Il miglior smartphone economico Foto: lzf / Shutterstock
test
Pubblicato:

Il miglior smartphone economico

Abbiamo testato 57 smartphone di fascia economica e il migliore è lo Xiaomi Redmi Note 10 pro. Offre una tecnologia all’avanguardia e dei pratici accessori a un prezzo imbattibile. È inoltre in grado scattare ottime foto anche in condizioni di luce scarsa. Quindi perché spendere un patrimonio per un cellulare?

Thomas Johannsen
Thomas Johannsen
durante la formazione come tecnico radiotelevisivo, ha scoperto la sua passione per i test, che scrive ormai da più di 20 anni. Scrive per diverse riviste online di tecnologia, come hifitest.de, av-magazin.de, Heimkino, HIFI.DE e d-pixx.
Eleonora Cuccuru
Eleonora Cuccuru
laureata in Traduzione Specialistica, è traduttrice e ha lavorato come sottotitolatrice e adattatrice di film e documentari. Ama le lingue e i processi linguistici, sperimentare nuove ricette e ha un debole per la cucina italiana e internazionale.
Aggiornamento informazioni

Testiamo in continuazione nuovi prodotti e revisioniamo i nostri consigli con regolarità. Vi informeremo non appena questo articolo sarà stato aggiornato.

Sono finiti i tempi in cui con un budget limitato potevate comprare uno smartphone di basso livello. Adesso è possibile trovare modelli dai display eccellenti e dall’avanzata tecnologia di ricarica  a meno di 250 euro. La gamma di smartphone a prezzi accessibili è inoltre molto ampia.

Abbiamo testato in più manche 57 smartphone economici e in questo articolo riportiamo i nostri principali consigli. Gli altri modelli in gara sono riportati nella tabella di confronto e nell’ultimo paragrafo “La concorrenza”.

I nostri consigli in breve

Il migliore

Xiaomi Redmi Note 10 Pro

Il miglior smartphone economico
Con il Redmi Note 10 Pro, Xiaomi propone un altro smartphone di successo.

Lo Xiaomi Redmi Note 10 Pro è il modello superiore di quello che una volta era il nostro preferito. Dopo il Redmi Note 9 Pro,  Xiaomi ha prodotto un altro smartphone economico di successo. Il display è dotato di un frame rate opzionale di 120 Hertz che assicura una riproduzione più fluida. Il Note Pro 10 è inoltre in grado di scattare foto di qualità simile a quella dei modelli più costosi. Per questo motivo si tratta, a nostro avviso, del miglior smartphone economico.

Compatto

Samsung Galaxy A40

Il miglior smartphone economico
Il Galaxy A40 è uno smartphone compatto dal display eccezionale e delle fotocamere di qualità.

Con un display inferiore a sei pollici, il Samsung Galaxy A40 appartiene alla categoria degli smartphone compatti. Nonostante ciò ha una buona risoluzione con la più alta densità di pixel in gara. Samsung ha dotato il modello di un moderno display AMOLED, il quale offre dei colori veramente brillanti, soprattutto se guardiamo il nero. Abbiamo apprezzato anche le funzioni e le caratteristiche della fotocamera.

Accessoriato

Oppo A91

Il miglior smartphone economico
Con l'A91, Oppo porta sul mercato un pacchetto davvero interessante.

Con l’Oppo A91 vediamo l’avanzata di un altro grande produttore cinese. La qualità è eccellente, il chipset è moderno e potente, cosa rara in questa fascia di prezzo, e anche le altre funzioni non sono da meno. Un tocco personale è dato da colorOS, un’interfaccia Android di proprietà costantemente aggiornata.

Grande autonomia

ZTE Blade V30

Il miglior smartphone economico
Lo ZTE Blade V30 è uno smartphone dalla tecnologia all'avanguardia e dal prezzo ridotto.

Vi consigliamo lo ZTE Blade V30 se state cercando uno smartphone dall’ottima autonomia. Molto buono anche il display, e la potenza di calcolo  è sufficiente per un funzionamento fluido della maggior parte delle applicazioni. La memoria interna può essere ulteriormente aggiornata grazie allo slot ibrido. Il Blade V30 è dotato di una cover posteriore in silicone e di auricolari. Vi consigliamo di non essere troppo pignoli nella scelta del colore dello smartphone, perché la differenza può costarvi fino a 30 euro.

Tabella di confronto

Il miglioreXiaomi Redmi Note 10 Pro
CompattoSamsung Galaxy A40
AccessoriatoOppo A91
Grande autonomiaZTE Blade V30
Poco X3
Xiaomi Redmi Note 9 Pro
Xiaomi Redmi Note 11
Xiaomi Redmi 10
Xiaomi Poco M3
Gigaset GS 4
Motorola moto G22
ZTE Blade V30 Vita
Wiko Power U30
Alcatel 3L (2021)
Alcatel 3L (2020)
Realme 6
Alcatel 1S (2021)
Sony Xperia L4
Huawei P Smart (2020)
Wiko View 4 Lite
Xiaomi Redmi Note 8T
Xiaomi Redmi Note 8 Pro
Alcatel 3x
Huawei P30 Lite
Motorola One
Huawei Y7 2018
Il miglior smartphone economico
  • Ottimo display
  • Ottima qualità delle foto
  • Numerosi accessori
  • No LED di notifica
Il miglior smartphone economico
  • Display eccezionale
  • Ottima qualità delle foto
  • Auricolari inclusi
  • Autonomia non ottima
Il miglior smartphone economico
  • Tanti accessori
  • Chipset molto potente
  • Qualità foto non ottimale
Il miglior smartphone economico
  • Ottimo display
  • Grande autonomia
  • Auricolari inclusi
  • Qualità foto non ottimale in condizioni di luce scarsa
Il miglior smartphone economico
  • Ottimo display
  • Potente
  • Fotocamere prestanti
Il miglior smartphone economico
  • Molto potente
  • Grande autonomia
  • Ottima qualità delle foto
  • Qualità foto non ottimale in condizioni di luce scarsa
Il miglior smartphone economico : 009 Xiaomi Redmi Note 11 E1651231775795
  • Display eccezionale
  • Grande autonomia
  • Chipset potente
Il miglior smartphone economico
  • Ottimo display
  • Buona qualità foto
  • Autonomia non ottimale
  • Tempi di ricarica lunghi
Il miglior smartphone economico
  • Bel display
  • Numerosi accessori
  • Buona qualità foto
  • Tempi di ricarica molto lunghi
Il miglior smartphone economico
  • Bel display
  • Imballaggio quasi senza plastica
  • Made in Germany
  • Autonomia mediocre
Il miglior smartphone economico
  • Bel display
  • Grande autonomia
  • Buona qualità foto
  • Prestazioni nella norma
Il miglior smartphone economico
  • Grande autonomia
  • True Wireless In-Ear in dotazione
  • Qualità foto mediocre
Il miglior smartphone economico
  • Bel display
  • Grande autonomia
  • Potenza di calcolo bassa
Il miglior smartphone economico
  • Bel display
  • Grande autonomia
  • Tempi di ricarica lunghi
Il miglior smartphone economico
  • Buona qualità foto
  • Grande autonomia
  • Bassa qualità display
Il miglior smartphone economico
  • Ottimo display
  • Chipset molto potente
  • Ben accessoriato
  • Molto costoso
Il miglior smartphone economico
  • Bel display
  • Economico
  • Non sempre scorrevole
  • Tempi di ricarica lunghi
Il miglior smartphone economico
  • Ben accessoriato
  • Autonomia mediocre
  • Molto costoso
Il miglior smartphone economico
  • Qualità foto pessima
  • Molto costoso
Il miglior smartphone economico
  • Qualità foto mediocre
  • Potenza limitata
Il miglior smartphone economico
  • Qualità foto eccezionale
  • Grande autonomia
  • Triplo slot (Dual-SIM e microSD)
  • No auricolari inclusi
Il miglior smartphone economico
  • Potenza di calcolo enorme
  • Buona qualità foto
  • Grande autonomia
  • Slot ibrido
Il miglior smartphone economico
  • Ben accessoriato
  • Buona qualità foto
  • No Quick-Charge
Il miglior smartphone economico
  • Ben accessoriato
  • Triplo slot per Dual-SIM e micro SD
  • Foto scarse con poca luce
Il miglior smartphone economico
  • Android One installato
  • Grande memoria interna
  • NFC
  • Triplo slot per Dual-SIM e micro SD
  • No auricolari in dotazione
Il miglior smartphone economico
  • Triplo slot per Dual-SIM e micro SD
  • Buon rapporto d'aspetto
  • Risoluzione schermo pessima
  • No NFC
Mostra dettagli prodotto

Tecnologia premium a poco prezzo

Esattamente come per le automobili, anche gli smartphone più economici ereditano col tempo (sicuramente più velocemente) la tecnologia e le funzioni di un modello costoso. Perciò, quest’anno, gli smartphone presentano già caratterisiche che fino all’anno scorso erano riservate ai dispositivi più costosi.

Solo in pochi modelli si può ancora cambiare la batteria

Per esempio, il sensore di impronte digitali è oramai una caratteristica standard negli smartphone di fascia economica e la risoluzione del display e della fotocamera è appena inferiore a quella dei dispotivi costosi. Invece si tende a risparmiare su dettagli invisibili ma importanti, come la memoria e i processori.

Il miglior smartphone economico277564306

I produttori di smartphone economici stanno comunque cercando di fornire i propri dispositivi di caratteristiche che raramente troviamo nella classe superiore o premium.

Tutti i modelli in gara hanno un slot per la memoria esterna e uno per una seconda SIM, anche se spesso troviamo un ibrido e saremo noi a scegliere se usarlo per la SIM o la memoria. Piano piano si stanno affermando anche i modelli con triplo slot, dove si ha la possibilità di usare contemporaneamente due SIM e una scheda microSD.

Dual Sim: per chi ha senso?

A seguito dell’eliminazione di tariffe aggiuntive di roaming nei Paesi europei, sono pochi gli scenari in cui ha senso utilizzare una seconda scheda SIM. Ad esempio, nel caso di soggiorno prolungato nei Paesi extraeuropei, oppure quando utilizziamo un solo smartphone sia per il lavoro sia per uso personale. Sicuramente è una comodità, ma non un fattore decisivo al momento dell’acquisto.

Il miglior smartphone economico
Con il Redmi Note 9 Pro è possibile utilizzare tre schede contemporaneamente: due SIM e un’espansione di memoria.

Gli smartphone nella fascia di prezzo più alta solitamente hanno uno slot ibrido, mentre quelli economici ne hanno tre diversi.

Come accennato, gli slot ibridi possono ospitare una SIM o una scheda microSD, ma non entrambe contemporaneamente.

Il miglior smartphone economico

Il migliore: Redmi Note 10 Pro

Lo Xiaomi Redmi Note 10 Pro è il terzo smartphone di questa serie a rientrare tra i migliori modelli entry-level. Il Note 10 Pro costa poco meno di 300 euro, quindi è sicuramente fra i più costosi in questa categoria. Lo consideriamo il miglior smartphone economico tra quelli considerati. Vediamo perché.

Il migliore
Xiaomi Redmi Note 10 Pro
Il miglior smartphone economico
Con il Redmi Note 10 Pro, Xiaomi propone un altro smartphone di successo.

Lo Xiaomi Redmi Note 10 Pro è disponibile in tre varianti cromatiche: glacier blue, gradient bronze e onyx gray, tutti con la parte posteriore lucida. A seconda del colore il prezzo può variare di circa 20 ero. Non esistono invece differenze per quanto riguarda la memoria, e non ce ne sarebbe bisogno visto che la memoria interna da 128 GB può essere espansa tramite scheda micro SD. Si tratta in ogni caso di uno smartphone dual sim.

Resistente a schizzi e polvere

La parte posteriore ha un bell’aspetto, è resistente ai graffi e può essere sostituita con la stessa facilità del vetro dello schermo. Il produttore include in dotazione una cover in silicone morbido per offrire una sicurezza maggiore. Una volta inserita, le fotocamere posteriori non risultano più in rilievo, ma sono a filo con la cover. Inoltre, il Redmi Note Pro 10 è resistente a polvere e getti d’acqua secondo il grado di protezione IP53. Non è eccezionale, ma è comunque tanto se paragonato alla maggior parte degli smartphone di questa categoria.

1 di 4
Il miglior smartphone economico
L'unica cosa che troviamo nella parte frontale è il minuscolo foro per la telecamera.
Il miglior smartphone economico
Nella parte superiore spuntano quattro fotocamere, una delle quali è solo un sensore di profonfità-
Il miglior smartphone economico
Se la memoria interna da 128 GB non vi dovesse bastare, è sufficiente inserire una microSD esterna. Sono presenti anche due slot per le SIM.
Il miglior smartphone economico
Forse ci saremmo aspettati qualcosa in più in termini di accessori.

Oltre ai tradizionali pulsanti di controllo, alla porta USB-C e al jack per le cuffie, a lato troviamo anche il sensore di impronte digitali, che funge anche da tasto di accensione.

Anche gli slot per le SIM si trovano a lato, accanto a quello per la scheda di memoria esterna. C’è da dire che sarà difficile riempire 128 GB di memoria.

Molta potenza e autonomia

Come già accennato, il display è uno dei punti di forza del Redmi Note 10 Pro, anche se ormai normalmente la risoluzione si aggira intorno ai 400 ppi anche in questa fascia di prezzo. La ciliegina sulla torta è la tecnologia AMOLED, la quale offre dei colori nitidi e dei neri profondi praticamente da ogni angolatura. È inoltre possibile regolare la frequenza di aggiornamento tra 60 e 120 Hertz. Quando la frequenza di aggiornamento è elevata la batteria si scarica più velocemente, ma le funzioni del display sono comunque molto fluide. Ovviamente è possibile inserire la modalità lettura o regolare la temperatura colori.

Purtroppo il display always-on non funziona in modalità di risparmio energetico e non è più presente un LED in caso di notifiche.

Android 11 con interfaccia proprietaria MIUI 12

Al momento del test nello smartphone era stato installato il sistema operativo  Android 11 con l’interfaccia proprietaria MIUI 12.0.01. Nel Note Pro 10 non troveremo quelle pubblicità che comparivano anche del menù delle impostazioni del Note 9 Pro. Il tutto viene gestito da un chipset Snapdragon 732G supportato da 6 GB di RAM. Sebbene il chipset possa reggere anche le sessioni da gaming, non supporta la rete mobile 5G.

La batteria non risente troppo di queste prestazioni: il Note 10 Pro può funzionare per 25 ore prima di dover essere ricaricato. Come di consueto, abbiamo misurato la durata della batteria durante la riproduzione ininterrotta di un video Full HD con la luminosità del display al 50% e il Wi-Fi attivo. Il Note 10 Pro si ricarica in un’oretta buona, soltanto nelle fasce di prezzo superiore la ricarica risulta più veloce. Abbiamo notato che sia caricatore sia smartphone si surriscaldano durante il processo di ricarica.

Confronto fotocamera

Sul retro del Note 10 Pro sono presenti quattro fotocamere. Quella principale da 108 megapixel è dotata di obiettivo triangolare. La seconda da 8 MP è una fotocamera ultra-angolare, troviamo poi un sensore da 5 MP per scatti macro e tele e uno da 2MP per la profondità con effetto Bokeh, ossia l’effetto sfocato sullo sfondo. La fotocamera frontale è da 16 MP.

Con il Redmi Note 10 Pro si possono fare anche ritratti

Ovviamente abbiamo sottoposto lo Xiaomi Redmi Note 10 Pro a un test fotografico con diverse luci. Per una migliore comparabilità è sempre presente uno scatto di prova un’illuminazione fissa pari a 30 lux. Abbiamo incluso nel test anche una ripresa in controluce e una con la luce perfetta, quasi da studio fotografico.

Nello scatto notturno del Museo della Ruhr, il Redmi Note 10 Pro ci ha mostrato in che cosa è cambiato rispetto al modello procedente. L’atmosfera cupa viene ben riprodotta, così come molti dettagli. Le lettere illuminate sull’edificio sono facilmente distinguibili e leggibili. Attivando la modalità notturna, la scena risulta leggermente illuminata, e le lettere e le altre fonti di luce acquisiscono contorni doppi ma ben visibili. In queste situazioni di luce mista la modalità notturna non risulta quindi il massimo.

Nella ripresa controluce, il Note 10 Pro dà il massimo nella luminosità. Il primo piano risulta infatti molto brillante e siamo anche in grado di distinguere le diverse tonalità di verde. Purtroppo il sole non risulta abbastanza luminoso, il che costa alla foto una certa profondità. Ma si tratta comunque di trovare il pelo nell’uovo e non dimentichiamoci che siamo davanti alla modalità automatica, per cui possiamo anche permetterci di regolare manualmente le impostazioni.

Ricreando le condizioni di uno studio fotografico, il Redmi Note 10 Pro non ci delude. Con i motivi luminosi notiamo la nitidezza dei bordi, forse un po’ troppo intensa, dai doppi contorni. Questi ultimi sono comunque visibili anche con 30 lux. Per il resto, c’è poco da lamentarsi: il contrasto aumenta leggermente, la saturazione diminusce un po’. La risoluzione dei dettagli, tuttavia, rimane in gran parte intatta.

Il Redmi Note 10 Pro dispone anche di una modalità ritratto, la quale seleziona automaticamente l’intensità della sfocatura sullo sfondo, ma permette anche una regolazione manuale. Abbiamo ottenuto un risultato più naturale con i valori più bassi, ossia un’apertua di F10. Notiamo anche i capelli più sottili del nostro pupazzo di prova, che nelle altre impostazioni scomparivano. Il risultato è davvero eccellente.

E i contro?

Il Redmi Note 10 Pro dispone sì di un always-on-display, ma si disattiva automaticamente in modalità di risparmio energetico. Non esiste un LED in caso di notifiche e, nonostante la presenza di un jack apposito, non vengono fornite delle cuffie in dotazione.

Alternative

Per chi è alla ricerca di un ottimo smartphone a poco prezzo, sicuramente il Redmi Note 10 Pro è la scelta migliore. Se volete spendere ancora meno date un’occhiata alle nostre alternative.

Compatto: Samsung Galaxy A40

Con un display da poco meno di sei pollici, il Samsung Galaxy A40 si può quasi considerare uno smartphone compatto. Rispetto alla concorrenza, risulta effettivamente più piccolo, ma ha decisamente molto da offrire. Può essere utilizzato con una mano sola ed è veramente tascabile.

Compatto
Samsung Galaxy A40
Il miglior smartphone economico
Il Galaxy A40 è uno smartphone compatto dal display eccezionale e delle fotocamere di qualità.

Il piccolo display una densità di pixel pari a 436 ppi, una delle più elevate in gara. Ciò che lo distingue dalla concorrenza è il display AMOLED: nessun altro smartphone offre dei colori così brillanti da ogni prospettiva ed è in grado di riprodurre un nero così profondo.

1 di 4
Il miglior smartphone economico
Il Samsung Galaxy A40 è uno degli smartphone più compatti nel test.
Il miglior smartphone economico
Ha due fotocamere principali.
Il miglior smartphone economico
Nella parte inferiore si trova il jack per le cuffie, che vengono fornite in dotazione.
Il miglior smartphone economico
Nonostante le dimensioni compatte, sono presenti tre slot diveris, due per SIM e una per la micro SD.

La fessura della fotocamera frontale è così piccola che si nota appena, a differenza dei modelli più grandi. Anche le due fotocamere sul retro sono poco appariscenti. Gli altri modelli Samsung ne hanno almeno tre.

1 di 2
Il miglior smartphone economico
Samsung Galaxy A40: i filtri di nitidezza sono così evidenti che i dettagli appaiono confusi.
Il miglior smartphone economico
Samsung Galaxy A40: il soggetto in controluce viene riprodotott bene, il sole si distingue bene dal cielo.

Bisogna vedere come se le cavano le fotocamere in situazioni con una diversa luce e, ve lo anticipiamo, il Galaxy A40 non ha da che invidiare alla concorrenza. Questo vale sia per gli scatti in controluce sia per quelli realizzati in condizioni di scarsa illuminazione. Il Galaxy A40 non offre tuttavia la varietà di lunghezze focali che altri smartphone coprono.

Sicuramente non dovete scendere a molti compromessi con il Galaxy A40: è dotato di un triplo slot per inserire contemporaneamente due SIM e una microSD per espandere la memoria. È anche uno dei pochi smartphone dotati di cuffie.

Se siete alla ricerca di uno smartphone tascabile, attrezzato e in grado di scattare foto di qualità, il Samsung Galaxy A40 è la scelta che fa per voi.

Oppo A91

Oppo è un altro produttore asiatico che sta sbarcando in Europa. L’Oppo A91 si rivolge al mercato entry-level altamente competitivo.

Accessoriato
Oppo A91
Il miglior smartphone economico
Con l'A91, Oppo porta sul mercato un pacchetto davvero interessante.

Oppo sembra un vero conoscitore del mercato europeo. L’A91 è dotato di un chip all’avanguardia che assicura una riproduzione fluida. Un processore octa-core fornisce la potenza necessaria ed è supportato da ben 8 gigabyte di RAM. Nel nostro modello di prova c’era ancora Android 9, ma era installata l’interfaccia proprietaria ColorOS.

1 di 4
Il miglior smartphone economico
L'Oppo 91A è disponibile in nero e in blu.
Il miglior smartphone economico
Nella parte posteriore troviamo quattro fotocamere. Il sensore per l'impronta digitale si trova sul display stesso.
Il miglior smartphone economico
È possibile utilizzare contemporaneamente due schede SIM e una scheda microSD per espandere la memoria.
Il miglior smartphone economico
Questo smartphone impiega soltanto un'ora per ricaricarsi. Vengono inclusi anche degli auricolori e una cover in silicone.

L’Oppo A91 ci ha convinto anche sotto altri aspetti. Oltre alle due schede SIM, è possibile inserire una scheda microSD per potenziare lo spazio di archiviazione interno, anche se la memoria interna di 128 GB ci sembra già abbastanza generosa.

Questo smartphone ha un’autonomia di circa 20 euro e si ricarica in un’ora. Fra gli accessori troviamo una cover in silicone e un paio di auricolari, modellati sulle EarPods della Apple.

Le quattro fotocamere sul retro dell’Oppo A91 coprono una buona gamma di lunghezze focali, con un grandangolo e un ultra-grandangolo. C’è poi un sensore di profondità e un altro destinato alle foto in bianco e nero.

In situazione non ottimali, come in controluce o al buio, l’A91 riesce comunque a cavarsela. Gli scatti in condizione di scarsa luminosità mostrano un rumore piacevolmente ridotto e una saturazione accettabile. Sfortunatamente, il software ha reso le immagini molto nitide, cosicché i famigerati doppi contorni sono chiaramente visibili.

1 di 2
Il miglior smartphone economico
In condizioni di luce ottimale, il contrasto è leggermente inferiore e i colori appaiono pallidi, ma la nitidezza sicuramente non manca.
Il miglior smartphone economico : 066 Oppo A91 Keepbig 30lx
Anche in condizioni di scarsa illuminazione, la nitidezza "artificiale" crea dei visibili doppi contorni.

L’Oppo A91 assicura anche sessione di gioco online molto fluide, da godersi grazie al bellissimo e ampio display. I numerosi accessori e il prezzo contenuto fanno dell’A91 un gran bel prodotto.

Conveniente: ZTE Blade V30

Lo ZTE Blade V30 è lo smartphone che vi consigliamo se avete un budget limitato. È disponibile in due varianti cromatiche, dove la versione nera costa circa 30 euro in più di quella chiara. Esiste anche una variante più economica, il Blade V30 Vita, che offre tuttavia delle prestazioni inferiori e delle fotocamera di qualità minore.

Grande autonomia
ZTE Blade V30
Il miglior smartphone economico
Lo ZTE Blade V30 è uno smartphone dalla tecnologia all'avanguardia e dal prezzo ridotto.

Il Blade V30 ha un display ad alta risoluzione con un ampio angolo di visione. Considerando il prezzo, questo smartphone ha veramente molto da offrire, come ad esempio l’accoppiamento tramite NFC, cosa non scontata in questa fascia di prezzo. Troviamo anche degli auricolari in dotazione, così come una cover in silicone e il caricatore da 15 watt.

1 di 4
Il miglior smartphone economico
Lo ZTE Blade V30 offre prestazioni migliori del Vita e la differenza di prezzo è minima.
Il miglior smartphone economico
Il doppio slot può ospitare una SIM e una shceda micro SD. shceda
Il miglior smartphone economico
Sono presenti quattro fotocamere posteriori.
Il miglior smartphone economico
Oltre al caricatore, viene incluso un paio di auricolari.

La batteria del Blade V30, con i suoi 5000 mAh, ha resistito per tutte le 30 ore di riproduzione video di prova. Il processore Tiger è prodotto da Unisoc, uno dei maggiori produttori di chipset insieme a Qualcomm, Mediatek e Apple. La maggior parte delle applicazioni ha una riproduzione fluida, almeno fino a quando non ne vengono aperte troppe contemporaneamente. Sul retro troviamo quattro fotocamere: la principale da 64 GB ha un obiettivo grandangolare, quella da 8 MP è ultragrandangolare. Ci sono inoltre la fotocamera da 5 MP per il macro e un sensore di profondità da 2 MP, perfetto per gli scatti Bokeh.

1 di 4
Il miglior smartphone economico
Senza apportare modifiche i dettagli non appaiono visibili.
Il miglior smartphone economico
Passando alla modalità HDR, lo scenario diventa più dettagliato. Riusciamo quasi a distinguere anche le lettere.
Il miglior smartphone economico
Attivando la modalità notturna notiamo ancora più dettagli.
Il miglior smartphone economico
In controluce, il Blade V30 si comporta abbastanza bene: il sole è solo leggermente oscurato e il primo piano non risulta completamentee oscurato.

Le quattro fotocamere hanno fornito dei buoni risultati, sopratutto in condizioni di luce difficili. Troviamo una modalità notturna e siamo soddisfatti anche delle impostazioni automatiche che si adattano alle condizioni esterne.

Tuttavia il Blade V 30 ha anche i suoi limiti: nel nostro studio di prova, ad esempio, non riamo rimasti soddisfatti degli scatti ottenuti. In condizioni di scarsa illuminazione, i filtri antidisturbo sono fin troppo percepibili, creando una sfocatura nei bordi. Quando la luce è giusta, invece, la nitidezza appare esagerata, tanto che ai bordi sono visibili dei doppo contorni. Forse l’app per le foto potrebbe essere aggiornata.

Anche qui troviamo la cosiddetta modalità ritratto, che ha riconosciuto subito la nostra bambola come un volto. Lo ZTE offre anche una modalità Bokeh, in cui è possibile regolare il grado di sfocatura nello sfondo.

1 di 4
Il miglior smartphone economico
Il miglior smartphone economico
Il miglior smartphone economico
Il miglior smartphone economico

Lo ZTE Blade V30 presenta una tecnologia all’avanguardia e una velocità di lavoro scorrevole. Il display è molto bene, il reparto fotografico un po’ meno. Considerando il prezzo, però, si può decisamente chiudere un occhio.

La concorrenza

Poco X3

Il Poco X3 è uno dei modelli più all’avanguardia di Xiaomi, anche se non ha molte somiglianze con il migliore in gara. Sul retro troviamo quattro fotocamere disposte a cubo e una luce LED.

1 di 4
Il miglior smartphone economico
Il Poco X3.
Il miglior smartphone economico
Sul retro si trovano quattro fotocamere e una luce LED.
Il miglior smartphone economico
Il Poco X3 ha un triplo slot per due SIM e una microSD.
Il miglior smartphone economico
In dotazione una cover in silicone e un caricatore USB-C-

Il Poco X3 è disponibile in due versioni, una da 64 GB e una da 128. La memoria può essere espansa con una scheda micro SD, ma così facendo non si potrebbe usare la seconda scheda SIM, quindi prestate ben attenzione al momento dell’acquisto.

Le quattro fotocamere consistono in una fotocamera principale grandangolare da 64 MP, una ultragrandangolare da 13 MP, una fotocamera macro da 2 MP e un sensore di profondità sempe da 2 MP. Nella parte anteriore, vediamo un foro sulla parte superiore del display: si tratta della fotocamera interna con una risoluzione pari a 20 MP.

1 di 3
Il miglior smartphone economico
Il rumore è molto accentuato, le scritte sembrano solo delle strisce lilluminate,.
Il miglior smartphone economico
Attivando la modalità notturna, il cielo risulta troppo luminoso, ma le scritte sono facilmente leggibili.
Il miglior smartphone economico
Anche in controluce troviamo una leggera sovraesposizione, il primo piano presenta dei colori fedeli.

In situazioni in cui la luce non è ottimale, il Poco X3 riesce a cavarsela egreggiamente così come il Redmi Note 10 Pro.

1 di 2
Il miglior smartphone economico
Il miglior smartphone economico

Con una luce ottimale i risultati sono altrettanti sorprendenti. L’X3 ha anche una modalità ritratto regolabile. A nostro avviso, l’impostazione con la minor sfocatura dello sfondo offre il risultato migliore.

1 di 3
Il miglior smartphone economico
Il miglior smartphone economico
Il miglior smartphone economico

Il Poco X3 si avvicina molto al migliore in gara, ma le caratteristiche, le fotocamere e la tecnologia offerta del Redmi ci hanno convinto di più. Bisogno comunque dire che l’X3 è anche molto più economico.

Xiaomi Redmi Note 9 Pro

Il Remi Note 9 Pro occupava un tempo il gradino più alto del podio, per poi lasciare il posto al Redmi Note 10 Pro. Il Note 9 Pro è disponibile nei colori bianco, grigio e verde; noi avevamo in prova il modello grigio, che si presenta con una leggera sfumatura bluastra. Non esistono invece varianti per quanto riguarda la memoria interna.

1 di 4
Il miglior smartphone economico
Il Redmi Note 9 Pro ha un enorme display ed è disponibile in tre varienti cromatiche.
Il miglior smartphone economico
Sul retro troviamo quaatro fotocamere.
Il miglior smartphone economico
Il sensore per l'impronta digitale si trova a lato, così come il tasto di accensione.
Il miglior smartphone economico

Il Note 9 Pro è dotato di un triplo slot capace di ospitare contemporaneamente due scheme SIM e una microSD per espandere la memoria.

Ha un display di 6,6 pollici con una densità di pixel poco inferiore ai 400 ppi, davvero impressionante. Il display è luminoso e riproduce dei colori naturali e ricchi, con un nero profondo. Non è disponibile l’opzione per cui si può selezionare una frequenza di fotogrammi maggiore per rendere l’esperienza touch più fluida.

Nel test ha dimostrato un’autonomia di 25 ore prima di dover essere ricaricato in circa un’ora.

Sul retro troviamo quattro fotocamere, due delle quali hanno più che altro scopi creativi. La fotocamera principale da 64 MP è dotata di un obiettivo grandangolare, mentre l’altra è ultra-angolare con una risoluzione da 8 MP.  Destinato agli scatti macro c’è un sensore da 5 MP, mentre un altro da 2 MP produce dei bellissimi scatti con effetto bokeh.

1 di 2
Il miglior smartphone economico
In modalità HDR tutti i dettagli vengono persi, solo la scritta illuminata è distinguibile.
Il miglior smartphone economico
In controluce il sole risulta quasi bruciato, non si riconoscono i contorni. Il primo piano risulta troppo luminoso secondo i nostri gusti.

Nell’immagine notturna del Museo della Ruhr, il Redmi Note 9 Pro tende ad “ammorbidire” l’immagine, probabilmente per minimizzare il rumore. Le lettere della scritta non sono ben distinguibili. Attivando la modalità HDR, anche gli ultimi dettagli vengono a meno, come si può vedere nelle pietre in primo piano. Invece, le scritte vengono messe in risulta in modo da risultare leggibili.

1 di 3
Il miglior smartphone economico
Il miglior smartphone economico
Il miglior smartphone economico

Negli scatti in controluce, il Note 9 Pro offre il massimo della luminosità. Il sole è forse troppo sovrailluminato, ma tutti i dettagli in primo piano sono ben visibili. Un risultato che forse non accontenta proprio tutti. Una vera macchina fotografica ma anche alcuni smartphone riescono a mantenere il sole e gli elementi in primo piano alla luminosità adeguata.

Finché il prezzo non supererà quello del modello di successo, il Redmi Note 9 Pro è e rimane un ottimo smartphone.

Xiaomi Redmi Note 11

Il Redmi Note 11 è il nuovo modello Xiaomi, come sempre un dispositivo ottimo a un prezzo ragionevole. Il display non solo ha una risoluzione elevata, ma offre anche una frequenza di aggiornamento di 90 Hz per una riproduzione particolarmente fluida.

1 di 4
Il miglior smartphone economico
Il Redmi Note 11 è disponibile in modelli con diversa memoria interna.
Il miglior smartphone economico
La memoria, che sia da 64 o 128 GB, può essere espansa fino a un 1 TB, nonostante le due SIM.
Il miglior smartphone economico
Sul retro si trovano quattro fotocamere.
Il miglior smartphone economico
Oltre alla cover posteriore e al cavo di ricarica, viene incluso anche un alimentatore da 33 watt.

Il Redmi Note 11 ha una batteria con 20 ore di autonomia e un caricabatterie così potente da ricaricatore completamente lo smartphone in poco meno di un’ora.

Il processore integrato assicura una buona velocità, anche con le app impegnative, ma non è in grado di superare quello del Redmi Note 10 Pro.

1 di 4
Il miglior smartphone economico
Il miglior smartphone economico
Con modalità HDR attivata.
Il miglior smartphone economico
In modalità notturna.
Il miglior smartphone economico

Le quattro fotocamere posteriori sono all’altezza del nome. La fotocamera principale offre un grandangolo con una risoluzione da 50  MP, la fotocamera ultragrandangolare ha una risoluzioni di 8 MP, mentre il sensore di profondità e macrolavorano con 2 MP.

Le foto ottenute sono di tutto rispetto. In condizioni di luce scarsa, però, notiamo un forte rumore e una tendenza alla sovraesposizione quando la luce è normale.

1 di 2
Il miglior smartphone economico
Il miglior smartphone economico

Naturalmente troviamo anche la funzione ritratto, dove è possibile regolare l’intensità della sfocatura dello sfondo attraverso l’app foto.

1 di 3
Il miglior smartphone economico
Il miglior smartphone economico
Il miglior smartphone economico

Lo Xiaomi Redmi Note 11 è uno smartphone ben pensato e con una tecnologia all’avanguardia il tutto a un prezzo interessante.

Gigaset GS 4

Il Gigaset GS 4 è disponibile in bianco o nero. Si tratta di uno dei pochi smartphone prodotti in Germania e nella confezione non troviamo quasi alcuna traccia di plastica. Ha quindi sicuramente uno dei migliori ecobilanci tra i modelli in gara.

1 di 4
Il miglior smartphone economico
Il display ha una grande risoluzione e un'ottima riproduzione dei colori.
Il miglior smartphone economico
Sul retro si trovano tre fotocamere con il sensore per impronte digitali.
Il miglior smartphone economico
Slot triplo: due SIM e una micro SD.
Il miglior smartphone economico
Accessori.

Il display del GS 4 ha una risoluzione molto elevata ed è anche di ottima qualità. Oltre alla tecnologia dual-sim, il Gigaset dispone anche di uno slot interno per inserire una microSD fino a 64 GB.

Sul retro troviamo tre fotocamere, da 16, 5 e 2 MP. Si tratta di obiettivi normali, grandangolari e macro.

1 di 3
Il miglior smartphone economico
Fotografia notturna in modalità automatica.
Il miglior smartphone economico
In modalità HDR.
Il miglior smartphone economico

Nonostante queste caratteristiche, il Gigaset GS 4 è in grado di scattare ottime foto. Solo quando la luce scende verso i 30 lux le fotocamere non riescono a dare il massimo. Tuttavia la modalità ritratto compensa questa mancanza.

1 di 3
Il miglior smartphone economico
Il miglior smartphone economico
Il miglior smartphone economico : 148 Gigaset Gs4 Portrait

Solo la durata della batteria non è all’altezza degli standard del Gigaset GS 4: una sola carica è sufficiente solo per 11 ore di attività, poi lo smarphone impiegherà circa due ore e mezza per ricaricarsi completamente.

Il Gigaset GS 4 è la scelta migliore per chi apprezza il fascino Made in Germany e ha a cuore l’ambiente.

Motorola moto G22

Nonostante appartenga alla fascia di prezzo inferiore, il Motorola G22 sembra tutt’altro che economico. Il display, nonostante la risoluzione non ottima, è di buona qualità ed è anche possibile impostare una frequenza di aggiornamento di 90 Hz che permette un uso scorrevole.

Il processore pone dei limiti visibili alle prestazioni, come ad esempio notiamo quando scorriamo la galleria.

1 di 4
Il miglior smartphone economico
Il Motorola G22 presenta Android 12.
Il miglior smartphone economico
Triplo slot: due SIM e una micro SD.
Il miglior smartphone economico
Delle quattro fotocamere, una è un sensore di profondità.
Il miglior smartphone economico
Accessori.

La batteria ha un’autonomia di ben 30 ore, ma il caricabatterie risulta più compatto, per cui lo smartphone si ricarica in ben un’ora e mezza.

Niente da criticare sulle fotocamere in dotazione, capaci di gestire anche le situazioni di scarsa luce. La memoria può essere espensa tramite una microSD anche quando sono già inserite due SIM.

1 di 6
Il miglior smartphone economico
Il miglior smartphone economico
Il miglior smartphone economico
Il miglior smartphone economico
Il miglior smartphone economico
Il miglior smartphone economico

Ovviamente è presente anche una modalità ritratto, dove la sfocatura dello sfondo può essere personalizzata.

Il Motorola moto G22 offre i migliori risultati quando l’intensità della sfocatura è al minima. Purtroppo il soggetto stesso non risulta nitidissimo, perciò l’algoritmo potrebbe essere migliorato.

1 di 2
Il miglior smartphone economico
Il miglior smartphone economico

Il Motorola moto G22 ha pochi punti deboli, tra cui il processore poco potente.

Il test passo per passo

Tutti gli smartphone vengono sottoposti allo stesso test: per prima cosa misuriamo la potenza di calcolo con i benchmark di Antutu, LDS-3D-Bench e Al-Benchmark. Solitamente le differenze tra i dispositivi di una stessa generazione sono minime, anche se, come sappiamo, le eccezioni confermano la regola. Rispetto ai modelli precedenti, invece, le differenze sono maggiori, anche perché, nei limiti del budget, vengono installati dei chipset più recenti.

1 di 5
Il miglior smartphone economico
Alcuni modelli in gara.
Il miglior smartphone economico
Alcuni modelli in gara.
Il miglior smartphone economico
Alcuni modelli in gara.
Il miglior smartphone economico
Alcuni modelli in gara.
Il miglior smartphone economico
Alcuni modelli in gara.

Oltre a una potenza di calcolo sufficiente, solitamente l’acquirente punta ad uno smartphone con una grande autonomia. Abbiamo fatto riprodurre ininterrottamente un video di prova in full HD con il WiFi accesso.

Abbiamo anche misurato i tempi di ricarica di ogni smartphone e testato la portata del WiFi in condizioni reali. Ovviamente è possibile confrontare solamente modelli che sono stati testati nelle stesse condizioni, perché la trasmissione radio dipende da diversi fattori, come anche il semplice meteo.

Un altro importante fattore è la qualità della fotocamera, anche perché ormai solo pochi usano una vera macchina fotografica, affidandosi piuttosto al proprio smartphone. Per capire la validità delle fotocamere, abbiamo scattato delle foto di prova in condizioni di luce comparabili. Nella classe entry-level troviamo ora le impostazioni per attivare il cossiddetto effetto bokeh, per questo nel nostro ultimo aggionramento abbiamo aggiunto anche delle prove con delle modalità ritratto.

Domande più frequenti

Posso giocare ai giochi online con uno smartphone?

Alcuni smartphone più economici utilizzano dei processori obsoleti e lenti, non adatti per i giochi online. Altri, invece, dispongono di una vera e propria modalità di gioco. Nella tabella troverete anche indicazioni per quanto riguarda l’hardware.

Ci sono anche smartphone con ricarica wireless?

La ricarica  wireless è destinata ai modelli più costosi, e nemmeno in tutti è un’opzione.

Bisogna chiudere un occhio per la qualità delle foto?

In realtà non più, visto che anche con uno smartphone entry-level è possibile scattare delle foto di qualità. In alcuni modelli troviamo anche la modalità ritratto. Abbiamo fatto diverse prove e potete trovare diversi risultati nell’articolo.

Commenti

1 Commento