entrambe le alternative che abbiamo testato contengono ciascuna un regolatore di temperatura con il quale l’apporto di calore può essere regolato in base al tipo di capelli. Un massimo di 160 gradi è raccomandato per i capelli fini o per le extension. Per capelli normali o spessi, gli esperti raccomandano tra 180 e 190 gradi. Come per i ferri arricciacapelli e le piastre, una piastra a onde non dovrebbe mai essere usata sui capelli bagnati.

A cosa si dovrebbe fare attenzione quando si acquista un ferro arricciacapelli

La cosa più importante di un arricciacapelli è che sia facile da usare. Nessuno vuole passare ore davanti allo specchio a sistemarsi i capelli. Fate attenzione anche al peso, visto che se lo tenete tanto in mano anche una minima differenza di 50 gr si può sentire. Con pinza o meno, non dovrebbe creare difficoltà, ma soprattutto dovreste porre l’attenzione ai vari pezzi aggiuntivi, che devono essere semplici da sostituire.

Il miglior ferro arricciacapelli Test: Dyson Airwrap
I produttori di arricciacapelli amano includere numerosi accessori nei loro apparecchi. Questi sono spesso utili, ma non sempre pratici.

Inoltre, gli arricciacapelli di buona qualità permettono di regolare il calore in modo specifico. Hanno anche un display chiaramente visibile e una luce o una barra di segnalazione per mostrare quando la temperatura desiderata è stata raggiunta. Gli arricciacapelli moderni hanno bisogno di meno di tre minuti per riscaldarsi. Più veloci sono, meglio è. Ogni secondo conta, specialmente la mattina prima del lavoro.

È importante che sia facile da usare

Conviene comprare un arricciacapelli con un rivestimento in ceramica o teflon, per proteggere i capelli dal calore eccessivo e prevenire i grovigli. Il prezzo solitamente è un po’ più alto.

Cos’altro si dovrebbe cercare? Un’impugnatura ergonomica che stia comodamente in mano, una lunghezza minima del cavo di due metri, un giunto girevole per un’utilizzo più comodo senza attorcigliamenti del filo, e una struttura sottile in modo che l’arricciacapelli non occupi troppo spazio in valigia. Un tasca per riporlo dopo l’utilizzo potrebbe essere un accessorio molto utile.

Ultimo ma non meno importante: la sicurezza. Sfortunatamente, gli incendi domestici si verificano di volta in volta perché la gente dimentica di staccare l’arricciacapelli dalla presa. Ecco perché molti arricciacapelli ora hanno uno spegnimento automatico, di solito dopo mezz’ora.

Per lo stesso motivo, l’arricciacapelli dovrebbe avere un supporto solido e, idealmente, nella consegna è anche incluso un tappetino di plastica termoisolato. Alcuni produttori forniscono anche un guanto termo-protettivo per prevenire le ustioni, ma secondo la nostra esperienza, i guanti non avvantaggiano affatto, perché non si adattano bene o perché l’arricciacapelli scivola tra le dita.

Il miglior ferro arricciacapelli Test: Braun

Il migliore: Braun Satin Hair 7 CU710

La scelta del nostro ferro arricciacapelli preferito è stata chiara fin da subito: abbiamo scelto il Braun Satin Hair 7 CU710.

Da una parte ci è piaciuto il suo design semplice e raffinato senza molti fronzoli e in nero e argento. Questo modello è un ferro arricciacapelli che fa ciò per cui è nato. È rotondo con un diametro di 24 millimetri e si adatta perfettamente a qualsiasi valigia grazie alle sue dimensioni. Ci ha molto soddisfatti la funzione IonTec, che è anche fortemente pubblicizzata dal produttore. Queste caratteristiche gli fanno ottenere un ottimo punteggio.

Il migliore
Braun Satin Hair 7 CU710
Test Il miglior ferro arricciacapelli: Braun Satin Hair 7 CU710
Se voleste acquistare un ferro arricciacapelli, allora prendete questo: il rischio di errori è pressochè assente.

IonTec è una funzione che combatte l’accumulo statico nei capelli. Se pensate che la tecnologia agli ioni sia vecchia, dovrete ricredervi, perché IonTec lavora in modo diverso. Naturalmente, anche con questa funzione sono coinvolti gli ioni, ma non quelli passivi, piuttosto quelli attivi. In questo caso gli ioni sono caricati negativamente e si attaccano alle ciocche di capelli, donando così un effetto antistatico. L’umidità viene così riportata nei capelli, dando loro più lucentezza.

1 di 2
Il miglior ferro arricciacapelli Test: Braun
Braun Satin Hair 7 è semplice nel design e facile da usare.
Il miglior ferro arricciacapelli Test: Braun
Display ben leggibile.

In termini più semplici, questo significa: niente più crespo! Finalmente! Quattro persone su cinque che hanno testato il prodotto, hanno leggere onde naturali e conoscono fin troppo bene l’increspatura dei capelli. Con questo prodotto abbiamo notato dei capelli più morbidi e definiti.

Con ioni anti crespo

Un altro vantaggio che presenta questo arricciacapelli, è il rivestimento in ceramica di alta qualità, che assicura che le ciocche non si aggroviglino e che le punte dei capelli siano protette.

Il miglior ferro arricciacapelli Test: Braun
Ottenete ricci meravigliosamente naturali con il Braun Satin Hair 7.

Possiamo scegliere tra nove impostazioni di temperatura tra 125 e 186 gradi, a seconda dello spessore del capello. Il display a LED mostra il calore impostato in modo chiaro. Raggiunge la temperatura velocemente, in soli 45 secondi.

Per iniziare con l’acconciatura, dovete inserire un piccola ciocca di capelli tra la pinza e la barra. Una volta chiusa la pinza, che tiene i capelli in posizione, avvolgete il resto dei capelli. Dopo circa 30 secondi, la vostra ciocca sarà diventata un riccio perfetto, lucido e morbido.

Ci è voluta un po’ di pratica all’inizio, ma una volta capito come funziona e definita la direzione che più ci piace, funziona benissimo. Cè un pulsante per la regolazione della temperatura. Per un breve momento aspettatevi un calore più elevato, questo serve per domare i capelli aggrovigliati e indisciplinati. Non abbiamo però mai provato un fastidio sulla testa, purché il ferro arricciacapelli non fosse troppo caldo. L’arricciacapelli si può tenere anche con due mani, la struttura è in plastica, isolata dal calore, sia sul fondo del manico che sulla punta.

Stabile e sicuro

A suo favore, il Braun Satin Hair 7 ha anche un supporto davvero robusto. A differenza di molti altri prodotti in prova, con questo dispositivo, non dobbiamo preoccuparci che l’arricciacapelli cada. In più presenta la funzione di spegnimento automatico dopo 30 minuti dall’ultimo utilizzo, così da renderci più sicuri che non accada nulla di spiacevole.

E i contro?

Con pochi soldi si ottiene un arricciacapelli di alta qualità, ben progettato, funzionale e con un cavo di due metri completamente girevole e flessibile. Abbiamo scoperto solo un difetto: il suo peso, con 360 grammi, non è certo tra i più leggeri.

Alternative

Per noi, il Braun Satin Hair 7 è il miglior ferro arricciacapelli. Tuttavia, abbiamo anche altri consigli per chi vuole risparmiare e per chi è più esigente.

Il multitalento: Dyson Airwrap

Il Dyson Airwrap è l’asciugacapelli tutto in uno. Purtroppo, è  anche venduto a peso d’oro. È molto consigliato per i dilettanti e chi non riesce facilmente a districarsi in questa disciplina. Dal suo lancio alla fine del 2018, è stato sulla bocca di tutti. Ma vale davvero i suoi 600 euro? Diversi professionisti dei capelli a cui abbiamo chiesto e il team del test sono assolutamente d’accordo. Il dispositivo è delicato sui capelli nonostante la sua aria intensa di asciugatura, ma è sicuramente migliore dei ferri estremamente caldi, la tecnologia brevettata crea delle onde nei capelli davvero belle.

Multitalento
Dyson Airwrap
Test Il miglior ferro arricciacapelli: Dyson Airwrap
Uno per tutto: innumerevoli componenti aggiuntive e la tecnica brevettata Coanda fa apparire i capelli come appena usciti dal parrucchiere. Anche per gli inesperti.

Oltre al tipico attacco del phon Dyson, e a tutti gli altri componenti in dotazione, abbiamo naturalmente dato un’occhiata da vicino a quelli per l’arricciatura. Ci sono due arricciacapelli della stessa misura, uno di tre centimetri e uno di quattro, perché un attacco gira a destra e l’altro a sinistra.

Per ottenere il riccio perfetto, le ciocche di capelli devono essere sempre attorcigliate lontano dal viso. L’attacco deve quindi essere cambiato da metà della testa. La cosa migliore, però, è che l’Airwrap, con il suo straordinario effetto Coanda, aspira la ciocca di capelli e la avvolge automaticamente.

Il ferro arricciacapelli non si scalda più di 120 gradi, il che lo rende super delicato, specialmente per i capelli fini. Con una leggera pressione sul cosiddetto pulsante “Cool Shot”, la ciocca può anche essere raffreddata prima del rilascio. L’unico lato negativo è che il risultato non dura tantissimo e inoltre non è possibile ottenere ricci stretti.

La nostra conclusione è che se state cercando uno strumento di styling multifunzionale, che offra un arricciacapelli, un asciugacapelli, una spazzola lisciante e volumizzante in un pacchetto completo, e che soprattutto non stressi i capelli, che sia facile da gestire e che crei onde piuttosto che ricci, dovreste investire in questo modello lussuoso della Dyson. Coloro che danno invece più importanza a ricci perfetti e duraturi, avendo anche una chioma spessa o crespa, si troveranno meglio con gli arricciacapelli classici. Piccolo consiglio: è meglio ordinare il ferro arricciacapelli direttamente alla Dyson, così che non ci saranno problemi di reclami. Purtroppo, su Amazon sono già state avvistate delle contraffazioni.

Con motore: Philips Stylecare Prestige Moisture Auto Curler BHB878/00

Il miglior arricciacapelli automatico del test colpisce prima di tutto per il suo design. Il pregiato Philips Stylecare Prestige Moisture Auto Curler BHB878, con un calice a forma di tulipano si adatta alla mano come fosse un microfono futuristico. Il ferro arricciacapelli bianco con accenti in oro rosato non è solo bello, ma anche particolarmente sicuro. L’elemento riscaldante motorizzato è nascosto all’interno della coppa, quindi non ci si brucia.

Con motore
Philips Stylecare Prestige Moisture Auto Curler BHB878
Test Il miglior ferro arricciacapelli: Philips Stylecare Prestige Moisture Auto Curler BHB878
Sicuro, pratico e delicato sui capelli: il miglior arricciacapelli automatico del test.

Per quanto il ferro arricciacapelli sembri misterioso a prima vista, è facile da usare dopo un primo sguardo al manuale. Lo si tiene verticalmente all’attaccatura dei capelli, si tira una ciocca di capelli dall’alto, la si passa alla barra di riscaldamento all’interno e la si fa uscire attraverso un’apertura sul davanti. Al tocco di un pulsante inizia la parte automatica: la ciocca di capelli viene tirata dalla barra riscaldata e avvolta intorno ad essa. Questa ruota intorno al proprio asse all’interno. A seconda della durata selezionata, dopo otto, dieci o dodici secondi vengono emessi diversi segnali acustici per segnalare che il riccio è pronto.

Il risultato è notevole: i capelli appena arricciati sono lisci e lucenti, il rivestimento in ceramica con cheratina e gli ioni antistatici pubblicizzati dal produttore sembrano funzionare. C’è un sensore che misura la temperatura dei capelli, così da proteggerli, ma questo è possibile se si seleziona il livello temperatura centrale.

Lockenstab Philips Stylecare Prestige Curler im Test
Il rivestimento ceramico alla cheratina e gli ioni antistatici assicurano riccio lisci e brillanti.

Una tabella nel manuale di istruzioni mostra che tipo di ricci, da ondulati a stretti, possono essere fatti, a seconda delle diverse impostazioni di temperatura e del tempo. Un altro pulsante sull’arricciacapelli, permette di selezionare la direzione del riccio desiderata, e c’è anche un’opzione che permette l’alternarsi automatico, rendendo possibili fino a un totale di 27 stili.

Secondo il produttore, i capelli naturalmente ricci non hanno bisogno di essere asciugati prima dell’uso. L’arricciacapelli si spegne automaticamente se i capelli si aggrovigliano durante l’arricciatura. Il dispositivo durante l’uso non si scalda dall’esterno e quindi la sicurezza di non scottarsi è massima.

Secondo il produttore, la nuova barra riscaldante più lunga, può arricciare capelli fino a 64 centimetri di lunghezza e per uno spessore maggiore rispetto al modello precedente.

Tutta questa sicurezza si fa però pagare. Inoltre, come è solito per i ferri arricciacapelli con motore, l’apparecchio è abbastanza pesante, circa 580 grammi. Le istruzioni per l’uso, un classico opuscolo in diverse lingue, sono facili da capire ma non pratiche da leggere.

Il miglior ferro per onde naturali: Remington Proluxe Adjustable Waver CI91 AW

Se si desidera un ferro arricciacapelli a onde, allora consigliamo il Remington Proluxe Adjustable Waver CI91 AW. Dopo un bel po’ di prove con i ferri arricciacapelli, è stata un’esperienza completamente nuova. Le onde non sono ricci, ma la struttura e il volume creati dal ferro ondulatore sembrano molto naturali e durano molto più a lungo, rispetto ai ricci creati dai ferri arricciacapelli.

Il migliore per onde
Remington Proluxe Adjustable Waver CI91 AW
Test Il miglior ferro arricciacapelli: Remington Proluxe Adjustable Waver CI91 AW
Il Remington Proluxe crea onde che non sono veri ricci, ma durano molto di più!

La piastra medio regolabile in quattro posizioni della Remington permette di ottenere onde diverse, dall’intensità delicata 1, a quella intensa 4. Il quadrante si trova sulla punta del dispositivo, che non si scalda, e può essere toccato anche quando la piastra è in funzione.

1 di 5
Il miglior ferro arricciacapelli Test: Remington Proluxe Adjustable Wav
Quattro profondità d'onda variabili permettono possibilità di styling illimitate.
Il miglior ferro arricciacapelli Test: Remington Proluxe Adjustable Wav (1)
La superficie di styling extra larga è perfetta per le ciocche più spesse.
Il miglior ferro arricciacapelli Test: Remington Proluxe Adjustable Wav (2)
Con cinque impostazioni di temperatura, c'è quella giusta per ogni tipo di capelli.
Il miglior ferro arricciacapelli Test: Remington Proluxe Adjustable Wav (3)
Riscaldare, aprire le parti, mettere una ciocca di capelli in mezzo, e la chioma è pronta.
Il miglior ferro arricciacapelli Test: Remington Proluxe Adjustable Wav (4)
4-1: Onde delicate, da spiaggia, più profonde e piccole, è possibile di tutto.

Il rivestimento in ceramica è progettato per essere delicato sui capelli e impedisce anche che la ciocca scivoli. L’utilizzo è molto semplice: basta separare la ciocca di capelli nella larghezza desiderata, metterla tra le barre riscaldanti, chiuderle e, a seconda della temperatura e del tipo di capelli, tenere premuto per alcuni secondi. Poi aprire il dispositivo, e fare lo stesso per la parte restante della ciocca. Per l’onda  perfetta occorre fare pratica. I capelli nella parte posteriore della testa richiedono un po’ più di abilità o anche l’aiuto di un’altra persona.

Il miglior ferro arricciacapelli Test: Remington Proluxe Adjustable Wav (5)

Con 630 grammi, il ferro arricciacapelli Remington non è esattamente leggero, quindi il braccio si affatica dopo un po’. Forse la parte inferiore isolata termicamente contribuisce al peso. Tuttavia, questa permette di lavorare anche con i capelli corti vicino all’attaccatura senza il rischio di bruciarli. Un’importante aggiunta è il pratico pulsante di blocco che impedisce la regolazione involontaria del controllo della temperatura. Il calore più basso possibile è particolarmente delicato, e quindi consigliabile per i capelli fini. Con il Remington, avete una scelta di cinque livelli diversi, da 150 a 210 gradi.

In soli 30-45 secondi, il ferro arricciacapelli ha raggiunto la temperatura desiderata e il led è illuminato costantemente. Non troverete un tappetino antitermico e dopo 60 minuti di non utilizzo, la piastra si spegne automaticamente. In conclusione, confermiamo che con il Remington Proluxe potete facilmente creare onde di varia misura, brillanti e durature.

Molto buono, ma costoso: Cloud Nine Wand

La prima cosa che notiamo di questo ferro arricciacapelli nero a forma conica con rivestimento minerale di roccia coreana è che ha un aspetto molto semplice e non occupa quasi spazio quando si viaggia, grazie alla sua forma sottile. Questo è il Cloud Nine Wand.

Se i soldi non contano
Cloud Nine Wand
Test Il miglior ferro arricciacapelli: Cloud Nine Wand
Il curling non potrebbe essere più facile! Tuttavia, il prezzo è eccessivo.

Tuttavia, con circa 400 grammi, è un dispositivo piuttosto pesante e con i suoi 36 centimetri, è anche relativamente lungo. Se si hanno capelli lunghi questa dimensione è ottimale. D’altra parte, nel totale è piuttosto ingombrante, sia nel bagaglio che nello styling.

Noi lo consideriamo comunque un buon compagno di viaggio, poiché è dotato di una spina standard UE e può quindi essere utilizzato ovunque in Europa. Questa si che è sta una buona trovata! Il suo manico è anche comodo e il suo cavo girevole lungo 2,60 metri permette libertà di movimento. In più si spegne automaticamente dopo non essere stato utilizzato per mezz’ora.

In termini di lavorazione, sembra di alta qualità e visto il prezzo c’è da aspettarselo.

Test Lockenstab: Testsieger Braun Satin Hair 7 CU710.
I ricci di Cloud Nine: ricci stretti a sinistra e a destra quelli più ampi.

Il suo grande vantaggio è che è molto facile da usare. Basta accenderlo, selezionare la temperatura (bassa, media e alta) con il controllo integrato a seconda della forma del riccio e del tipo di capello. Si scalda in soli 15 secondi e poi, raggiunta la temperatura, si avvolgono tutte le ciocche intorno all’arricciacapelli una ad una. Se aspettate circa 20 secondi per ogni ciocca, otterrete un ottimo risultato. La Cloud Nine Wand crea davvero dei bei ricci in pochissimo tempo.

Se avvolgiamo i capelli intorno alla parte più spessa della barra a forma di cono (39,5 millimetri di diametro), otteniamo ampi ricci, mentre quelli più stretti si ottengono avvolgendo i capelli nella parte più stretta (12,7 millimetri). Questo è probabilmente il motivo per cui questo arricciacapelli ha vinto due volte l’Hair Awards.

Sfortunatamente però, con questo ferro arricciacapelli, i capelli scivolano spesso nella parte più stretta del cono. Se volete ricci più grandi, dovete contorcervi un po’, tenere la ciocca ben stretta e spingere una parte dei capelli verso l’alto. Soprattutto se lo fate da soli, quest’azione è piuttosto scomoda e c’è il rischio di bruciarsi rapidamente. Il ferro arricciacapelli diventa abbastanza caldo, il che a volte può essere sgradevole sul cuoio capelluto. Quindi fate attenzione! Troviamo il guanto protettivo incluso nella confezione controproducente, perché con esso l’arricciacapelli ci scivola quasi dalle mani.

Anche il tappo protettivo che dovrebbe aiutare il dispositivo a raffreddarsi, in realtà si riscalda e quindi serve a poco. Dobbiamo inoltre ammettere che la chioma ottenuta con il nostro vincitore, dura di più.

La concorrenza

Babyliss Easy Waves piastra a onde C260E

Il Babyliss Easy Waves piastra a onde C260E crea rapidamente e facilmente onde voluminose. Il ferro arricciacapelli si riscalda velocemente in un minuto e segnala la temperatura raggiunta con un segnale luminoso sul manico. Ci sono tre livelli di temperatura, 160, 180 e 200 gradi. È adatto sia ai capelli di media lunghezza che a quelli lunghi, vista la sua superficie di styling di 100 x 58 millimetri. La parte posteriore protetta dalla plastica diventa moderatamente calda, quindi il rischio di scottature è minimo. Ha un cavo di 1,75 metri con lo snodo flessibile.

Philips Stylecare Prestige BHB876

A parte l’enorme differenza di prezzo e la mancanza di ionizzazione, il Philips BHB876 non è inferiore al Philips Stylecare Prestige Moisture Auto Curler BHB878 . Questo arricciacapelli automatico nero della Philips si è presentato sicuro, pratico e delicato sui capelli. Il suo utilizzo è spiegato sul manuale. A fine uso vi troverete una chioma riccia splendidamente lucida. L’arricciacapelli si spegne automaticamente alla minima resistenza e rilascia immediatamente i capelli. I capelli ben pettinati funzionano meglio e la pinza inclusa dovrebbe aiutarvi a misurare la ciocca di capelli. Ci sono tre livelli di temperatura di 170, 190 e 210 gradi, così come tre intervalli di tempo, di otto, dieci e dodici secondi e varie opzioni di direzione del riccio. Dopo 70 minuti, l’arricciacapelli si spegne automaticamente quando non viene utilizzato. C’è inoltre uno strumento separato per la pulizia.

Remington Keratin Protect CI83V6

Il ferro arricciacapelli Remington Keratin Protect CI83V6, a forma di cono e di un elegante colore grigio-rosa, con rivestimento in ceramica alla cheratina e olio di mandorle, crea ricci definiti e corposi che durano fino al giorno dopo. Con un diametro di soli 19-28 millimetri, tuttavia, i ricci possono essere piccoli. Si rischia di ustionarsi spesso. Si spegne dopo 60 minuti, se non utilizzato, e nella confezione è presente un guanto resistente al calore e una borsa grigia per conservarlo.

ghd Curve Creative Curl Wand

Il ghd Curve Creative Curl Wand è quasi alla pari del Cloud Nine Wand, ma ha solo un livello di temperatura. Tuttavia, è un vero apparecchio professionale. Si riscalda in soli 15 secondi, raggiungendo i185 gradi e assicura ricci da sogno ben definiti che durano. Il rivestimento in ceramica leggermente ruvido è delicato sui capelli e facilita l’avvolgimento. La barra conica è leggermente ovale e la punta rimane fredda. Con questa forma si creano onde particolarmente naturali. Con circa 360 grammi non è particolarmente pesante. Il guanto presente nella confezione copre solo tre dita, ma ammettiamo che questo brevetto è tutto nuovo e ci ha sorpreso. Il cavo extra lungo e girevole lo rende facile da maneggiare.  Dopo 30 minuti in standby, l’arricciacapelli si spegne automaticamente. Il voltaggio universale rende l’arricciacapelli ghd pronto all’uso in tutto il mondo.

Il test passo per passo

Il test è stato fatto su quattro ragazze, due delle quali avevano capelli normali, e le altre due capelli spessi. La scelta di quali dispositivi esaminare è stata chiara da subito.

1 di 3
Il miglior ferro arricciacapelli Test: Lockenstab Alle 01
Il miglior ferro arricciacapelli Test: Lockenstab Gruppenbild
Il miglior ferro arricciacapelli Test: Lockenstaebe Alle2 E157002087859

Abbiamo poi testato tutti i ferri arricciacapelli su una persona di prova per diverse settimane. Naturalmente, eravamo principalmente interessati a scoprire quale arricciacapelli producesse i migliori ricci, ma per noi era altrettanto importante che i capelli rimanessero sani e lucenti.

Altra caratteristica considerata, è stata la facilità d’uso. Abbiamo osservato se oltre alla barra, altri componenti nel dispositivo si riscaldassero, e in effetti qui abbiamo notato delle differenze.  Abbiamo anche esaminato lavorazione e gli accessori inclusi e infine abbiamo preso in considerazione, naturalmente, anche il prezzo.

Domande più frequenti

Come posso far durare i boccoli più a lungo?

Per far durare i tuoi ricci il più a lungo possibile, è una buona idea lavare i capelli il giorno prima di usare il ferro arricciacapelli ed evitare di usare trattamenti o balsami. Più i capelli sono morbidi, più è probabile che l’acconciatura si disfi e che il riccio perda rapidamente di volume. Una certa presa sui capelli aiuterà le ciocche attorcigliate a mantenere la loro forma più a lungo. Assicuratevi di usare una protezione termica.

 

C'è una tecnica particolare per far durare più a lungo i ricci?

Per un’acconciatura con ricci definiti, dividete i capelli in sezioni separate e attorcigliate ciocca per ciocca. Avvolgete il riccio finito intorno al dito e fissatelo alla parte superiore della testa finché non si è raffreddato completamente. Per una tenuta extra, spruzzate ogni ciocca con una lacca leggera dopo averla srotolata e fissatela in posizione.

Come evito i danni del calore sui capelli?

Non è un segreto che il calore danneggi i nostri capelli. Rivestimenti speciali, ioni e spray di protezione riducono il rischio di danni da esso derivati. I capelli fini e colorati, così come le extension, dovrebbero essere trattati per non più di 12 secondi e a una temperatura non superiore a  170-180 gradi. I capelli normali e spessi dovrebbero essere trattati a una temperatura massima di 200 gradi per non più di 30 secondi.

Commenti

0 Commenti