Il migliore aspirapolvere senza filo : Akku Staubsauger Foto: Kärcher
test
Pubblicato:

Il migliore aspirapolvere senza filo

Abbiamo testato 46 aspirapolvere a batteria. Il migliore, secondo noi, è il Tineco Pure One S11, che combina una buona facilità d’uso con ottime prestazioni di pulizia. Coloro che hanno bisogno di più potenza e sono disposti a pagare l’alto prezzo di acquisto dovrebbero dare un’occhiata al Dyson V15 Detect Absolute. Mentre per una perfetta regolazione della potenza di aspirazione, conveniente per la batteria e accettabile per le orecchie è il Tineco S12 Pro EX

Riccardo Düring
Riccardo Düring
artigiano esperto, grazie ai test ha trasformato la sua passione in professione. Redattore di Heimwerker.de, possiede un proprio blog di artigianato I and DIY, è esperto di fai da te, casa e tecnologia.
Miryam Cocco
Miryam Cocco
appassionata delle lingue straniere, è laureata in Germanistica e Anglistica. Si occupa da anni di traduzioni di testi e assistenza linguistica tra il tedesco e l’italiano.
Aggiornamento informazioni

Testiamo in continuazione nuovi prodotti e revisioniamo i nostri consigli con regolarità. Vi informeremo non appena questo articolo sarà stato aggiornato.

Gli aspirapolvere senza fili sono particolarmente idonei per piccoli appartamenti e in luoghi dove manca una presa elettrica. Se deve essere pulita un’intera casa, questi elettrodomestici raggiungono il loro limite, in quanto anche il serbatoio dello sporco non è poi troppo grande.

Abbiamo selezionato e testato a fondo 46 le scope elettriche con batterie ricaricabili. Tra queste, 32 sono attualmente ancora disponibili. Ecco le nostre raccomandazioni in una breve panoramica.

I nostri consigli in breve

Il migliore

Tineco Pure One S11

Il migliore aspirapolvere senza filo Test: Admin Ajax.php
La regolazione automatica della potenza di aspirazione si adatta allo sporco. Questo è piacevole per la batteria e per le orecchie.

Il Tineco Pure One S11 pulisce in maniera impeccabile ad un prezzo relativamente basso. Anche in modalità turbo, non è tanto più rumoroso di altri aspirapolvere a batteria, classificati come economici. Tineco equipaggia questo modello con un sensore per la polvere che rileva lo sporco e aumenta la potenza di aspirazione solo quando è veramente necessario. Questo migliora significativamente le prestazioni della batteria e assicura un livello di rumore non sgradevole. In più è presente il collegamento in rete con un’app. Se ne avete davvero bisogno dipende da voi, ma le informazioni sulle prestazioni dell’aspirazione possono essere interessanti.

Se i soldi non contano

Dyson V15 Detect Absolute

Il migliore aspirapolvere senza filo Test: Admin Ajax.php (1)
Il Dyson impressiona con un pacchetto di accessori enorme e una potenza di aspirazione impressionante. Il modo in cui gestisce i capelli è sorprendente.

Bisogna potersi permettere il Dyson V15 Detect Absolute, ma una volta acquistato avrete un programma completo. La potenza di aspirazione è enorme per un aspirapolvere senza filo, così come la gamma di funzioni. La potenza di aspirazione si adatta automaticamente alla quantità di polvere da raccogliere e il display mostra la quantità di sporco aspirato in base alla dimensione delle particelle. L’illuminazione laser della bocchetta per pavimenti duri non convince molto, ma la potenza di aspirazione è davvero efficace su tutta la linea. Soprattutto se avete capelli lunghi sparsi per casa o peli di animali domestici, il Dyson V15 Detect Absolute è una buona scelta.

Regolazione impeccabile

Tineco S12 Pro EX

Test Il migliore aspirapolvere senza fili: Tineco S12 Pro EX
Il Tineco S12 Pro EX si distingue per le sue prestazioni di aspirazione sui pavimenti in moquette, che regola addirittura da solo.

Il Tineco S12 Pro EX funziona, non sappiamo come, ma lo fa. Regola automaticamente la potenza di aspirazione, la velocità del motore aumenta e appena tutto lo sporco è stato aspirato, diminuisce di nuovo automaticamente – semplicemente fantastico! Inoltre, il S12 Pro EX viene fornito con un accessorio extra per la pulizia del filtro, che agisce anche automaticamente. Questo è un livello di comfort che difficilmente è presente da altri aspirapolvere.

Conveniente

Bosch Zoo'o ProAnimal BCH6ZOOO

Test Il migliore aspirapolvere senza fili: Bosch Zoo'o ProAnimal BCH6ZOOO
Nessun aspirapolvere spazzola meglio i tappeti e offre così tanto a così pochi soldi.

Il Bosch Zoo’o ProAnimal BCH6ZOOO è eccellente se vuoi pulire il tuo tappeto in modo intensivo. Nessun altro dispositivo di prova spazzola così bene il tappeto e toglie davvero ogni briciola dalle fibre. Sul laminato, tuttavia, questo diventa un problema, poiché la spazzola provoca vibrazioni significative. Tuttavia, la spazzola può essere disattivata con il livello di intensità più basso e le prestazioni sono ancora migliori rispetto altri aspirapolvere nel test.

Tabella di confronto

Il miglioreTineco Pure One S11
Se i soldi non contanoDyson V15 Detect Absolute
Regolazione impeccabileTineco S12 Pro EX
ConvenienteBosch Zoo'o ProAnimal BCH6ZOOO
Miele Triflex HX1 SMUL0
Aspirapolvere per peliBissell Icon Pet 25V 2602D
Rowenta Air Force Flex 460 RH9299WO
Shark IZ201EUT
Tineco A11 Master
Dyson V11 Absolute
Philips SpeedPro Max FC6823/01
AEG FX9 1 IBM
Kärcher VC 5 Cordless Premium
AEG CX7-2-45AN
Roidmi x20
Rowenta X-Force Flex 14.60 RH9959
Rowenta X-Force Flex 8.60
Jimmy JV85 Pro
AEG Ergorapido QX8-1-45CR
Dyson V10
Dyson V7
Philips FC6172/01
Hoover Athen EVO ATV 324 LD
Shark IZ201EUT
Rowenta X-Force Flex 11.60
AEG QX9-1-ANIM
Proscenic P10
Hoover H-FREE 500 Compact Connected
Leifheit Regulus PowerVac 11925
Roidmi S1E
Eufy HomeVac S11 Infinity
Thomas Quick Stick Boost
Il migliore aspirapolvere senza filo Test: Admin Ajax.php
  • Ottima potenza di aspirazione sui tappeti
  • Volume non fastidioso
  • Regolazione automatica della potenza di aspirazione
  • App per un controllo completo
  • Supporto a parete con stazione di ricarica
  • Levetta per un continuo funzionamento
Il migliore aspirapolvere senza filo Test: Admin Ajax.php (1)
  • Buona durata della batteria
  • Regolazione automatica della potenza
  • Visualizzazione del tempo rimanente
  • Perfetto per i capelli
  • Buona potenza di aspirazione sul tappeto
  • Un po' troppo rumoroso
  • Contenitore della polvere scomoda da maneggiare
Test Il migliore aspirapolvere senza fili: Tineco S12 Pro EX
  • Due ugelli a pavimento
  • Regola la potenza di aspirazione in base allo sporco
  • Silenzioso
  • Buona potenza di aspirazione
  • Ben accessoriato
  • Moderata illuminazione LED
  • Non pulisce vicino il bordo
Test Il migliore aspirapolvere senza fili: Bosch Zoo'o ProAnimal BCH6ZOOO
  • Buona spazzolatura
  • Cinghia di trasporto e tubo flessibile
  • Può succhiare piatto
  • facilmente
  • Indicatore dello stato della batteria
  • Non c'è nessun supporto a muro
  • Cinghia di trasporto e tubo flessibile
  • Indicatore dello stato della batteria
Test Il migliore aspirapolvere senza filo: Miele Triflex HX1 SMUL0
  • Buona durata della batteria
  • Alta qualità di lavorazione
  • Aspirazione perfetta negli angoli
  • Buone prestazioni di aspirazione sul tappeto
  • Volume non fastidioso
  • Pochi componenti aggiuntivi
Test Il migliore aspirapolvere senza fili: Bissell Icon Pet 25V 2602D
  • Buona qualità
  • Supporto per parete con stazione di ricarica
  • Illuminazione buona
  • Facile da svuotare
  • Non sta in piedi da solo
  • Rimbomba sul laminato
  • Aiuto da attrezzi extra per la pulizia delle spazzole
Test Il migliore aspirapolvere senza fili: Rowenta Air Force Flex 460 RH9299WO
  • Molto flessibile
  • Tubo di aspirazione pieghevole
  • Eccellenti prestazione sulla moquette
  • Supporto per muro con stazione per la ricarica
  • Nessun indicatore della batteria
  • Non sta in piedi da solo
Test Il migliore aspirapolvere senza fili: Shark IZ201EUT
  • Buona autonomia della batteria
  • Tubo pieghevole
  • Posizione di parcheggio salvaspazio
  • Illuminazione moderata
  • Scarso risultato di aspirazione sul tappeto
  • Difficile da manovrare sul tappeto
Il migliore aspirapolvere senza filo Test: Admin Ajax.php (2)
  • 2 batterie
  • Molti accessori
  • Due ugelli per pavimenti, uno per pavimenti duri e l'altro per pavimenti morbidi
  • Supporto a parete con doppia stazione di ricarica
  • Potenza di aspirazione molto buona sul tappeto
  • Autonomia ridotta
  • Serbatoio dello sporco piccolo
Test Il migliore aspirapolvere senza filo: Dyson V11 Absolute
  • Regolazione automatica della potenza di aspirazione
  • Lunga durata della batteria
  • Indicatore accurato della batteria
  • Supporto a parete con stazione di ricarica
  • Lunga autonomia
  • Molto costoso
Test Il migliore aspirapolvere senza fili: Philips SpeedPro Max FC6823/01
  • Indicatore in percentuale dello stato di batteria
  • Testina piatta che aspira in profondità anche sotto i mobili
  • Forza di aspirazione eccessiva sui tappeti
Test Il migliore aspirapolvere senza fili: AEG FX9 1 IBM
  • Due livelli di intensità
  • Buona aspirazione su tappeti
  • Stazione di ricarica
  • Nessuna parte è estraibile
  • Per la ricarica deve essere inserito il motore
Test Il migliore aspirapolvere senza fili: Kärcher VC 5 Cordless Premium
  • Arriva pronto all'uso
  • Altezza regolabile
  • Buoni componenti aggiuntivi
  • Purtroppo nessuna spazzola
  • La batteria dura solo 15 minuti al livello massimo
Test Il migliore aspirapolvere senza fili: AEG CX7-2-45AN
  • Aspira bene su pavimenti lisci e tappeti
  • Parte portatile con accessori perfetti per l'auto
  • Aspira molto bene anche a un'intensità bassa
  • Autonomia ridotta a alta intensità
  • Componenti base minimi: assicuratevi di ottenere il pacchetto aggiuntivo AKIT15!
Test Il migliore aspirapolvere senza filo: Roidmi x20
  • Design sottile ed elegante
  • Efficace contro i capelli
  • Buona durata della batteria
  • Supporto a parete con stazione di ricarica
  • Prestazioni moderate su tappeto
  • Abbastanza rumoroso
  • Manipolazione poco pratica
Test Il migliore aspirapolvere senza filo: Rowenta X-Force Flex 14.60 RH9959
  • Piegabile
  • Grande contenitore della polvere
  • Visualizzazione del tempo rimanente
  • Pulizia perfetta degli angoli
  • Supporto a muro con stazione di ricarica
  • La spazzola si spegne in modalità turbo
  • Durata moderata della batteria
  • Molto pesante nell'utilizzo
Test Il migliore aspirapolvere senza fili: Rowenta X-Force Flex 8.60
  • Tubo pieghevole
  • Batteria estraibile
  • Numerosi componenti aggiuntivi
  • Filtro extra lavabile
  • Moderate capacità di aspirazione su tappeti
  • Luci a led non funzionanti
  • Autonomia batteria bassa
Test Il migliore aspirapolvere senza fili: Jimmy JV85 Pro
  • Indicatore batteria in percentuale
  • Tubo di aspirazione pieghevole
  • Numerosi componenti aggiuntivi
  • Buona autonomia della batteria
  • Pessimo rapporto qualità -prezzo
  • Molto rumoroso
  • Carica possibile al supporto per muro
Test Il migliore aspirapolvere senza fili: AEG Ergorapido QX8-1-45CR
  • Buona potenza di aspirazione sui tappeti
  • Può essere usato rapidamente nella versione portatile
  • Contenitore per la polvere piccolo
  • Difficile da manovrare sui tappeti
  • Non passa sotto gli armadi
Test Il migliore aspirapolvere senza filo: Dyson V10
  • Alta potenza di aspirazione
  • Molto ben equipaggiato
  • Funzionamento molto semplice
  • La spazzola non lavora bene sul tappeto
  • La batteria non dura nemmeno 10 minuti con l'impostazione più alta
Test Il migliore aspirapolvere senza filo: Dyson V7
  • Molto ben equipaggiato
  • Funzionamento molto semplice
  • La spazzola non aspira bene sul tappeto
  • Il livello più alto è sufficiente per meno di 10 minuti
Test Il migliore aspirapolvere senza fili: Philips FC6172/01
  • Buona quantità di componenti aggiuntivi
  • La spazzola ha difficoltà sui tappeti
  • Lungo tempo di ricarica
Test Il migliore aspirapolvere senza fili: Hoover Athen EVO ATV 324 LD
  • Buona autonomia della batteria
  • Buone opzioni di impostazione
  • Spazzola lenta
  • Potrebbe essere più semplice da manovrare
  • Buona durata della batteria
  • Tubo piegabile
  • Posizione di parcheggio salvaspazio
  • Illuminazione moderata
  • Scarso risultato di aspirazione sul tappeto
  • Difficile da utilizzare sul tappeto
Test Il migliore aspirapolvere senza fili: Rowenta X-Force Flex 11.60
  • Tubo pieghevole
  • Batteria rimovibile
  • Molti accessori
  • Filtro di ricambio lavabile
  • Serbatoio della polvere grande
  • Potenza di aspirazione moderata su tappeto
  • La modalità turbo spegne la spazzola
  • Illuminazione LED non utilizzabile
Test Il migliore aspirapolvere senza fili: AEG QX9-1-ANIM
  • Stazione di ricarica con supporto magnetico
  • Bocchetta per fessure molto lunga
  • Funzione di pulizia della spazzola
  • Manipolo non saldamente attaccato
  • Debole potenza di aspirazione
  • Spazzola per pavimenti molto rumorosa
  • Piccolo scompartimento della polvere
Il migliore aspirapolvere senza filo Test: Admin Ajax.php (3)
  • Indicatore della batteria
  • Supporto a muro con stazione di ricarica
  • Spazzola per pavimenti silenziosa
  • Cambio della spazzola facile
  • Prestazioni di aspirazione moderate sui tappeti
  • Illuminazione a LED debole
  • Non sta in piedi da solo
Test Il migliore aspirapolvere senza fili: Hoover H-FREE 500 Compact Connected
  • Risparmio di spazio quando viene riposta
  • Batteria sostituibile
  • Spazzola per pavimenti facilmente rimovibile
  • Illuminazione LED moderata
  • Nessun indicatore della batteria
  • Difficile da manovrare sul tappeto
Test Il migliore aspirapolvere senza fili: Leifheit Regulus PowerVac 11925
  • Parte rimovibile con ugelli/spazzole supplementari
  • Batteria sostituibile
  • Buona durata della batteria e tempo di ricarica piuttosto breve
  • Nessun indicatore dello stato di ricarica
  • Molto rumoroso quando in funzione
Il migliore aspirapolvere senza filo Test: Admin Ajax.php (4)
  • Design elegante e raffinato
  • Buone prestazioni di aspirazione sui tappeti
  • Scarsa potenza di aspirazione negli angoli
  • Contenitore della polvere ingombrante
  • Scarse prestazioni della batteria
Test Il migliore aspirapolvere senza fili: Eufy HomeVac S11 Infinity
  • Due batterie
  • Indicatore batteria
  • Spazzole interscambiabili
  • Poca autonomia alla massima intensità
  • Utilizzo complicato
Test Il migliore aspirapolvere senza fili: Thomas Quick Stick Boost
  • Supporto a parete con stazione di ricarica
  • Buona illuminazione LED
  • Bassa potenza di aspirazione
  • Parti in plastica non di alta qualità
  • Spazzola per tappeti molto rumorosa
  • Nessun indicatore della batteria
  • Cambio delle spazzole solo con attrezzi
Mostra dettagli prodotto

Aspirapolvere senza fili: pavimenti liberi dai cavi

Gli aspirapolvere senza fili con batterie ricaricabili sono in aumento. Soprattutto le cosiddette scope elettriche: il funzionamento a batteria è una scelta scontata. Li rende ancora più leggeri e compatti e di conseguenza maneggevoli, perché non limitati da un cavo ingombrante o dalla mancanza di prese di corrente.

Le scope elettriche diventano sempre più amate

Il cavo non rappresenta più un pericolo, non ricaschiate più di inciampare e l’aspirapolvere è pronto all’uso molto più velocemente quando è carico. Particolarmente interessante è il fatto che quasi tutti gli aspirapolvere a batteria hanno una spazzola rotante, che è diventata una rarità tra gli aspirapolvere a filo.

Queste spazzole sono anche necessarie, perché gli aspirapolvere senza fili non hanno ancora la stessa potenza di aspirazione di quelli con cavo. Le spazzole rotanti nella testina di aspirazione aiutano a compensare questo, però non aiutano quando si tratta di pulire gli angoli e i bordi. Gli aspirapolvere convenzionali con la loro elevata potenza di aspirazione sono più efficienti.

Per i tappeti e specialmente per quelli a pelo lungo, gli aspirapolvere senza fili non sono proprio raccomandati. L’alta potenza di aspirazione e la potente spazzolatura riducono drasticamente l’autonomia della batteria e il dispositivo presenta un’autonomia di soli 14 minuti, anche se ci sono modelli come il Bosch Zoo’o ProAnimal che possono tenere il passo con alcuni dispositivi con cavo.

Nella maggior parte dei casi, un aspirapolvere senza fili non può sostituire completamente un aspirapolvere tradizionale con cavo, anche se sono più utili come un dispositivo aggiuntivo.

2 in 1: con aspirapolvere portatile staccabile

Per alcuni degli aspirapolvere a batteria testati, la parte portatile può essere rimossa, questo facilità la pulizia dei divani. Questi sono i cosiddetti aspirapolvere 2 in 1. Questi modelli sono particolarmente popolari tra i genitori di bambini piccoli, perché permette di togliere le briciole in  modo veloce.

Il migliore aspirapolvere senza fili Test: Aspirapolvere
Aspirapolvere 2 in 1 sono sempre pronti per essere usati, ma hanno una potenza minore e un piccolo serbatoio della polvere.

Occorre tener presente che questi aspirapolvere 2 in 1 hanno l’intera tecnologia, batteria, motore, filtro e scatola della polvere, deve essere alloggiata nella piccola parte della mano. Non sarebbe quindi realistico aspettarsi da questi dispositivi le stesse prestazioni degli aspirapolvere a batteria più grandi. Tuttavia, l’AEG Ergorapido QX8-1-45CR si è comportato abbastanza bene e meglio di altri, anche sulla moquette. Se cercate un aspirapolvere portatile manegevole e specifico per questa modalità di utilizzo, potete dare un’occhiata al nostro test inerente a questi modelli.

I dati della batteria non sono sempre plausibili

Tutti gli aspirapolvere a batteria che abbiamo testato hanno una batteria agli ioni di litio che promette prestazioni costanti e si scarica lentamente. Tuttavia, le diverse caratteristiche delle classi di volt sono irritanti. Una differenza è facile da spiegare e rivela che una tensione più alta non significa necessariamente potenza maggiore.

Un aspirapolvere a batteria con 24 volt non deve avere una tensione maggiore di un modello con 21,6 volt.

La ragione di ciò è la tensione iniziale e nominale delle celle a ioni. Poco dopo la carica, ogni cella ha una tensione iniziale (chiamata anche tensione di fine carica) di circa 4 volt. Poco dopo il primo utilizzo, tuttavia, questa si livella rapidamente alla sua tensione nominale, che è di circa 3,6 volt. La tensione che il produttore specifica per i suoi dispositivi a batteria dipende in definitiva da questo. Per esempio, è possibile che due dispositivi con la stessa batteria (7 celle) siano specificati con 25,2 volt e 28 volt. Entrambi i valori sono corretti, ma uno considera la tensione nominale (7 x 3,6 V) e l’altro la tensione iniziale (7 x 4 V). Sfortunatamente, questo è fuorviante per il cliente.

Nei nostri dispositivi di prova, solo l’aspirapolvere a batteria di Fakir ha una tensione che può essere divisa per 4. Solo qui è indicata la maggiore tensione iniziale. Per ottenere un valore comparabile, si dovrebbe dividere la tensione indicata per 4, così da avere il numero di celle installate e poi moltiplicare il valore per 3,6, ottenendo la tensione nominale dell’intera batteria. 24 V diventano diventano così solo 21,6 V, che è anche quello che dichiarano altri produttori.

Aspirapolvere per soggetti allergici

Oggi, molte persone hanno a che fare con varie allergie. La più comune, oltre a molti tipi di febbre da fieno, è l’allergia alla polvere di casa (allergia agli acari della polvere). In linea di principio, avrebbe quindi senso lasciare l’aspirapolvere a qualcuno che non ha reazioni allergiche o installare un sistema di aspirazione centrale. Tuttavia non abbiamo sempre la possibilità.

Gli aspirapolvere con un filtro per l’acqua sono interessanti in casi come questo, visto che l’aria passando attraverso l’acqua, lascia tutte le impurità in essa. Purtroppo, questo non funziona così bene come ci si aspetta e anche gli aspirapolvere con un filtro per l’acqua hanno bisogno di un ulteriore filtro per l’aria.

In definitiva, chi soffre di allergie non ha altra scelta che prestare attenzione al filtro dell’aria installato. Questi sono standardizzati e facili da distinguere, ma molti produttori di aspirapolvere preferiscono usare termini promozionali come “filtro iper-allergico” o qualsiasi altra cosa che si inventano.

A cosa devono fare attenzione i soggetti allergici

Ci sono quattro modi per valutare il filtro dell’aria – la denominazione del filtro, la classe del filtro secondo EN 1822, il gruppo del filtro secondo ISO 29463 e un’indicazione diretta della separazione delle particelle MPPS (most penetrating particle size).

Questo sembra complicato, ma non lo è e anche i produttori non volendo sovraccaricare il cliente, si limitano di solito a etichettare il filtro secondo EPA, HEPA o ULPA. I filtri ULPA si trovano raramente. A volte la filtrazione è anche indicata in percentuale, che suona davvero bene al 99,97%. Tuttavia, se si guarda la tabella, questo valore corrisponde quasi alla classe del filtro HEPA. Quindi vale la pena di dare un’occhiata molto da vicino e gli aspirapolvere senza filtro dovrebbero essere generalmente evitati.

Chi soffre di allergie dovrebbe scegliere un aspirapolvere che abbia almeno un filtro HEPA. Più alto è il valore, meglio è.

Filtro EN 1822 ISO 29463 Filtraggio
E10 ≥ 85%
EPA E11 ISO 15 E ≥ 95%
ISO 20 E ≥ 99%
E12 ISO 25 E ≥ 99,5%
ISO 30 E ≥ 99,90%
HEPA H13 ISO 35 H ≥ 99,95%
ISO 40 H ≥ 99,99%
H14 ISO 45 H ≥ 99,995%
ISO 50 U ≥ 99,999%
ULPA U15 ISO 55 U ≥ 99,999 5%
ISO 60 U ≥ 99,999 9 %
U16 ISO 65 U ≥ 99,999 95%
ISO 70 U ≥ 99,999 99%
U17 ISO 75 U ≥ 99,999 995%

Il perfetto aspirapolvere se avete animali domestici

Il fatto è che non esiste una cosa del genere. I peli corti degli animali non sono altro che sporcizia e vengono raccolti da qualsiasi aspirapolvere, ma se avete animali in casa dovreste optare per un aspirapolvere senza sacco fin dall’inizio. Se i peli di animali domestici rimangono in un sacchetto della polvere fino a quando si riempie, inizieranno a diffondersi odori sgradevoli nelle stanze ogni volta che si passa l’aspirapolvere. Se invece si pensa di cambiare il sacchetto della polvere troppo spesso, è bene tenere presente il dispendio economico. Per evitare ciò l’opzione senza sacco sarebbe ottimale.

Se non avete tappeti e tappezzeria, potete fare a meno di una spazzola elettrica.

Se leggete apsirapolvere per peli di animali domestici, la dicitura si riferisce più che altro all’aggiunta di una spazzola a motore, che aiuta quando i peli si insinuano nei tappeti o nella tappezzeria. In questo caso, assicuratevi che una bocchetta per tappezzeria con una spazzola alimentata sia inclusa.

Se però non avete né tappeti né tappezzeria, evitate la spazzola elettrica, in quanto se il pelo è più lungo, tende ad avvolgersi intorno alla spazzola e non finisce nel contenitore della polvere. Questo succede anche con aspirapolvere che sono pubblicizzati dal produttore per fare esattamente il contrario.

D’ora in poi, tutti gli aspirapolvere senza fili nel test dovranno anche avere a che fare con la canapa fibrosa pressata nel tappeto. Solo gli aspirapolvere che raccolgono bene lo sporco dai tappeti e tuttavia non si aggrovigliano con i capelli (canapa nel test) otterranno un buon punteggio nella nostra valutazione. Va notato che la canapa è composta da fibre molto lunghe. Se circa il 50% viene aspirato e il 50% rimane sul pennello, questo è già un ottimo risultato.

Il miglior aspirapolvere Test: Test Capelli
Capelli simulati con fili di canapa.

D’ora in poi, tutti gli aspirapolvere senza fili nel test dovranno anche avere a che fare con la canapa fibrosa pressata nel tappeto. Solo gli aspirapolvere che raccolgono bene lo sporco dai tappeti e tuttavia non si aggrovigliano con i capelli (canapa nel test) otterranno un buon punteggio nella nostra valutazione. Va notato che la canapa è composta da fibre molto lunghe. Se circa il 50% viene aspirato e il 50% rimane sul pennello, questo è già un ottimo risultato.

Il migliore aspirapolvere senza filo Test: Tineco Pureones1

Il migliore: Tineco Pure One S11

Non è necessario capire tutto e non è necessario sapere sempre come funziona qualcosa. Osservando la tecnologia in questione, questa volta sembra davvero molto futuristica. Il Tineco Pure One S11, come altri modelli della Tineco, permette di guardare all’interno della struttura e dota i suoi aspirapolvere senza fili di una scocca trasparente. Informazioni ancora più approfondite dell’aspirapolvere, le troviamo nell’app che si collega ad essa.

Il migliore
Tineco Pure One S11
Il migliore aspirapolvere senza filo Test: Admin Ajax.php
La regolazione automatica della potenza di aspirazione si adatta allo sporco. Questo è piacevole per la batteria e per le orecchie.

Troppi o troppo pochi accessori? Tineco ha trovato il modo giusto per noi. Indispensabile e sempre presente dovrebbe essere un ugello per gli angoli stretti e una spazzola a motore per la tappezzeria. Questi accessori sono qui disponibili, naturalmente. In più, c’è anche una testina per la polvere più larga ed è più delicata sui mobili in legno grazie alle sue lunghe setole. Una combinazione assolutamente pratica.

A prima vista ci è sembrato insolito un accessorio extra per la pulizia del filtro dell’aria, ma di questo parleremo successivamente.

Componenti aggiuntivi adatti per ogni situazione

Affinché gli accessori vengano riposti nel modo giusto e l’aspirapolvere senza filo possa essere caricato correttamente, c’è un supporto a muro con stazione di ricarica integrata. Su di esso possono essere attaccati solo tre dei quattro accessori, ma ognuno sceglie in base alle sue preferenze.

Il supporto a muro può fare anche di più. Se si apre il coperchio superiore, può essere ricaricata una seconda batteria. Anche se il Pure One S11 viene fornito con una sola e questa può rimanere nell’aspirapolvere senza fili per la ricarica, ci sono diverse varianti di componenti e le batterie possono anche essere acquistate separatamente.

Il supporto a muro carica due batterie, e queste possono essere acquistate separatamente. Tuttavia, non è necessario.

A noi è proprio questa versione del Pure One S11 che ci piace. Il Tineco Pure One S11 Tango Ex non costa molto di più e viene fornito con due batterie, ma sono di prestazioni leggermente ridotte e la seconda batteria non è davvero necessaria.

1 di 6
Il migliore aspirapolvere senza filo Test: Tineco Accessori
Con il Tineco S11 non ci si può lamentare della mancanza di accessori.
Il migliore aspirapolvere senza filo Test: Tineco Accessori 2
La leva è una buona idea nel lungo termine?
Il migliore aspirapolvere senza filo Test: Tineco Accessori 3
Il turbo può essere attivato manualmente, ma non è necessario.
Il migliore aspirapolvere senza filo Test: Tineco Accessori 4
Il supporto a muro non solo tiene gli ugelli, ma carica anche una seconda batteria.
Il migliore aspirapolvere senza filo Test: Tineco Accessori 6
Se è necessario, lo mostrano i tre LED.
Il migliore aspirapolvere senza filo Test: Tineco Accessori 5
Il display mostra anche gli errori, come un tubo di aspirazione bloccato.

Potenza di aspirazione e tempo di funzionamento

Chi non l’ha sperimentato? In qualche modo si pensa sempre che la potenza di aspirazione non sia sufficiente e si è tentati di aspirare al livello più intenso per una migliore pulizia. Tuttavia, non solo le orecchie ne soffrono, ma anche la batteria si scarica rapidamente e pochissimi aspirapolvere a batteria offrono più di 15 minuti di utilizzo a questa intensità.

Con il Tineco Pure One S11 non dovrete preoccuparvi di questo. Basta accenderlo e aspirare, l’S11 fa tutto il resto da solo. Con un piacevole 65 dB, lavora silenziosamente e solo quando c’è bisogno di più potenza, il motore sale di giri e aspira a una velocità maggiore. Anche a questa intensità, il Tineco raggiunge solo i 72 dB. In alcuni modelli, questo volume è identificato con la modalità economica.

Regolazione automatica della potenza, alleggerisce le orecchie e la batteria

Questo è chiaramente visibile sul nostro tappeto più grande deitro la porta d’ingresso. Le prime aspirazioni sono a piena potenza, e l’anello rosso mostra chiaramente l’alta raccolta di sporco. Ad ogni passaggio successivo, l’indicatore rosso diventa più piccolo e il Tineco continua a farsi sentire. Quindi, in questo caso, non è solo il tappeto che viene rilevato, ma effettivamente la quantità di sporco.

1 di 6
Il migliore aspirapolvere senza filo Test: Tineco 1
La spazzola a motore per tappezzeria aspira anche i peli degli animali domestici.
Il migliore aspirapolvere senza filo Test: Tineco 2
L'ugello della spazzola protegge gli armadi dai graffi.
Il migliore aspirapolvere senza filo Test: Ttineco 3
Sulla moquette, il Tineco convince con i migliori risultati.
Il migliore aspirapolvere senza filo Test: Tineco 4
Solo nella parte esterna spinge un po' di sporco davanti a sé.
Il migliore aspirapolvere senza filo Test: Tineco 5
Le prestazioni potrebbero essere migliori sui fianchi e un po' di sporcizia si incastra anche sotto l'ugello.
Il migliore aspirapolvere senza filo Test: Tineco 6
Il Tineco non è adatto ai capelli lunghi. Si avvolgono intorno alla spazzola.

Il risultato di aspirazione su tappeti o moquette è impressionante. A parte due piccoli punti in cui la testina del pavimento spinge un po’ di sporco davanti a sé, quasi tutto ciò che è sparso sul tappeto viene aspirato al primo passaggio. Sfortunatamente, questo non funziona altrettanto bene negli angoli. Sul bordo anteriore, l’ugello del pavimento aspira molto bene, ma ai lati dovrebbe funzionare un po’ meglio.

Pulizia

Lo sporco che entra deve anche essere rimosso dall’aspirapolvere. Questo processo dovrebbe essere fatto senza troppa fatica o senza doversi sporcare le mani. Naturalmente, sarebbe pratico se il fondo del contenitore di raccolta della polvere può essere aperto completamente in modo facile e veloce. Tuttavia, con il Tineco Pure One S11, l’unità di aspirazione e il recipiente della polvere formano un singolo pezzo. Questo significa che per svuotare il contenitore occorre prima rimuovere il tubo di aspirazione.

In questo caso è una semplice operazione. Aprire il coperchio, far cadere lo sporco e richiudere il coperchio. Se i capelli sono rimasti bloccati, l’interno del contenitore della polvere può essere facilmente rimosso con una piccola torsione e pulito intensamente.

Il filtro incorporato dell’S11 può anche essere rimosso e pulito senza aprire il serbatoio della polvere. Basta tirarlo fuori da sotto, non c’è rischio che lo sporco cada.

1 di 9
Il migliore aspirapolvere senza filo Test: Tineco 1
Il filtro EPA si trova nella parte posteriore e può essere facilmente rimosso.
Il migliore aspirapolvere senza filo Test: Tineco 2
Il rilascio del contenitore della polvere è un po' nascosto.
Il migliore aspirapolvere senza filo Test: Tineco 3
Questo lo rende ancora più facile da aprire e svuotare.
Il migliore aspirapolvere senza filo Test: Tineco 4
L'interno viene rilasciato con una leggera torsione e può essere pulito separatamente.
Il migliore aspirapolvere senza filo Test: Tineco 5
Il filtro fine può anche essere rimosso senza aprire il contenitore della polvere.
Il migliore aspirapolvere senza filo Test: Tineco 6
Se è troppo sporco, può essere pulito facilmente.
Il migliore aspirapolvere senza filo Test: Tineco 7
Metterlo nell'accessorio per la pulizia del filtro, accendere l'aspirapolvere e girare il filtro.
Il migliore aspirapolvere senza filo Test: Tineco 8
La spazzola per pavimenti non è altrettanto facile da rimuovere.
Il migliore aspirapolvere senza filo Test: Tineco 9
Una volta che la serratura è rilasciata, tuttavia, è facile da pulire.

Sostituire il filtro sporco con quello di ricambio e poi usare l’accessorio per la pulizia del filtro. Questo viene messo nell’aspirapolvere, quello sporco viene inserito e ruotato mentre l’aspirapolvere è in funzione (in modalità turbo se possibile). L’effetto di pulizia non è certo buono come con l’aria compressa, ma è comunque notevole.

Tuttavia, si può presumere che gran parte della polvere aspirata sarà ora intrappolata nel filtro di ricambio. Per coloro che non hanno accesso all’aria compressa, questa variante è sicuramente molto più facile che lavare il filtro ogni volta.

Tutto sotto controllo grazie all’app

Ha davvero senso un’app per un aspirapolvere senza filo? Non ne siamo del tutto sicuri e quindi ci abbiamo prestato poca attenzione finora. Tuttavia, si può dare un’occhiata, e ciò che viene offerto è davvero molto interessante.

A parte il fatto che la potenza di aspirazione del Tineco Pure One S11 può essere regolata tramite un’app, cosa che probabilmente nessuno fa, qui si può scoprire molto sulla potenza di aspirazione. Quante volte si è aspirato finora, quanto sporco è stato raccolto o quanto tempo necessita la batteria per essere completamente carica.

1 di 2
Il migliore aspirapolvere senza filo Test: App
L'app Tineco offre una panoramica perfetta.
Il migliore aspirapolvere senza filo Test: App 1
Di interesse è forse l'informazione sul tempo di ricarica necessario.

L’app è davvero utile quando ci sono problemi. Poi ci sono le FAQ, il contatto con il supporto o i vari servizi di social media. Si può anche dare un’occhiata all’applicazione e controllare l’usura dei vari componenti. Se si desidera, si può mettere un memo che ricorda quando pulire di nuovo il filtro.

Svantaggi?

Non ci sono veri punti critici con il Tineco Pure One S11. Come quasi tutti gli aspirapolvere a spazzola, però, lo svantaggio maggiore lo si ha con i capelli lunghi che si avvolgono. Tuttavia, ci sono pochissimi aspirapolvere senza fili che non presentano questo problema.

Alternative

Che si tratti di design, aspetto o raggio di azione, ognuno ha idee diverse sul suo miglior aspirapolvere a batteria. Ecco perché abbiamo delle alternative da consigliarvi.

Se i soldi non contano: Dyson V15 Detect

Dyson è noto per non essere esattamente economico, e lo stesso vale anche per il Dyson V15 Detect Absolute, ma ne vale ogni centesimo. Aspira con la sua enorme potenza e con una tecnologia innovativa. Soprattutto, è uno dei pochissimi aspirapolvere senza fili a non avere problemi con i capelli lunghi.

Se i soldi non contano
Dyson V15 Detect Absolute
Il migliore aspirapolvere senza filo Test: Admin Ajax.php (1)
Il Dyson impressiona con un pacchetto di accessori enorme e una potenza di aspirazione impressionante. Il modo in cui gestisce i capelli è sorprendente.

I numerosi accessori, che includono tre spazzole a motore, affascinano appena si apre l’imballaggio. Avete bisogno davvero di tre testine? Certo che no, ma una volta che si conoscono i vantaggi, non si vorrà più farne a meno.

Prima di tutto, c’è un ugello per moquette, che aspira il tappeto molto intensamente. Il vuoto creato è così grande che la spazzola azionata viene rallentata fino a fermarsi. Tuttavia, l’ugello del pavimento permette di fornire aria secondaria sul tappeto. Questo riduce la pressione negativa, senza perdere l’alta potenza di aspirazione.

La spazzola per pavimenti duri è dotata di una luce laser che dovrebbe rendere visibili le particelle di sporco più fini, ma non ci ha convinti molto. Da un lato, la superficie non è uniformemente illuminata, il che è fastidioso, e dall’altro, è una componente utile solo con la giusta illuminazione della stanza. In stanze molto luminose, è difficilmente visibile e in stanze più buie avrebbe più senso l’illuminazione a LED.

1 di 7
Il migliore aspirapolvere senza filo Test: Dyson 1
Il Dyson viene fornito con un buon numero di accessori e soprattutto con tre spazzole a motore.
Il migliore aspirapolvere senza filo Test: Dyson 2
Un ugello per i tappeti, uno per i pavimenti duri e uno per la tappezzeria.
Il migliore aspirapolvere senza filo Test: Dyson 3
Tuttavia, solo due ugelli possono essere attaccati alla base a parete.
Il migliore aspirapolvere senza filo Test: Dyson 4
Con due aperture regolabili, l'aspiratore può essere adattato ai pavimenti in moquette.
Il migliore aspirapolvere senza filo Test: Dyson 5
Due ugelli possono essere alloggiati sul tubo di aspirazione per un uso rapido.
Il migliore aspirapolvere senza filo Test: Dyson 6
Il display fornisce informazioni sulla quantità di sporco aspirato. Importante o espediente?
Il migliore aspirapolvere senza filo Test: Dyson 7
Il display della batteria non è un espediente. Quando si carica in percentuale e quando si aspira con il tempo di funzionamento rimanente.

D’altra parte, la testina per pavimenti duri colpisce per le sue dimensioni. Nonostante la spazzola potenziata, è appena più grande dei semplici e larghi ugelli di molti aspirapolvere a umido. Con essa si può davvero entrare in ogni angolo ed è anche molto facile da maneggiare.

Il terzo ugello è per la tappezzeria con una spazzola motorizzata. È appositamente progettato per rimuovere i peli degli animali domestici ed è stato assolutamente convincente nella prova pratica.

Il Dyson V15 Detect ha da offrire molto anche elettronicamente. I sensori rilevano le particelle di sporco più fini e regolano automaticamente la potenza di aspirazione in base ad esse. Questo funziona abbastanza bene, ma non raggiunge i livelli dell’aspirapolvere a batteria Tineco. I suoi sensori reagiscono ancora più velocemente e più chiaramente allo sporco.

Il display del V15 mostra quali particelle sono state aspirate e la loro dimensione.  È sicuramente qualcosa di affascinante, ma è utile davvero? Chi vuole sapere quale dimensione della polvere è stata aspirata? L’importante è che sia stato aspirato. Fortunatamente, il Dyson non scende a compromessi neanche qui.

Il Dyson V15 non ha limiti di potenza

La prova pratica lo conferma, il Dyson V15 Detect Absolute non mette limiti alla sua potenza. Non importa nemmeno che spinga qualche briciola, invece di aspirarla, basta un secondo passaggio e non vi resta nessuna traccia. Nonostante l’elevata potenza di aspirazione, il Dyson è facile da manovrare sul tappeto. Qualità di pochi aspirapolvere, perché spesso non si riesce a conciliare un’alta potenza di aspirazione con una buona manovrabilità.

1 di 7
Il migliore aspirapolvere senza filo Test: Dyson 1
Sfortunatamente, la luce laser non è molto utile in stanze luminose.
Il migliore aspirapolvere senza filo Test: Dyson 2
Nelle stanze buie, ha più senso l'illuminazione a LED.
Il migliore aspirapolvere senza filo Test: Dyson 3
Qualche briciola è stata spinta via, ma per il resto c'è una pulizia profonda.
Il migliore aspirapolvere senza filo Test: Dyson 4
Convince anche negli angoli. Solo sul bordo anteriore dello sporco viene spinto via.
Il migliore aspirapolvere senza filo Test: Dyson 5
I peli vengono attorcigliati, ma si staccano anche da soli.
Il migliore aspirapolvere senza filo Test: Dyson 6
La bocchetta per tappezzeria attorciglia i capelli e poi semplicemente li aspira via.
Il migliore aspirapolvere senza filo Test: Dyson 7
Anche dopo diversi tentativi, tutta la canapa è finita nel contenitore della polvere e non è rimasta sulla spazzola.

Il Dyson mostra tutto il suo potenziale quando deve aspirare i capelli. All’inizio, i capelli (canapa nel test) si avvolgono intorno alla spazzola della bocchetta del tappeto, ma qui le spatole dell’aspirapolvere funzionano davvero bene, nonostante i capelli avvolti, basta continuare ad aspirare. I capelli vengono sciolti e gradualmente entrano nel contenitore della polvere. Davvero affascinante come processo!

Ancora più ingegnosa è la spazzola per la tappezzeria o per i peli degli animali domestici. In questo caso si possono vedere i capelli che si avvolgono e scendono lentamente lungo il cono per essere risucchiati.

Ci vuole un po’ per abituarsi al fatto che bisogna sempre tenere premuto il pulsante di accensione per aspirare con il Dyson. Con 1,9 chili, il Dyson è anche relativamente pesante, e può stancare se tenuto in funzione a lungo. La durata della batteria non è migliorata rispetto ai suoi predecessori. Con l’intensità più alta, la batteria si scarica dopo circa 16 minuti, se si utilizza la spazzola per pavimenti duri, e ancora più velocemente con quella universale. In modalità normale, Dyson dichiara circa 60 minuti di autonomia. Noi consideriamo tale durata della batteria realistica.

Con una spazzola che non si avvolge intorno ai capelli, il Dyson V15 Detect sarebbe anche l’aspirapolvere ideale per i peli di animali domestici. Tuttavia, il Bissell Icon Pet 25V, che è altrettanto buono per questo scopo, è la scelta più economica.

Sfortunatamente, la pulizia delle spazzole e del contenitore della polvere richiede un po’ di tempo per abituarsi. In primo luogo, il tubo di aspirazione deve essere rimosso per svuotare il contenitore, che comunque rimane attaccato all’unità di aspirazione. Con una piccola leva, il contenitore della polvere può essere aperto.

1 di 7
Il migliore aspirapolvere senza filo Test: Dyson 1
Purtroppo, è necessario un aiuto (moneta o piccolo cucchiaio) per rimuovere la spazzola della testina del tappeto.
Il migliore aspirapolvere senza filo Test: Dyson 2
La spazzola per pavimenti duri, invece, può essere rimossa molto facilmente.
Il migliore aspirapolvere senza filo Test: Dyson 3
L'ugello per tappezzeria è facile da smontare, ma il montaggio è un po' complicato.
Il migliore aspirapolvere senza filo Test: Dyson 4
La scatola della polvere viene spinta in avanti con una piccola leva.
Il migliore aspirapolvere senza filo Test: Dyson 5
Si apre e lo sporco cade fuori.
Il migliore aspirapolvere senza filo Test: Dyson 6
Solo dopo un secondo sblocco può essere rimosso completamente.
Il migliore aspirapolvere senza filo Test: Dyson 7
Il filtro dell'aria si trova nella parte posteriore ed è controllato elettronicamente.

Se volete pulire bene il contenitore della polvere, dovete sganciare un altro blocco, ma anche così, l’interno non può essere completamente rimosso o smontato. Il contenitore della polvere può essere svuotato rapidamente, ma la pulizia intensiva è un po’ complicata.

Il V15 Detect è disponibile opzionalmente con una batteria aggiuntiva e altri accessori come V15 Detect Absolute.

Regolazione impeccabile: Tineco S12 Pro EX

Dobbiamo ammettere che la marca Tineco finora è passata inosservata. Quindi siamo rimasti ancora più sorpresi quando abbiamo visto il Tineco S12 Pro EX . Tuttavia, ci vuole un po’ di tempo prima di vederlo davvero, perché i tanti accessori devono essere prima spacchettati e alla fine vi chiedete se ne avete davvero bisogno.

Regolazione impeccabile
Tineco S12 Pro EX
Test Il migliore aspirapolvere senza fili: Tineco S12 Pro EX
Il Tineco S12 Pro EX si distingue per le sue prestazioni di aspirazione sui pavimenti in moquette, che regola addirittura da solo.

Forse non tutti hanno bisogno di tutto – ma tutti hanno bisogno di qualcosa di diverso. In ogni caso, il Tineco non lascia desideri insoddisfatti. C’è un giunto articolato che può essere utilizzato per rimuovere la polvere dalla lampada, una bocchetta interstiziale che può essere utilizzata in modo ottimale con il tubo flessibile, una spazzola per tappezzeria alimentata e anche un attacco in cui il filtro della scatola della polvere può essere pulito automaticamente. Non avete davvero bisogno di altro.

Tutti i desideri sono soddisfatti grazie alle componenti aggiuntive

Inizialmente l’unità di base del Tineco S12 Pro EX non si distingue particolarmente: anche qui, cosa sempre più comune, alla scatola della polvere c’é l’attacco del tubo di aspirazione. I due ugelli per pavimenti duri e morbidi ci hanno convinti e mentre altri produttori richiedono ancora di cambiare la spazzola, Tineco fornisce la S12 Pro EX anche con spazzole diverse. Anche la stessa testina è stata adattata alle diverse esigenze. L’ugello per i pavimenti duri è più aperto per permettere il maggior flusso d’aria possibile e l’ugello per i tappeti è chiuso, il che crea un vuoto maggiore sui tappeti.

1 di 9
Il migliore aspirapolvere senza fili Test: Tineco Galleria 1
Nessun altro dispositivo ha un numero maggiore di componenti aggiuntivi.
Il migliore aspirapolvere senza fili Test: Tineco Galleria 2
Lo scompartimento della polvere è collegato al tubo di aspirazione e deve essere rimossa insieme.
Il migliore aspirapolvere senza fili Test: Tineco Galleria 3
La batteria è staccabile e può essere caricata nell'aspirapolvere o a parte sul supporto a muro.
Il migliore aspirapolvere senza fili Test: Tineco 4
La spazzola elettrica per tappezzeria ha una testina di base molto flessibile.
Il migliore aspirapolvere senza fili Test: Tineco 5
In alternativa alla bocchetta per i tappeti, ce n'è una seconda per i pavimenti duri.
Il migliore aspirapolvere senza fili Test: Tineco Galleria 6
Il giunto articolato si blocca in diverse fasi.
Il migliore aspirapolvere senza fili Test: Tineco Galleria 7
Questo rende facile l'aspirazione sulle lampade.
Il migliore aspirapolvere senza fili Test: Tineco Galleria 8
Per i luoghi difficili da raggiungere, c'è un tubo flessibile e una lunga bocchetta per le crepe.
Il migliore aspirapolvere senza fili Test: Tineco Galleria 9
Il Tineco può diventare molto piatto e può infilarsi facilmente sotto gli armadi.

Il funzionamento del Tineco S12 Pro EX è semplice, ma richiede un po’ di tempo per abituarsi. Per accendere l’aspirapolvere, il pulsante deve essere premuto in modo permanente o una piccola leva deve essere mossa, per poi mantenere il pulsante premuto. Finora, non abbiamo esperienza a lungo termine sul fatto che la leva non si rompa ad un certo punto. Tuttavia, questa variante può ora essere trovata anche su alcuni aspirapolvere senza fili.

Dopo l’avvio, l’aspirapolvere a batteria Tineco è in modalità automatica, e automatico significa davvero automatico. Quindi non è solo un controllo automatico della potenza che mantiene costante il flusso d’aria e aumenta la velocità del motore in caso di maggiore resistenza, ma adatta la potenza di aspirazione allo sporco.

La potenza di aspirazione si adatta allo sporco

Nel test degli aspirapolvere senza fili, questo significa che non abbiamo potuto testare il Tineco con potenza ridotta. Non appena il semolino aspirato veniva registrato come sporco, la velocità del motore aumentava e tutto veniva aspirato molto bene. Quando il semolino è sparito, il Tineco ha ridotto da solo l’intensità. Molto impressionante!

Negli angoli, tuttavia, il Tineco S12 Pro EX non è così completo come altri. Il bordo anteriore è quasi perfettamente pulito, ma una piccola striscia ai lati rimane sporca. Sui tappeti, invece, è molto efficiente e pulisce molto bene.

Se non volete affidarvi alla regolazione automatica della potenza di aspirazione, potete attivare l’opzione manualmente e passando il dito sulla striscia presente sulla parte superiore potete regolare continuamente la potenza di aspirazione.

1 di 8
Il migliore aspirapolvere senza fili Test: Tineco 1
Per accendere, premere il pulsante in modo continuato.
Il migliore aspirapolvere senza fili Test: Tineco 2
l Tineco parte in modalità automatica, ma può anche essere controllato in modo manuale.
Il migliore aspirapolvere senza fili Test: Tineco 3
Per farlo, basta muovere il dito sul campo del sensore.
Il migliore aspirapolvere senza fili Test: Tineco 4
Il display informa sullo stato della batteria, sulla potenza di aspirazione impostata, se un tubo di aspirazione è bloccato e se il contenitore dello sporco pieno.
Il migliore aspirapolvere senza fili Test: Tineco 5
Con 72 dB in modalità automatica, il Tineco è silenzioso.
Il migliore aspirapolvere senza fili Test: Tineco 6
Anche a pieno carico, il livello di rumore rimane entro i limiti.
Il migliore aspirapolvere senza fili Test: Tineco 7
Un risultato di aspirazione quasi perfetto sulla moquette.
Il migliore aspirapolvere senza fili Test: Tineco 8
Non funziona molto vicino ai bordi.

Finita l’aspirazione, tocca ora passare alla pulizia del dispositivo e anche qui il Tineco S12 Pro EX ha qualcosa di unico da offrire. Oltre al filtro per la polvere fine nella parte posteriore dell’aspirapolvere, che hanno comunque alcuni aspirapolvere a batteria, Tineco ha un altro filtro nella scatola della polvere, che può essere pulito attraverso l’aspirazione e a tal proposito c’è un attacco extra per questo.

Il filtro viene inserito in questo attacco (mentre il filtro di ricambio nella scatola della polvere fa il suo lavoro) e l’aspirapolvere a batteria viene acceso. Ora il filtro nell’attacco viene aspirato e ruotato automaticamente. Dopo poco tempo, il senso di rotazione cambia in modo che le spazzole integrate lavorino su entrambi i lati. Una grande idea, così che il filtro è di nuovo pronto all’uso.

1 di 12
Il migliore aspirapolvere senza fili Test: Tineco 1
Filtro per la polvere fine nella parte posteriore dell'aspirapolvere.
Il migliore aspirapolvere senza fili Test: Tineco 2
Il meccanismo di chiusura della scatola della polvere è un po' nascosto.
Il migliore aspirapolvere senza fili Test: Tineco 3
Può essere rimosso abbastanza facilmente.
Il migliore aspirapolvere senza fili Test: Tineco 4
Una grande apertura assicura un facile svuotamento.
Il migliore aspirapolvere senza fili Test: Tineco 6
Per la pulizia, il setaccio può essere rimosso con una leggera rotazione.
Il migliore aspirapolvere senza fili Test: Tineco 7
C'è un altro filtro nel setaccio.
Il migliore aspirapolvere senza fili Test: Tineco 8
Per pulirlo, c'è un accessorio extra per l'aspirapolvere.
Il migliore aspirapolvere senza fili Test: Tineco 9
Il filtro ruota in questo attacco e viene aspirato a fondo.
Il migliore aspirapolvere senza fili Test: Tineco 10
Un attrezzo extra è necessario per rilasciare il blocco della spazzola del pavimento.
Il migliore aspirapolvere senza fili Test: Tineco 11
La spazzola può poi essere semplicemente rimossa.
Il migliore aspirapolvere senza fili Test: Tineco 12
La spazzola per tappezzeria, invece, è molto facile da sbloccare...
Il migliore aspirapolvere senza fili Test: Tineco 13
... e rimosso dopo un piccolo svitamento.

Quello che non ci piace tanto, però, è la rimozione della scatola della polvere. A parte il fatto che il tubo di aspirazione deve essere prima rimosso, l’apertura è nascosta sulla maniglia. In alternativa, il contenitore della polvere può essere aperto e svuotato direttamente, ma per fare ciò bisogna portarsi deitro l’intero aspirapolvere.

Nel complesso, la Tineco S12 Pro EX impressiona per il suo pacchetto di accessori molto vasto, le innovazioni e le ottime prestazioni di aspirazione sulla moquette.

Consigliato per il prezzo: Bosch Zoo’o ProAnimal

Dopo il nostro vincitore del test dall’aspetto futuristico di Rowenta Air Force Flex, il Bosch Zoo’o ProAnimal crea esattamente l’impressione opposta. Le forme rotonde e colorate ci riportano rapidamente indeitro nel tempo – ma non la tecnologia incorporata.

Conveniente
Bosch Zoo'o ProAnimal BCH6ZOOO
Test Il migliore aspirapolvere senza fili: Bosch Zoo'o ProAnimal BCH6ZOOO
Nessun aspirapolvere spazzola meglio i tappeti e offre così tanto a così pochi soldi.

Un display LED a tre livelli informa sullo stato di carica della batteria, e il ProAnimal è l’unico dispositivo nel test ad offrire un controllo del filtro. L’aspirapolvere a batteria deve essere caricato solo a mano. Non c’è una stazione di ricarica o un supporto a muro e il cavo deve essere inserito manualmente, ma poiché l’aspiratore a batteria sta in piedi da solo, un supporto a muro non è necessessario.

Il migliore aspirapolvere senza fili Test: Bosch
Indicazione chiara per lo stato della batteria e dello scompartimento della polvere.

L’accensione e la regolazione per mezzo di un interruttore a slitta, d’altra parte, è più conveniente. L’interruttore a scorrimento meccanico permette di selezionare direttamente la potenza di aspirazione desiderata. Questo evita anche che l’aspirapolvere a batteria si accenda involontariamente durante il trasporto.

Una caratteristica interessante è l’opzione di convertire completamente l’aspirapolvere senza fili a batteria per l’uso mobile con una cinghia di trasporto. Per fare questo, la maniglia grande è sostituita da una più piccola con un supporto per la cintura e l’ugello del pavimento è sostituito da un tubo. Questo rende la pulizia delle scale o della tappezzeria un gioco da ragazzi. Almeno in teoria, perché la gestione non è così pratica. La cinghia di trasporto non offre alcuna imbottitura e scivola facilmente avanti e indeitro a causa del peso dell’aspiratore.

1 di 8
Il migliore aspirapolvere senza fili Test: Bosch Galleria 1
Il Bosch ProAnimal può essere utilizzato in movimento con una cinghia di trasporto.
Il migliore aspirapolvere senza fili Test: Bosch Galleria 2
Con tutto l'equipaggiamento, il collegamento di ricarica manuale sembra antiquato.
Il migliore aspirapolvere senza fili Test: Bosch Galleria 3
Funzionamento meccanico del livello di aspirazione, facile da usare.
Il migliore aspirapolvere senza fili Test: Bosch Galleria 4
Il lungo pezzo del manico può essere rimosso al tocco di un pulsante.
Il migliore aspirapolvere senza fili Test: Bosch Galleria 5
La maniglia più corta permette di attaccare la cinghia di trasporto.
Il migliore aspirapolvere senza fili Test: Bosch Galleria 6
L'ugello del pavimento viene scambiato con un tubo flessibile.
Il migliore aspirapolvere senza fili Test: Bosch Galleria 7
Il pezzo corto ha la stessa regolazione dell'aspirazione.
Il migliore aspirapolvere senza fili Test: Bosch Galleria 8
Gli ugelli aggiuntivi si adattano solo al tubo e non possono essere usati senza di esso.

La forma un po’ antiquata, che ricorda fortemente i primi aspirapolvere a spazzola, ha i suoi vantaggi e svantaggi. Per esempio, un’unità di aspirazione bassa non deve sollevare lo sporco e il contenitore della polvere può anche essere un po’ più grande. D’altra parte, la costruzione voluminosa può essere un ostacolo, visto che non lo si può infilare sotto gli armadi.

Rende ogni tappeto di nuovo soffice

Tuttavia, il Bosch Zoo’ ProAnimal è una raccomandazione assoluta per le persone che vogliono principalmente aspirare tappeti e moquette. Nessun altro aspirapolvere a batteria si avvicina ad offrire buone prestazioni delle spazzole combinate con un’enorme potenza di aspirazione. Anche un tappeto schicciato diventa di nuovo soffice.

1 di 5
Il migliore aspirapolvere senza fili Test: Bosch 1
Anche a bassa intensità e con la spazzola disattivata (a sinistra), il risultato è impressionante.
Il migliore aspirapolvere senza fili Test: Bosch 2
l ProAnimal può steso durante l'aspirazione.
Il migliore aspirapolvere senza fili Test: Bosch 3
Sotto gli armadi, però, il design diventa un ostacolo.
Il migliore aspirapolvere senza fili Test: Bosch 4
La spazzola può essere facilmente rimossa per la pulizia.
Il migliore aspirapolvere senza fili Test: Bosch 5
Questo funziona anche senza capovolgere l'aspirapolvere.

Il buon risultato è dovuto a alla combinazione tra una spazzola aggressiva e un’alta potenza di aspirazione. Questo rende difficile per l’aspirapolvere a batteria spingersi sul tappeto, ma le prestazioni di pulizia sono impressionanti. A intensità 2, permette di ridurre un po’ la potenza di aspirazione, il che  lo rende più facile da manovrare. Ma anche  con la più bassa intensità, dove anche la spazzola è spenta, si riesce a pulire bene il tappeto nel test – anche meglio di alcuni altri dispositivi di prova con una spazzola attiva.

Sul laminato, dovrebbe essere usato solo il livello di aspirazione più basso senza far azionare la spazzola, perché la potente spazzola fa vibrare significativamente l’intero aspirapolvere sulle superfici dure. Anche se il livello di aspirazione basso è molto silenzioso e pulisce meglio di alcuni altri aspirapolvere a batteria, il Bosch Zoo’o ProAnimal è più consigliato per tappeti e moquette.

Ampia capacità del serbatoio della polvere

Una mano basta per rimuovere il serbatoio della polvere,  l’aspirapolvere senza fili Bosch Zoo’o ProAnimal è uno dei pochi apparecchi che sta in piedi da solo e il contenitore può essere rimosso immediatamente sbloccandolo. Con 900 millilitri, il serbatoio della polvere è significativamente più grande di quelle di tutti gli altri candidati al test, che si accontentano di 300-600 millilitri al massimo.

1 di 5
Il migliore aspirapolvere senza fili Test: Bosch 1
La scatola di aspirazione è facile da rimuovere e reinserire.
Il migliore aspirapolvere senza fili Test: Bosch 2
Non ha chiusura, ma nel test lo sporco non è mai caduto.
Il migliore aspirapolvere senza fili Test: Bosch 3
La separazione dello sporco funziona perfettamente e tutto si deposita nella scatola.
Il migliore aspirapolvere senza fili Test: Bosch 4
Nessun pelucchio o capello ostruisce il filtro.
Il migliore aspirapolvere senza fili Test: Bosch 5
La polvere sul filtro è mantenuta nei limiti e può essere lavata via.

 

Si è notato nel test che il contenitore della polvere dell’aspirapolvere Bosch conteneva principalmente polvere fine, il che è dovuto alle buone prestazioni di pulizia dell’aspirapolvere. Il tappeto di prova è stato cosparso di semolino diverse volte e poi aspirato di nuovo. Tuttavia, la ProAnimal non solo ha aspirato il semolino, ma anche tutto lo sporco fine che le altre unità di test hanno lasciato.

Lo svuotamento del contenitore è abbastanza facile, dato che solo i due filtri devono essere rimossi, poi il contenuto può essere svuotato. Se necessario, tutte le parti possono anche essere lavate.

Con i suoi numerosi accessori e l’enorme potenza di aspirazione, lo Zoo’o ProAnimal di Bosch ha quasi vinto il test. La vibrazione sulle superfici dure, però è un suo punto debole. D’altra parte, coloro che aspirano principalmente pavimenti morbidi troveranno il loro personale vincitore del test, piuttosto conveniente, nel Bosch.

La concorrenza

Miele è uno dei produttori di elettrodomestici che attribuisce grande importanza alla qualità e alla durata dei suoi modelli. Tuttavia, l’alta qualità di fabbricazione si fa pagare e anche il Miele Triflex HX1 SMUL0 non è da meno. Tuttavia, chiunque abbia usato l’aspirapolvere senza fili di Miele saprà esattamente cosa sta tenendo in mano.

Non ci sono molti accessori aggiuntivi: una spazzola per le fessure, una spazzola per la tappezzeria e una spazzola per i mobili. Sui pavimenti in moquette, e soprattutto negli angoli, la Miele fa un ottimo lavoro. Anche se la prima passata lascia molta polvere, la seconda è sufficiente per pulire il pavimento, anche con l’impostazione più bassa, che permette di funzionare fino a 60 minuti.

Il Tineco S11 Tango EX si avvicina al S12 Pro EX e offre prestazioni di aspirazione simili. La testina del pavimento, lateralmente, non lavora molto vicino al bordo, ma offre prestazioni di pulizia quasi perfette sul lato anteriore. Si comporta bene anche sui tappeti, che risultano già molto puliti in modalità automatica. In modalità turbo, non vengono lasciate briciole. Le componenti aggiuntive sono numerose: qui si hanno anche una testina estensibile e flessibile per le fessure e anche un accessorio per la pulizia dei filtri. A differenza della S12 Pro EX, però, il filtro deve essere girato a mano.

Il Leifheit Regulus PowerVac è dotato di un pratico aspiratore manuale staccabile. Con un’autonomia di 20 minuti, il Leifheit non ha alcun display che fornisce informazioni sullo stato della batteria. Assemblato, il Regulus Powervac è un aspirapolvere a bastone maneggevole con un design classico il che lo rende anche inutilizzabile sotto i mobili. La potenza di aspirazione può essere regolata e la spazzola ruota costantemente ad una velocità fissa e non può essere spenta.

La mancanza di un classico sacchetto della polvere rende il Leifheit inadatto a chi soffre di allergie. Se si usa regolarmente l’aspirapolvere, e si ha bisogno di un aspirapolvere a batteria ben equipaggiato per pochi soldi il Leifheit 11925 Regulus Powervac è un buon affare.

AEG FX9 1 IBM

Il Jimmy JV85 Pro  entra nel test con un vero e proprio “wow”. Viene fornito con molti accessori e ugelli per ogni superficie. L’indicatore della batteria mostra il livello di carica in percentuale, oscilliamo tra un’autonomia di 70 minuti fino a scendere a 15 minuti. Il Jimmy – una filiale di Xiaomi, tra l’altro – deve essere caricato alla stazione di ricarica.
Anche la potenza di aspirazione è solo parzialmente impressionante. È davvero buono, ma ci sono alcuni aspirapolvere senza fili che possono fare molto meglio. Se si dà anche un’occhiata al prezzo piuttosto alto e al misuratore di volume, che mostra ben 87 decibel a pieno carico, il Jimmy JV85 Pro non è davvero una raccomandazione, almeno non per questo prezzo.

Ad un prezzo molto più basso, invece, potrebbe fare davvero una buona impressione. Resta da vedere come si svilupperà il prezzo d’acquisto.

Il test passo per passo

Abbiamo testato un totale di 46 aspirapolveri senza filo, di cui 32 sono attualmente ancora disponibili. La cosa più importante di un aspirapolvere senza fili è naturalmente la durata della batteria. Pertanto, nel nostro test, tutti gli aspirapolvere a batteria hanno dovuto dimostrare la loro resistenza al massimo livello e con la spazzola accesa.

Durata della batteria alla massima intensità di aspirazione

Ci siamo basati sulle specifiche del produttore per il tempo massimo di funzionamento e l’impostazione di aspirazione più bassa. Qui, due o tre minuti in più o in meno, non hanno quasi importanza.

Il migliore aspirapolvere senza fili Test: Durata
I produttori promettono tanto e noi li abbiamo testati alla loro massima intensità.

Il tempo necessario per ricaricare la batteria è stato incluso conteggio, ma non valutato esplicitamente. Ci si dovrebbe porre la domanda: “Quanto spesso ho bisogno di un aspirapolvere? Coloro che hanno animali domestici certamente aspirano più frequentemente di altri, ma più di due volte al giorno la batteria non resiste. Visto che tutti i dispositivi testati hanno bisogno massimo di 6 ore per ricaricarsi, dovrebbe essere più che soddisfacente per l’utilizzo che se ne vuole fare.

Efficienza dell’aspirapolvere su moquette e laminato

Per valutare la potenza di aspirazione, abbiamo aspirato sia la moquette che i pavimenti in laminato. A tal fine, abbiamo sparso la graniglia e aspirato una volta con il livello di aspirazione più basso (a sinistra nella foto) e una volta con il livello di aspirazione più alto (a destra nella foto). Il Rowenta Air Force Flex, il Bosch Zoo’o ProAnimale il Bissell Icon Pet 25V 2602D  hanno ottenuto i migliori risultati sui tappeti, anche se la spazzola per pavimenti dell’aspirapolvere Bosch potrebbe anche competere con gli aspirapolvere con cavo.

Non c’erano quasi differenze sul laminato. La sporcizia che giaceva libera sul pavimento è stata aspirata senza problemi. Gli aspirapolvere che hanno dato i migliori risultati sui pavimenti in moquette erano in leggero svantaggio. La spazzola del Bosch Zoo’o ProAnimal, per esempio, ha vibrato davvero tanto sul laminato.

Aspirazione sotto i mobili

Una testina più piatta possibile sarebbe un bel vantaggio, ma qui stiamo parlando di differenze minime. Più interessante è il giunto come collegamento tra il tubo di aspirazione e l’ugello del pavimento. Alcuni candidati al test possono essere stesi mentre l’ugello del pavimento continua a fare il suo lavoro. Con altri modelli, tuttavia, questo funziona solo messi su un lato.

Il migliore aspirapolvere senza fili Test: Confrontao
Anche nell’illuminazione notiamo delle differenze.

Quasi completamente esclusi sono gli aspirapolvere 2 in 1, che hanno un aspirapolvere portatile integrato. Sono più facili da maneggiare, ma difficilmente si adattano sotto gli armadi. Anche l’aspirapolvere Bosch Zoo’o ProAnimal con il suo contenitore della polvere molto grande subisce lo stesso destino.

Un ulteriore vantaggio quando si aspira sotto i mobili è una luce integrata. Purtroppo, alcuni produttori hanno un’idea diversa di ciò che costituisce una luce. Con Rowenta Air Force Flex e Hoover, potrebbe essere considerato più un espedeinte, e con Proscenic , non c’era quasi nessuna differenza con e senza illuminazione.

Domande più frequenti

Quale aspirapolvere senza cavo è il migliore?

Il miglior aspirapolvere senza fili è il Tineco Pure One S11. La regolazione automatica della potenza di aspirazione funziona perfettamente e aumenta la potenza di aspirazione solo quando è veramente necessario. Questo fa durare la batteria molto più a lungo e riduce il livello di rumore.

Qule aspirapolvere senza cavo è il più potente?

L’aspirapolvere senza filo con la potenza di aspirazione più forte è il Dyson V11 Absolute. Tuttavia, l’autonomia della batteria al massimo livello di aspirazione è di soli 15 minuti. Il Dyson V11 è molto costoso.

Può un aspirapolvere senza fili sostituire quello classico?

Dipende. Se si aspirano solo pavimenti duri, la maggior parte degli aspirapolvere vi soddisferà, ma quando si tratta di aspirare angoli e battiscopa, gli aspirapolvere a filo tradizionali sono ancora superiori agli aspirapolvere a batteria. Anche con moquette e pavimenti diversi, i dispositivi a filo hanno un vantaggio grazie alla loro maggiore potenza di aspirazione. Le limitazioni sono anche causate dalla durata limitata della batteria. Un aspirapolvere senza filo è quindi utile come dispositivo aggiuntivo per la pulizia di routine, per quella più grossa continua a essere consigliato quello classico.

Quanta autonomia presentano gli aspirapolvere senza filo?

La durata della batteria degli aspirapolvere a batteria dipende in gran parte dal livello di potenza di aspirazione. A livello la maggior parte dei modelli dura solo 10-15 minuti, a volte anche meno. A un livello “normale”, gli aspirapolvere a batteria durano di solito tra i 30 e i 40 minuti, alcuni anche fino a un’ora.

Con o senza spazzola alimentata?

Sui pavimenti duri, una spazzola rotante non è sempre utile perché può causare vibrazioni durante l’utilizzo. Tuttavia, è indispensabile sulla moquette. Senza una spazzola, l’ugello del pavimento si blocca rapidamente ed è molto difficile da manovrare.

Commenti

0 Commenti