La miglior macchina da caffè automatica
test
Pubblicato: 25.11.2021

La miglior macchina da caffè automatica

Abbiamo testato 15 macchine da caffè automatiche e la migliore è la DeLonghi PrimaDonnaSoul. L’elegante macchina automatica guida la classifica con la sua macina elettrica, che è possibile controllare tramite il pannello di controllo o l’app per smartphone. È anche il primo modello con la tecnologia  Bean Adapt che, a seconda dei chicchi utilizzati, regola automaticamente alcuni parametri.

Arne Preuß
Arne Preuß
un vero appassionato di caffè e fondatore del blog Coffeeness. “Cosa direbbe un barista?” pensa mentre testa numerose macchine da caffè. È inoltre esperto di caffè filtrato e caffè estratto a freddo.
Eleonora Cuccuru
Eleonora Cuccuru
laureata in Traduzione Specialistica, è traduttrice e ha lavorato come sottotitolatrice e adattatrice di film e documentari. Ama le lingue e i processi linguistici, sperimentare nuove ricette e ha un debole per la cucina italiana e internazionale.
Aggiornamento informazioni

Testiamo in continuazione nuovi prodotti e revisioniamo i nostri consigli con regolarità. Vi informeremo non appena questo articolo sarà stato aggiornato.

Siete stanchi di caffè in cialde e capsule? Mentre i puristi del caffè sono devoti alle macchina da caffè espresso, gli amanti del cappuccino, del caffellatte e del latte macchiato si affidano alle macchine da caffè automatiche.

Per avvicinarsi al caffè consumato al bar, non è più sufficiente una macchina da caffè automatica a poco prezzo: bisogna affidarsi a modelli di qualità superiore. Non solo hanno un aspetto accattivante, ma possiedono anche una tecnologia all’avanguardia.

Si possono ottenere degli ottimi risultati anche con le impostazioni di base, che potete poi adattare al vostro gusto personale. La scelta del caffè è importante anche se si vuole preservare interamente l’aroma dei chicchi.

Abbiamo testato con attenzione 15 macchine da caffè automatiche di diverse fasce di prezzo. Piccolo spoiler: tutte preparano un espresso ottimo. Ma la cosa non ci stupisce, la vera questione è quali funzioni speciali desiderate e quanto siete disposti a spendere.

I nostri consigli in breve

La migliore

DeLonghi PrimaDonna Soul

Test La miglior macchina da caffè automatica: DeLonghi PrimaDonna Soul
DeLonghi: innovazione e amore per il caffè.

Con la PrimaDonna Soul la DeLonghi combina lusso e progresso per un prezzo più che giusto. Siamo rimasti particolarmente colpiti dal macinacaffè elettronico continuo controllabile tramite il menù e l’app, cosa che prima non era assolutamente disponibile in una macchina a questo prezzo.

Le gestione tramite l’app o il moderno display è particolarmente facile, sia in termini di preparazione del caffè sia in termini di autopulizia della macchina.

La qualità delle bevande è alta, altrettanto convincenti sono il caffè e la schiuma. PrimaDonna Soul è inoltre la prima DeLonghi dotata di tecnologia Bean Adapt, che adatta i parametri più importanti al grado di tostatura dei chicchi utilizzati.

Con il suo pacchetto completo di prestazioni incredibili e un eccellente rapporto qualità/prezzo, la PrimaDonna Soul guida la classifica. Soltanto per l’emissione acustica generata ha perso contro la Siemens EQ.9 plus connect.

Un classico

Melitta Caffeo CI

Test La miglior macchina da caffè automatica: Melitta Caffeo CI
Per questa fascia di prezzo offre molto, soprattuto un buon espresso.

La Melitta Caffeo CI è molto simile al modello Melitta che vi abbiamo consigliato in precedenza e, grazie alla sua eccellente fattura e ai suoi accessori, è molto popolare tra gli amanti del caffè. Ed è anche un pochino più economico.

Ha due contenitori per i chicchi, cosa assolutamente non scontata per la sua fascia di prezzo. I quattro profili utente, ormai lo standard per le macchine da caffè automatiche, sono del tutto sufficienti per una famiglia tipica.

Se i soldi non contano

Miele CM 7550

Test La miglior macchina da caffè automatica: Miele CM 7550
Bella, veloce, di qualità ma pesante.

La Miele CM 7550 è esternamente uguale alla CM 7500. Ha un design semplice dalle linee nette e il software sofisticato e il semplice menù assicurano un uso molto agevole. Eroga caffè e schiuma di ottima qualità a velocità record.

In termini di prezzo, la Miele CM 7550 è superiore al modello primo in classifica della DeLonghi e, anche se offre prestazioni eccellenti, non riesce a tenere il passo con la tecnologia all’avanguardia della PrimaDonna. Praticamente nessuna ci riesce, tranne il modello di fascia superiore della stessa DeLonghi, la Maestosa.

Conveniente

DeLonghi Dinamica ECAM 350.55.B

Test La miglior macchina da caffè automatica: DeLonghi Dinamica ECAM 350.55.B
Buon caffè combinato con una vasta gamma di funzioni.

La linea Dinamica della DeLonghi è più economica. Con la Dinamica ECAM 350.55.B il marchio italiano ha creato una macchina ricca di funzioni a un prezzo eccezionalmente basso, che offre un buon caffè aromatico e riesce pure nella produzione di schiuma.

Comfort d'uso

Melitta Caffeo Barista TS Smart

Test La miglior macchina da caffè automatica: Melitta Caffeo Barista TS Smart
Offre numerosi tipi di caffè.

L’elegante macchina da caffè automatica ti fa venire voglia di preparare diverse bevande a base di caffè e sperimentare i diversi parametri di erogazione. L’app per smartphone è ben fatta e compensa l’uso non del tutto intuitivo della macchina.

L’espresso e la schiuma, perfetta per gli amanti del latte macchiato, sono entrambi buoni. A completare il quadretto si aggiungono una pulizia facile e dei componenti di altissima qualità. Con la Caffeo Barista TS Smart, la Melitta offre una degna macchina da caffè automatica a un prezzo nella media.

Tabella di confronto

La miglioreDeLonghi PrimaDonna Soul
Un classicoMelitta Caffeo CI
Se i soldi non contanoMiele CM 7550
Comfort d'usoMelitta Caffeo Barista TS Smart
ConvenienteDeLonghi Dinamica ECAM 350.55.B
Philips 3200 Latte Go
Siemens EQ.9 plus connect
Krups Evidence
Saeco PicoBaristo
Test La miglior macchina da caffè automatica: DeLonghi PrimaDonna Soul
  • Buon espresso e cappuccino
  • Numerose funzioni
  • Macina elettrica
  • Tecnologia Bean Adapt problematica
Test La miglior macchina da caffè automatica: Melitta Caffeo CI
  • Due diversi contenitori chicchi
  • Profilo utente programmabile
  • Quantità d'acqua non proprio regolabile
Test La miglior macchina da caffè automatica: Miele CM 7550
  • Design accattivante
  • Altezza di erogazione automatica
  • Preparazione automatica
  • No controllo tramite app
  • No macina doppia
  • Costosa
Test La miglior macchina da caffè automatica: Melitta Caffeo Barista TS Smart
  • Semplice
  • Buon caffè
  • Schiuma mediocre
  • Il doppio contenitore per chicchi è troppo piccolo
Test La miglior macchina da caffè automatica: DeLonghi Dinamica ECAM 350.55.B
  • Caffè e schiuma regolabili
  • Pulizia semplice
  • Funzioni smart
  • Miglior rapporto qualità/prezzo
  • Molta plastica
Test La miglior macchina da caffè automatica: Philips 3200 Latte Go
  • Facile da usare
  • Buon caffè
  • Rumorosa
Test La miglior macchina da caffè automatica: Siemens EQ.9 plus connect
  • Macina doppia
  • Controllo tramite app
  • Gruppo erogatore inserito dietro il serbatoio
Test La miglior macchina da caffè automatica: Krups Evidence
  • Buon caffè e uso intuitivo
  • Espresso da 40 ml
Test La miglior macchina da caffè automatica: Saeco PicoBaristo
  • Design compatto e moderno
  • Opzioni regolabili
  • Buon caffè e schiuma
  • Sistema di schiumatura rumoroso
Mostra dettagli prodotto

Cosa possono fare le migliori macchine da caffè automatiche?

Ne è passata di acqua sotto i ponti da quando la prime macchine da caffè automatiche sono arrivate sul mercato. Molti amanti del caffè vogliono comprarsi una macchina da caffè automatica, altri ce l’hanno già da tempo in casa. E sono sempre alla ricerca dei migliori modelli. Ma ciò che sembra perfetto per una persona potrebbe non essere adatto per un’altra. Ecco perché abbiamo voluto occuparci di diverse macchine da caffè automatiche ricche di funzioni capaci di erogare delle bevande di ottima qualità.

A seconda delle esigenze esiste la macchina da caffè automatica adatta

La palette di macchine da caffè automatiche è molto ampia e varia: i modelli entry-level sono disponibili a partire da circa 300 euro, la fascia media parte dai 500 euro e non esistono dei limiti di prezzo. Un modello di fascia alta può tranquillamente arrivare ai 2000 euro. Tra le diverse fasce esistono differenze per quanto riguarda ad esempio la gamma di funzioni, di impostazioni o l’uso.

Inoltre, le macchine da caffè automatiche più costose sono realizzate con materiali di alta qualità e si prestano quindi a un uso più intenso. Sono poi caratterizzate da una doppia macina, uno schermo touchscreen e il controllo tramite app, nonché diversi profili utente e un numero maggiore di bevande preimpostate.

Macchina da caffè automatica per casa: fino a 600 o 1200 euro

Come accennato, non troverete un grande lusso nelle macchine da caffè automatiche di fascia media, come quelle della seria Z della Jura. Tuttavia si nota la tendenza per molti produttori di implementare le impostazioni e nuove idee per quanto riguarda l’erogazione della schiuma. Questo fa sì che anche che le macchine da caffè automatiche di fascia media possano offrire un caffè di alta qualità.

Chi non vuole spendere molto deve però fare i conti con un sacco di plastica. Per di più, i macinini hanno difficoltà con le macinature di grana finissima, fondamentali per la preparazione di un caffè di alta qualità. Tuttavia, anche le migliori macchine da caffè automatiche economiche possono stupirci, come la DeLonghi ECAM 22.110.B.

Fascia media: niente lusso ma funzioni interessanti

In poche parole: una macchina di fascia media non offre soltanto prestazioni base. È semplice da usare e si presta a un impiego intenso. Se volete fare a meno di accessori di lusso ma avete comunque certe esigenze, una macchina di fascia media è la scelta migliore, soprattutto per persone singole, coppie, appartamenti condivisi, famiglie o piccoli uffici.

Il meglio del meglio: macchine da caffè automatiche da 1000 euro

Chi sceglie il lusso può perfezionare le impostazioni fino a ottenere un caffè che si adatta perfettamente al proprio palato. Grazie alla macina elettrica e silenziosa, le impostazioni calibrabili al dettaglio e sofisticati programmi di pulizia, le macchine si prestano a un uso più semplice, divertente e assicurano migliori risultati.

Nella fascia alta si ha un po’ di più

I materiali di questo tipo di macchina comprendono inoltre più alluminio, acciaio inossidabile e cromo, che non solo contribuiscono a un aspetto più elegante ma assicurano una longevità maggiore.

La differenza rispetto ai modelli entry-level è visibile anche nel display: le macchine più piccole se la cavano con display economici o addirittura senza, le macchine da caffè di fascia alta possiedono display touch di grandi dimensioni e colorati, che nascondono software più sofisticati.

Impostazioni e programmazione

Alcune impostazioni sono particolarmente importanti per il funzionamento di una macchina da caffè automatica. Parametri come la macinatura dei chicchi, la quantità d’acqua e la quantità di caffè dovrebbero poter essere regolati. Anche una semplice macchina espresso dovrebbe offrire queste opzioni, senza le quali una macchina automatica è praticamente inutile.

In questo contesto le macchine di fascia media si distinguono da quelle più economiche per i livelli di finezza della macinatura. A volte le macchine più costose dispongono di più impostazioni di quelle che davvero vi servono, ma sicuramente avete la possibilità di trovare quella che fa per voi.

Inoltre, le migliori macchine da caffè automatiche offrono la possibilità di variare la temperatura dell’acqua e la consistenza della schiuma, funzioni certamente non fondamentali ma sicuramente interessanti.

Per quanto riguarda la preferenze individuali, i profili utente risultano molto utili e sono ormai diventati lo standard. Infatti, se più persone usano la macchina regolarmente, è possibile salvare le singole impostazioni per l’espresso, il cappuccino o il latte macchiato.

Espresso e schiuma

Per ottenere dei risultati comparabili abbiamo testato, per quanto possibile, macchine da caffè automatiche con impostazioni simili. Abbiamo impostato il livello di macinatura più fine, impostato una quantità d’acqua di 25 ml e la massima intensità del caffè. La preparazione dovrebbe avvenire in circa 25 secondi. Con queste impostazioni solitamente si ottengono i risultati migliori.

La miglior macchina da caffè automatica
La schiuma perfetta è un criterio fondamentale per il gusto del caffè.

L’aroma dipende soprattutto dall’espresso utilizzato. Se era troppo acquoso o amaro (quindi bruciato) i punti assegnati diminuivano. Spendete un po’ di tempo nella ricerca di chicchi buoni per espresso per la vostra macchina automatica. La tostatura scura con aroma di cioccolato è appositamente progettata per queste macchine.

Potete contare su una schiumatura automatica del latte

Per quanto riguarda la schiumatura del latte possiamo notare grandi differenze: la maggior parte delle macchine entry-level hanno una semplice lancia vapore per la montatura a mano. Non è fisica quantistica, ma bisogna conoscere il processo e fare un po’ di esercizio.

Le macchine da caffè automatiche di fascia media, invece, sono dotate di un sistema di schiumatura automatico. La macchina aspira la quantità di latte necessaria, lo monta e lo eroga nuovamente. Si tratta di sistemi che producono una schiuma omogenea a pori fini, senza né bolle né buchi. Non potete aspettarvi processi simili nelle macchine più economiche.

Uso

Una questione importante per quanto riguarda l’uso è: posso utilizzare la macchina senza aver prima consultato le istruzioni? Idealmente l’uso è così intuitivo che anche i più inesperti possono trovare subito le funzioni che desiderano.

Emissione acustica

Le singole fasi di lavoro di una macchina da caffè automatica, dalla macinazione dei chicchi, la compattazione dei fondi, il riscaldamento dell’acqua fino alla pressatura del caffè con gli ugelli, possono produrre un bel po’ di rumore.

A seconda del modello l’intensità di questo rumore può essere più bassa o più alta. La macina è sicuramente il componente più rumoroso, quelle in acciaio inossidabile più di quelle in ceramica.

Nelle macchine di fascia più alta solitamente è presente una tecnologia per l’isolamento del rumore, non presente tuttavia nelle macchine di fascia media. Nel nostro caso abbiamo riscontrato numerose differenze.

Cura e pulizia

Di ogni macchina abbiamo anche testato i programmi di pulizia. Ci interessava inoltre scoprire se gli apparecchi potessero essere smontati e puliti nei vari componenti. Il gruppo erogatore è uno di questi, e nella maggior parte dei casi può essere estratto e pulito a mano.

Tuttavia, alcuni produttori, come Jura, optano per gruppi erogatori installati in modo permanente nell’unità. Il motivo sarebbe che i programmi di pulizia siano così sofisticati da non necessitare una pulizia manuale.

Spesso i gruppi erogatori non sono estraibili

Ci sono buoni argomenti sia a favore sia contro i gruppi erogatori estraibili. In linea di principio crediamo che abbia senso poterlo lavare a mano senza troppo sforzo.

La miglior macchina da caffè automatica

La migliore: DeLonghi PrimaDonna Soul

La PrimaDonna Soul è il nuovo membro della linea PrimaDonna della DeLonghi. Riesce a colmare il gap con le macchine di lusso, lontane dalla quotidianità, rappresentate dalla Maestosa (più di 2000 euro).

La Soul con la sua vasta gamma di funzioni, le impostazioni raffinate, il sistema “LatteCrema” e il suo design accattivante è davvero una “prima donna” e rappresenta la volontà della DeLonghi di rendere le macchine di lusso più accessibili. Caratteristiche come la macina elettrica, il display moderno e la connessione all’app Coffee Link sono infatti un chiaro riferimento alla sopracitata Maestosa.

La migliore
DeLonghi PrimaDonna Soul
Test La miglior macchina da caffè automatica: DeLonghi PrimaDonna Soul
DeLonghi: innovazione e amore per il caffè.

Inoltre la PrimaDonna Soul dispone della tecnologia Bean Adapt, su cui il produttore ha puntato molto quando l’ha presentata sul mercato.

Questa funzione fa sì che la macchina adatti tutti i parametri di erogazione al livello di tostatura dei chicchi di caffè utilizzati. Dovete soltanto abbinare il tipo di chicchi e inserire nell’app il livello di tostatura corrispondente. Al resto ci pensa la macchina.

Al di là di quest’uso, l’app si dimostra davvero come un passo verso le macchine da caffè automatiche di lusso poiché permette un accesso rapido alla macina elettrica, il vero punto di forza della PrimaDonna Soul.

È quasi inutile dire che, oltre al livello di macinatura, si possono regolare tutti gli altri parametri per espresso, cappuccino, latte macchiato etc. Anche le altre macchine della stessa linea hanno questa possibilità.

Per quanto riguarda l’espresso e la schiuma, la Prima Donna Soul fa il suo dovere: l’espresso è colorito ed è coronato da una bella schiumetta.

Non solo ha una temperatura adeguata, ma anche pronto in un istante. Lo stesso vale per la schiuma di latte, che può essere preparata in tre consistenze.

Pulizia e cura

La PrimaDonna Soul ha tutte le funzioni di pulizia che ci si aspetta da una macchina di alta gamma. Oltre ai cicli di pulizia, è possibile pulire facilmente sotto acqua corrente il serbatoio, il vassoio raccogli gocce, il contenitore dei fondi e il gruppo erogatore. Il sistema per la schiumatura può essere smontato nelle sue singole parti per una pulizia profonda.

La PrimaDonna Soul è molto attenta all’igiene, ti ricorda persino di rimettere il latte freddo se il contenitore del latte è attaccato alla macchina da un po’.

Alternative

Nonostante la PrimaDonna Soul della DeLonghi sia il nostro principale consiglio d’acquisto, ci sono ovviamente altre macchina da caffè automatiche che reggono il confronto.

Il caffè come da tradizione: Melitta Caffeo CI

La Melitta Caffeo CI ci ha convinto per la fattura di alta qualità a la vasta gamma di impostazioni. Inoltre, non ha solo un contenitore per chicchi, ma ben due separati, quattro profili utente e un sistema automatico per la schiumatura del latte. Il tutto racchiuso in un design compatto e accattivante.

Un classico
Melitta Caffeo CI
Test La miglior macchina da caffè automatica: Melitta Caffeo CI
Per questa fascia di prezzo offre molto, soprattuto un buon espresso.

Nella Melitta Caffeo CI caffè e latte scorrono attraverso lo stesso tubicino nella tazza o nel bicchiere, per garantire una maggiore praticità. Il tubo del latte viene automaticamente risciacquato dopo l’uso, cosa non scontata per questa fascia di prezzo. Il beccuccio può essere regolato fino a un’altezza di 14 cm, perfetto anche per i bicchieri da latte.

Per quanto riguarda l’emissione acustica, pensiamo sia un rumore abbastanza neutro, nella media. Non ci si può comunque aspettare che una macchina da caffè automatica in acciaio inossidabile a un prezzo così accessibile sia silenziosissima.

La Caffeo CI è disponibili in diversi colori e modelli, ognuno con il proprio numero.

Di qualità: Miele CM 7550

Miele è sinonimo di efficienza, affidabilità e longevità. La Miele CM 7550 non fa eccezione. È sicuramente più costosa della DeLonghi, tuttavia ci ha convinto per il suo design compatto e elegante, i comandi chiari e il suo comfort d’uso. Vi è una vasta gamma di impostazioni e cicli di pulizia rendono la manutenzione molto semplice.

Se i soldi non contano
Miele CM 7550
Test La miglior macchina da caffè automatica: Miele CM 7550
Bella, veloce, di qualità ma pesante.

La Miele, macchina abbastanza pesante, prepara un espresso dall’aroma forte e riesce bene anche nella preparazione della schiuma. È possibile salvare le impostazioni preferite riguardo la quantità di caffè in polvere, la temperatura di erogazione e altri parametri per creare un profilo personalizzato.

Per quanto ci abbia convinto, non può competere con la PrimaDonna Soul in termini di rapporto qualità/prezzo. La DeLonghi infatti dimostra come si può avere una macchina da caffè automatica di fascia alta a un prezzo onesto. Tuttavia, se siete disposti ad aprire il portafoglio, non potete sbagliare con la Miele.

App e comodità: Caffeo Barista TS Smart

Grazie alla macchina da caffè automatica Caffeo Barista TS Smart, la Melitta può liberarsi dell’immagine del caffè filtrato che ancora si porta dietro. Sotto l’elegante telaio nero con display TFT a colori, si nasconde una vasta gamma di impostazioni e funzioni intelligenti.

Comfort d'uso
Melitta Caffeo Barista TS Smart
Test La miglior macchina da caffè automatica: Melitta Caffeo Barista TS Smart
Offre numerosi tipi di caffè.

Oltre alla tecnologia touch and slide, la macchina da caffè automatica della Melitta è dotata di un’applicazione per smartphone a regola d’arte. L’app è molto più intuitiva del menù nel dispositivo stesso e permette di regolare con facilità la quantità di polvere di caffè, la temperatura, il volume da prelevare e la scelta del contenitore per chicchi.

Con la Caffeo Barista TS Smart avete una macchina da caffè automatica all’altezza del nome Melitta grazie all’attenzione che rivolge verso l’utente. Prepara un buon caffè, offre 21 bevande preimpostate e altre funzioni e impostazioni che possono essere salvate in otto profili utente.

Miglior rapporto qualità/prezzo: DeLonghi ECAM 350.55.B

Grazie al beccuccio regolabile fino a 13,5 cm, la Dinamica ECAM 350.55.B è in grado di riempire senza problemi anche i più grandi bicchieri da latte. Anche con le impostazioni di base si può ottenere un cappuccino o un latte macchiato di grande qualità. Giusto la quantità di schiuma è un po’ ridotta, cosa che comunque si può correggere facilmente attraverso il menù.

Un grande punto di forza per molti clienti è il sistema di schiumatura regolabile. A seconda delle impostazioni, è possibile modificare la temperatura e produrre una schiuma più o meno densa.

Conveniente
DeLonghi Dinamica ECAM 350.55.B
Test La miglior macchina da caffè automatica: DeLonghi Dinamica ECAM 350.55.B
Buon caffè combinato con una vasta gamma di funzioni.

L’emissione acustica della macina in acciaio inossidabile non è bassissima, ma comunque assolutamente nella norma e, visti i 13 livelli di macinatura, la cosa non ci disturba troppo. A differenza di altre macchine, la Dinamica riesce a macinare il caffè in una grana finissima.

Si può anche impostare la quantità d’acqua ideale di 25 ml e il tempo di estrazione di 25 secondi; ciò fa sì che la DeLonghi ECAM 350.55.B prepari un caffè la cui qualità non è affatto scontata per alcune macchine da caffè automatiche. Vi consigliamo la Dinamica ECAM 350.55.B soprattutto per suo ottimo rapporto qualità/prezzo.

La concorrenza

Philips 3200 Latte Go

La Philips 3200 Latte Go punta sulla semplicità e si adatta perfettamente a un uso quotidiano senza troppe pretese. La plastica con cui è realizzata è di alta qualità e premette una grande longevità. Possiede inoltre una macina a disco con 12 livelli, cosa parecchio sorprendente per una macchina di questa fascia di prezzo.

Si usa con facilità, non ha un touchscreen e i pulsanti sono dotati di una scala di luci per vedere quale livello è stato selezionato.

La miglior macchina da caffè automatica
La Philips offre molte funzioni e un uso semplice.

Anche i risultati sono buoni, e anche le piccole incertezze nell’espresso o nella schiuma si perdonano. La schiumatura automatica è sorprendente: è un sistema composto da due parti che non necessitano di tubi. Anche la pulizia è molto facile.

Unico difetto: è molto rumorosa, sia nel macinare i chicchi, sia nella montatura del latte. Ma se volete un dispositivo senza troppi fronzoli e che funzioni potete sopportarlo tranquillamente.

Siemens EQ.9 plus connect

La Siemens EQ.9 plus connect è il modello più potente della linea EQ e il suo aspetto ci fa già capire che appartiene alla fascia superiore delle macchine da caffè automatiche. La sua superficie liscia e il grande pannello di controllo simmetrico con display e manopola ricordano l’estetica di un dispositivo Hi-Fi.

La simmetria è completata da un beccuccio centrale per il caffè e la schiuma. Sono soprattutto le impostazioni della “modalità barista” a sorprenderci, insieme alle due macine e i due relativi contenitori per chicchi. Un altro vantaggio è che la Siemens EQ.9 plus è estremamente silenziosa e può anche essere gestita tramite l’app.

1 di 2
La miglior macchina da caffè automatica
Menù.
La miglior macchina da caffè automatica
Un ottimo caffè!

Krups Evidence

Anche la Krups punta sulla semplicità e presenta con il modello Evidence una macchina da caffè automatica compatta di semplice uso. Ovviamente semplicità vuol dire anche limitazioni, ma gli utenti sapranno sicuramente superarle. Rimarrete stupidi dal caffè e in particolare dalla schiuma del latte macchiato.

La quantità minima per l’espresso lascia un po’ a desiderare: 40 ml di acqua rispetto agli ideali 25 ml.

Dispone di una macina conica in acciaio inossidabile o offre 15 varietà di caffè. La temperatura e l’intensità del caffè possono essere facilmente impostate senza dover utilizzare i sottomenù. Il gruppo erogatore è in metallo, tutto il resto è in plastica.

La miglior macchina da caffè automatica
Krups Evidence, facile da usare.

Il test passo per passo

Si può facilmente giudicare l’aspetto e l’efficienza di una macchina da caffè  automatica guardando le immagini e leggendo le descrizioni. Ma si può scoprire la maneggevolezza e la qualità del caffè solo usandola. Ecco perché sottoponiamo tutte le macchine a un dettagliato test pratico. Grazie a questa esperienza, possiamo giudicare meglio, ad esempio, l’emissione acustica del macinacaffè e la facilità di pulizia.

Domande più frequenti

È possibile acquistare una macchina da caffè automatica usata?

In teoria sì. In pratica ve lo sconsigliamo. Una macchina da caffè automatica ha bisogno di un’attenta pulizia e decalcificazione. Sfortunatamente, non tutti i proprietari dedicano alla propria macchina una cura adeguata, provocando così muffa, batteri, guasti o danni al materiale. Conviene quindi comprarne una nuova e prendersene cura con le proprie mani.

Qual è la longevità di una macchina da caffè automatica?

Non è facile dare una risposta precisa. Dipende fondamentalmente da come la utilizziamo. Una pulizia adeguata è obbligatoria. Anche la sostituzione dell’uno o dell’altro componente può garantire una maggiore longevità. Se non acquistate un modello scadente, dovrebbe durare circa dieci anni. Ma è possibile anche che arrivi a venti.

Una macchina da caffè può preparare il caffè filtrato?

Purtroppo è vero: nemmeno la macchina da caffè automatica migliore al mondo è una fan del caffè filtrato. Se vuoi bere un caffè filtrato come d’abitudine, è meglio usare i filtri in carta, la chemex o la caffettiera francese. In alternativa, esiste un trucchetto: preparatevi diversi caffè e poi versateci dell’acqua calda dentro. Non è proprio un caffè filtrato, ma un americano, e il gusto non differisce troppo.

Commenti

0 Commenti