I migliori calzini da escursionismo
test
Pubblicato:

Le migliori calze da trekking

Abbiamo testato 15 calze da trekking, da quelle più economiche made in China a modelli più seri e costosi. Le migliori a nostro avviso sono le Smartwool Men’s Phd Outdoor Light Crew, ma ci sono anche alternative valide.

Arnold Zimprich
Arnold Zimprich
sportivo fin dalla nascita, vince il primo trofeo a soli 6 anni. Da allora attraversa le montagne con scarpe da trekking, bici da corsa, sci e piccozze. Scrive per giornali come Süddeutsche Zeitung, Alpin, Bergzeit Magazin, la rivista dell'associazione alpina Panorama eBergauf.
Eleonora Cuccuru
Eleonora Cuccuru
laureata in Traduzione Specialistica, è traduttrice e ha lavorato come sottotitolatrice e adattatrice di film e documentari. Ama le lingue e i processi linguistici, sperimentare nuove ricette e ha un debole per la cucina italiana e internazionale.
Aggiornamento informazioni

Testiamo in continuazione nuovi prodotti e revisioniamo i nostri consigli con regolarità. Vi informeremo non appena questo articolo sarà stato aggiornato.

In lana merino o fibra sintetica? Di che spessore? Lunghi fino al polpaccio o appena sopra la caviglia? Esistono molti tipi  di calze da trekking, con prezzi che vanno dai 5 ai 30 euro.

Nel test abbiamo cercato di capire le differenze tra i modelli più economici prodotti nel Sud-est asiatico e quelli più costosi realizzati nell’UE o negli Stati Uniti. La lana merino offre davvero un comfort maggiore? A cosa si deve prestare al momento dell’acquisto? Quali sono le migliori calze da trekking? Ecco i nostri consigli in breve.

I nostri consigli in breve

Le migliori

Smartwool Men's Phd Outdoor Light Crew Socks

I migliori calzini da escursionismo
Calze da trekking morbide, comode e calde. Lo spessore è ideale anche per le escursioni più lunghe e impegnative. La qualità e la vestibilità sono ottime.

Le calze da trekking Smartwool Phd Outdoor Light Crew da uomo sono eccezionali. L’azienda del Colorado ha una produzione Made in Usa, cosa che notiamo dalla qualità. I calzini hanno un’ottima vestibilità, un materiale piacevole e sono di medio spessore. Si prestano per cui a diverse attività all’aperto, anche a escursioni di più giorni. Smartwool ha più di 25 anni di esperienza alle spalle, cosa che risulta evidente una volta provate. Per noi sono le migliori calze da trekking.

Per lunghe escursioni

Falke TK2

I migliori calzini da escursionismo
Calzini di qualità a maglia stretta, adatti a escursioni più lunghe.

Che tessuto! Le calze da trekking Falke TK2 sono eccezionali e sono perfettamente in linea con la qualità Schmallenberg. Risultano leggermente più sottili, quindi adatti per le temperature più calde o le mezze stagioni. La vestibilità è eccellente e sono anche particolarmente termoregolanti. Il prezzo non è bassissimo, ma a nostro avviso la cosa è assolutamente giustificata.

Comode

CEP Hiking Light Merino Mid Cut

I migliori calzini da escursionismo
Le calze da trekking CEP offrono il massimo della vestibilità. Sono perfetti per camminate leggere a temperature caldo e presentano anche una leggera tecnologia comprimente.

Le calze CEP Hiking Light Merino Mid cut ci hanno convinto soprattutto grazie alla loro ottima vestibilità. Si tratta di calzini abbastanza sottili e compressivi, adatti a escursioni in condizioni climatiche calde oppure come secondo paio in caso di temperature più fresche. Sì, la qualità ha il suo prezzo, ma a noi sembra assolutamente giustificato.

Convenienti

Yuedge Calzini da escursionismo

I migliori calzini da escursionismo
A questo prezzo è difficile un difetto. Non sono dei calzini adatti solo per le escursioni, ma anche per la corsa. Ottima la vestibilità.

Cinque paia di calzini per circa 20 euro, ovvero 4,20  euro a paio. Il prezzo è conveniente e anche la qualità dei calzini cinesi della Yuedge ci ha convinto. Le calze appaiono abbastanza rigide, ma sono comode da indossare e particolarmente adatte per le escursioni in condizioni più calde. Sebbene siano in cotone e non in lana, le calze Yuedge sono comunque traspiranti e rimangono asciutte.

Per tutte le stagioni

Sealskinz Waterproof Hiking Mid

I migliori calzini da escursionismo
Queste calze giocano in un campionato a parte: sono prodotte in un materiale rigido a maglia stretta e sono perfette per le temperature più rigide.

Le Sealskinz Hiking Mid Socks sono delle calze impermeabili che ci hanno veramente sorpreso. Non sembra di avere davanti delle calze da trekking tradizionali, ma dei veri e propri stivali in gomma. Questi calzini made in England sono fatti per il 38% in lana merino, sono sorprendentemente comodi e perfetti per tutti gli escursionisti che amano avere i piedi al caldo. Proprio per questo non vi dovrebbe disturbare il prezzo, che si avvicina ai 30 euro.

Tabella di confronto

Le miglioriSmartwool Men's Phd Outdoor Light Crew Socks
Per lunghe escursioniFalke TK2
ComodeCEP Hiking Light Merino Mid Cut
ConvenientiYuedge Calzini da escursionismo
Per tutte le stagioniSealskinz Waterproof Hiking Mid
UYN Trekking Nature Merino
Ortovox Alpinist Mid
Alpin Loacker Calzini da escursionismo
Wool Rockers Merino
Gipfelsport Merino
Dogma Mountain Lion
Danish Endurance Merino
Weekend Peninsula calze da escursionismo
I migliori calzini da escursionismo
  • Ottima qualità
  • Vestibilità eccezionale
  • Materiale morbido e delicato
  • Produzione mulesing free
I migliori calzini da escursionismo
  • Molto soffici
  • Di qualità
  • Ottima traspirazione
  • Vestibilità eccezionale
I migliori calzini da escursionismo
  • Vestibilità eccezionale
  • Ottima qualità
  • Leggera compressione
  • Aree di applicazione limitate
  • Costose
I migliori calzini da escursionismo
  • Piacevoli al tatto
  • Buona vestibilità
  • Comode
  • Taglio corto
  • Abbastanza sottili
I migliori calzini da escursionismo
  • Antivento e impermeabili
  • Lana merino traspirante
  • Molto calde
  • Antipioggia
  • Costose
  • Relativamente spessi e rigidi
I migliori calzini da escursionismo
  • Qualità ricercata
  • Comode
  • Costose
I migliori calzini da escursionismo
  • Ottima qualità
  • Comode
  • Materiale resistente
  • Costose
  • Abbastanza sottili
I migliori calzini da escursionismo
  • Comode
  • Materiale caldo e comodo
  • Ottimo rapporto qualità/prezzo
  • Alta percentuale di lana merino
  • Qualità non ottimale
I migliori calzini da escursionismo
  • Tessuto molto piacevole
  • La lavorazione sembra in filigrana
  • Taglio corto
  • Materiale sottile
I migliori calzini da escursionismo
  • Ottime per brevi gite
  • Materiale molto morbido
  • Adatti come calzini da corse a temperature basse
  • Troppo sottili come calzini da trekking
I migliori calzini da escursionismo
  • Buon rapporto qualità/prezzo
  • Bel design
  • Si sfibrano facilmente
  • Vestibilità non ottimale
I migliori calzini da escursionismo
  • Morbidi ed elastici
  • Comode
  • In alcune parti troppo sottili
  • Sembra filigrana
  • Odore spiacevole
  • Calzata troppo larga
I migliori calzini da escursionismo
  • Buona lavorazione
  • Troppo basso per essere un calzino da trekking
  • Calzata piccola
  • Forma sbilanciata
  • Capacità di asciugatura dubbia
Mostra dettagli prodotto

Breve teoria dei calzini: lana merino e bodymapping

Sulla questione dei materiali gli esperti non sono uniti. Dei calzini in fibra sintetica solitamente iniziano a puzzare rapidamente. Un calzino in cotone si asciuga male e lentamente, mentre uno in lana merino sarebbe molto costoso da produrre e non risulta particolarmente elastico o resistente.

L’uso della lana merino è dibattuto da tempo. Se, ad esempio, 25 anni fa l’uso della lana di pecora merino era una piccola rivoluzione, oggi non è più una novità. Di conseguenza, la domanda è letteralmente esplosa.

I produttori a basso costo acquistano la lana merino a prezzi assurdi, senza minimamente badare alle condizioni degli animali. Siamo davanti al cosiddetto mulesing, una pratica che consiste nello scuoiamente della pelle della zona anale e perianale, in modo che le mosche non possano deporre le uova nelle pieghe della pelle, il tutto senza anestesia.

Calze mulesing free

Produttori come Smartwool indicano che i loro prodotti vengono realizzati senza ricorrere a questa pratica. I calzini realizzati in lana merino appartengono a marchi come Smartwool, Sealskinz, Alpine Loacker, Gipfelsport e Danish Endurance.

Un’altra tematica che potremmo definire “virale” all’interno degli sport all’aria aperta, arrivata ormai anche all’ambito delle calzature, è il cosiddetto bodymapping. I produttori, a seconda della zona del corpo interessata, utilizzano diversi tipi di tessuto.

Parlando di calzini significa che questi saranno dotati di materiali rinforzati nelle zone ad alta usura, come il tallone e le dita dei piedi, mentre dove si tende a sudare di più, come sul dorso, verranno utilizzati materiali più traspiranti. Alcuni marchi non seguono proprio una bodymapping, mentre altri, come ad esempio Smartwool, sono dei veri e propri esperti.

I migliori calzini da escursionismo

I migliori: Smartwool Men’s PhD Outdoor Light Crew

Smartwool ha alle spalle 25 anni di esperienza nella produzione di calzini in lana merino.  I calzini da uomo PhD Outdoor Light Crew Socks vi regaleranno un comfort mai provato: noi li riteniamo le migliori calze da trekking testati.

Le migliori
Smartwool Men's Phd Outdoor Light Crew Socks
I migliori calzini da escursionismo
Calze da trekking morbide, comode e calde. Lo spessore è ideale anche per le escursioni più lunghe e impegnative. La qualità e la vestibilità sono ottime.

La vestibilità di queste  calze da trekking è eccellente e in particolare le aree del tallone e della punta sono di ottima qualità. La calze risultano aderenti e mantengono la posizione durante la camminata.

Secondo quanto riportato nella confezione, questi calzini da trekking sono fatti per il 56% in lana merino ed è indicata la dicitura “Merino wool”. Resta da vedere se effettivamente la percentuale sia lana merino. In ogni caso, la morbidezza è eccezionale e per non perderla bisogna seguire delle precise istruzioni di lavaggio: possono infatti essere lavate solo con un programma delicati a massimo 40 gradi.

1 di 3
I migliori calzini da escursionismo
Sul tallone e sulla punta il materiale utilizzato è più resistente.
I migliori calzini da escursionismo
Quando si tratta di qualità, i calzini Smartwool sono insuperabili.
I migliori calzini da escursionismo
Sono particolarmente piacevoli al tatto.

Siamo rimasti così colpiti dal comfort di questi calzini da escursionismo che consigliamo ai potenziali acquirenti di acquistarne due paia, nonostante il prezzo elevato. In questo modo avrete sempre un secondo paio con voi. Vi consigliamo i calzini Smartwool per brevi escursioni invernali a temperature leggermente inferiori allo zero e per escursioni di più giorni durante le mezze stagioni. In piena estate potrebbero risultare fin troppo caldi.

Alternative

A nostro avviso i calzini Smartwool Men’s PhD Outdoor Light Crew sono convincenti sotto molti punti, ma esistono diverse alternative specializzate in certi  aspetti grazie ai materiali o altre caratteristiche.

Per escursioni più lunghe: Falke TK2

Le calze da trekking Falke TK2 sono un vero e proprio piacere. Presentano un’attenzione particolare alla qualità, sono relativamente sottili ed estremamente comode da indossare per un comfort elevato.

Per lunghe escursioni
Falke TK2
I migliori calzini da escursionismo
Calzini di qualità a maglia stretta, adatti a escursioni più lunghe.

Abbiamo testato questi calzini durante diversi tipi di escursioni: con la prole in spalla, rapide uscite in montagna e ad altitudini più elevate. La vestibilità è sorprendente: le Falke TK2 si adattano alla forma del piede come nessun altro modello in gara, garantendo un comfort eccezionale.

1 di 5
I migliori calzini da escursionismo
Rispetto agli altri modelli, le Falke TK2 risultano abbastanza alte.
I migliori calzini da escursionismo
Per quanto riguarda la qualità dei materiali sono praticamente imbattibili.
I migliori calzini da escursionismo
La calzabilità ricopre poche taglie ma la vestibilità è eccellente.
I migliori calzini da escursionismo
L'elastico risulta ampio e morbido.
I migliori calzini da escursionismo
Consigliamo le Falke TK2 soprattutto per le escursioni più lunghe.

Rispetto alle calze Smartwool, risultano leggermente meno imbottite. Per questo, consigliamo questi calzini per le escursioni d’estate o nelle mezze stagioni con un peso leggero sulle spalle.

Falke si affida più che altro a fibre sintetiche e la lana rimane in secondo piano, cosa che comunque non abbiamo notato durante il test perché i calzini risultano morbidi come delle calze in lana merino e hanno anche un’eccellente traspirabilità. Il piede risulta infatti sempre ben asciutto.

In sintesi: i calzini da escursionismo Smartwool hanno ottenuto il primo posto per un soffio e solo perché presentano una bodymapping migliore.

Comfort massimo: CEP Hiking Light Merino Mid Cut

A prima vista, le CEP Hiking Light Merino Mid Cut non sembrano affatto dei calzini da escursionismo, quanto piuttosto delle calze da corsa. Ma toccandole con attenzione, si nota la qualità e un materiale leggermente più spesso di quanto non sembrasse all’inizio.

Comode
CEP Hiking Light Merino Mid Cut
I migliori calzini da escursionismo
Le calze da trekking CEP offrono il massimo della vestibilità. Sono perfetti per camminate leggere a temperature caldo e presentano anche una leggera tecnologia comprimente.

Il materiale di base è il poliammide, con un’aggiunta di un 12% di lana merino e sempre 12% di elastan, molto piacevole al tatto. CEP nasce come produttore di calze mediche e ritroviamo un po’ di questa tecnologia. Le aree imbottite offrono un’ammortizzazione maggiore, ma sarebbero meglio non mettere a dura prova questi calzini da escursionismo relativametente sottili.

1 di 6
I migliori calzini da escursionismo
Le CEP Hiking Light Merino Mid Cut Socks sono calze da escursionismo relativamente sottili con un leggero effetto comprimente,
I migliori calzini da escursionismo
Hanno una vestibilità eccellente
I migliori calzini da escursionismo
Sulla punta...
I migliori calzini da escursionismo
..e sul tallone troviamo una comoda imbottitura.
I migliori calzini da escursionismo
Gli elastici non risultano troppo stretti.
I migliori calzini da escursionismo
Sistema di taglie tipico CEP: V sta per una 45-48 EUR.

Questi calzini da escursionismo sono perfetti per le escursioni più brevi a temperature abbastanza calde, dove possono mettere in mostra i punti di forza. Non abbiamo potuto testarli durante lunghe escursioni con un certo peso dietro. La prestazione delle calze dipende più che altro dalla scelta delle scarpe. Nonostante siano tra i più costosi in gara, abbiamo apprezzato molto questi calzini e, si sa, la qualità ha il suo prezzo.

Convenienti: Yuedge

Le calze da trekking della Yuedge si presentano in un color verde bosco. Siamo davanti a delle calze da cacciatore? Ci sentiamo di dire “non solo”. Si tratta di calzini medio-alti in cotone di ottima qualità, piacevolmente elastici e abbastanza sottili da assicurare una buona traspirazione. Sono adatti per brevi escursioni in montagna d’estate ma anche per trekking più lunghi.

Convenienti
Yuedge Calzini da escursionismo
I migliori calzini da escursionismo
A questo prezzo è difficile un difetto. Non sono dei calzini adatti solo per le escursioni, ma anche per la corsa. Ottima la vestibilità.

Abbiamo indossato i calzini Yuedge durante una breve escursione in famiglia e siamo rimasti colpiti dalla calzata comoda e un poco contenitiva. Il materiale non pizzica e le calze poggiano comodamente sulla punta e sul tallone, l’elastico non stringe ma fornisce comunque un bel sostegno. Il tutto a soli 5,60 euro al paio, davvero sorprendente!

1 di 5
I migliori calzini da escursionismo
I calzini economici della Yuedge sono stati una piacevole sorpresa.
I migliori calzini da escursionismo
Anche qui ci sono zone dove viene utilizzato un materiale più resistente.
I migliori calzini da escursionismo Test: 035 Yuedge4
Ci sono aree dove il materiale risulta più traspirante.
I migliori calzini da escursionismo Test: 036 Yuedge5
L'elastico è stretto ma non fastidioso.
I migliori calzini da escursionismo Test: 037 Yuedge6
I calzini Yuedge sono disponibili anchce in altri colori.

Chi non ama il verde bosco, può fare affidamento su una diversa gamma di colori. Ci rimane comunque il dubbio sulle condizioni lavorative dietro la produzione dei calzini in Cina. Se volete andare sul sicuro, vi consigliamo di acquistare ddei calzini “Made in EU”.

Per tutte le stagioni: Sealskinz Waterproof Hiking Mid

Sealskinz: i veri sportivi si sono sicuramente già imbattuti in questo modo. Il marchio inglese si è fatto un nome soprattutto tra i ciclisti.

Per tutte le stagioni
Sealskinz Waterproof Hiking Mid
I migliori calzini da escursionismo
Queste calze giocano in un campionato a parte: sono prodotte in un materiale rigido a maglia stretta e sono perfette per le temperature più rigide.

Nessun altro marchio è specializzato nelle condizioni meteo più difficili come Seaskinz di Norfolk, in Inghilterra. Sarà il clima inglese, ma siamo molto grati a Sealskinz. Grazie a questa azienda, sono numerosi i ciclisti, e ora fortunatamente anche gli escursionisti, che hanno tenuto i piedi al caldo e all’asciutto anche nelle condizioni climatiche più avverse.

1 di 5
I migliori calzini da escursionismo
I calzini Sealskinz sono decisamente un modello speciale in gara.
I migliori calzini da escursionismo
I calzini sono impermeabili.
I migliori calzini da escursionismo
L'interno risulta molto morbido.
I migliori calzini da escursionism
Calzini o stivali di gomma? L'aspetto è decisamente unico.
I migliori calzini da escursionismo
Nonostante lo spessore del materiale, i calzini Sealksinz hanno un'ottima calzata.

I calzini Sealskinz Waterproof Hiking Mid, una volta indossati, risultano insolitamente rigidi e non così aderenti come il modello della Smartwool. Ma una volta infilati i piedi e in mezzo a una precipitazione, non vorrete più toglierli. Se con altri calzini avreste già da tempo i piedi infradiciati, qua saranno ancora al caldo e all’asciutto.

Questa caratteristica rende le Sealkskinz il nostro consiglio d’acquisto per chi odia i piedi freddi o bagnati e si ritrova spesso in escursioni durante il maltempo. Questi calzini da escursionismo dovrebbero essere lavati spesso; nelle indicazioni viene preferito un lavaggio normale a 40 gradi. Durante il test abbiamo lavato i calzini più volte, senza che ciò influisse negativamente sul materiale.

La concorrenza

UYN Trekking Nature Merino

I calzini da escursionismo UYN sono dotati di un “Anti Impactor” e un “Interior Ankle Guard”, ossia un tessuto frontale per assorbire gli impatti e una speciale protezione per il malleolo. Non siamo in grado di affermare se, una volta allacciate le scarpe, questa tecnologia serva davvero a qualcosa.

Ciò che è chiaro è che questi calzini da escursionismo made in Italy sono di ottima qualità e sono stati superati solo di poco dai calzini Falke, e solo perché il materiale di questi ultimi sembrava più morbido. Se si trattasse solo di funzioni e tecnologia, i calzini da escursionismo UYN avrebbero vinto. Non per altro questo marchio è la prima scelta delle squadre professionistiche di molti sport invernali.

Alla fine, come spesso accade, è una questione di gusti. Le UYN hanno sicuramente una tecnologia più avanzata, mentre Smartwool e Falke vanno più in direzione dei classici calzini da trekking.

Ortovox Alpinist Mid

Ortovox vanta una lunga esperienza nella produzione di attrezzature per lo scialpinismo, in particolare di localizzatori di valanga. Agli esordi, l’azienda monacense si occupava della lavorazione della lana, in particolare della lana merino.

Anche i calzini Ortovox Alpinist, realizzato in lana mista a poliammaide e elastan, rientrano in questa tradizione, I calzini Ortovox sono eccezionali in termini di vestibilità e comfort. Le calze presentano anche una leggera funzione di sostegno. Per quanto riguarda l’idoneità all’escursionismo, le calze ci hanno convinto solo a metà. Forse avremmo preferito una calzata più alta e un’imbottitura maggiore, adatta a escursioni più lunghe.

Ortovox mostra una particolare attenzione al gruppo target dei suoi prodotti di abbigliamento. Gli escursionisti non ne hanno mai fatto parte, altrimenti le calze si chiamerebbero “Hiker” e non “Alpinist”. I calzini sono stati progettati per gite in montagna dinamiche e veloci. Tuttavia, possono essere usati anche per vere e proprie escursioni, anche se non hanno tutte le caratteristiche necessarie.

Alpin Loacker Calzini da escursionismo

Decretare le migliori calze da trekking non è stato facile. Se il produttore Alpin Loacker non avesse copiato in maniera così sfacciata Smartwool per la progettazione e il design delle sue calze da trekking, sarebbe sicuramente rientrato nei nostri consigli principali. Per essere fatto per ben l’85% di lana merino, questi calzini da escursionismo risultano particolarmente economici. Putroppo, la calzata non risulta così aderente come dovrebbe e notiamo che i materiali non sono all’altezza dell’ “originale”.

Non apprezziamo nemmeno il fatto che i calzini siano Made in China ma il produttore di definisca “ecologico”. Se siete amanti della lana merino vi consigliamo di acquistare dai grandi produttori come Smartwool, Icebreaker o Ortovox, dove in alcuni casi è possibile tracciare i percorsi di consegna e produzione.

Per chi invece non è interessato alla questione, Alpin Loacker offre delle comode calze per le escursioni più semplici e le gite in montagna, ma anche solo come calzini da casa in inverno. Il prezzo è imbattibile vista la percentuale di lana merino.

Il test passo per passo

Abbiamo testato 15 paia di calzini da escursionismo nel corso di due mesi di prova durante diverse attività all’aperto, da brevi gite in montagna a trekking di piu giorni con zaini pesanti.

1 di 2
I migliori calzini da escursionismo
Alcuni modelli in gara.
I migliori calzini da escursionismo
Alcuni modelli in gara.

Abbiamo provato alcuni modelli anche durante la corsa, e la maggior parte è stata indossata anche in condizioni di normale quotidianità per avere una panoramica migliore, con una temperatura esterna tra i 10 e i 15 gradi. I migliori e i peggiori calzini da escursionismo sono emersi più rapidamente del previsto.

Domande più frequenti

Quali sono le migliori calze da trekking?

A nostro avviso le migliori calze da trekking sono le Smartwool Men’s Phd Outdoor Light Crew Socks: vestono bene, sono fatti di un materiale comode e sono adatti per un’ampia gamma di attività all’aperto: da brevi gite in giornata a escursioni di più giorni.

Di che materiale devono essere fatti?

La questione del materiale è molto dibattuta tra gli esperti. Un calzino in pura fibra sintetica tende a puzzare rapidamente; un calzino in cotona si asciuga male e lentamente. Dei calzini in pura lana merino sarebbero molto costosi da produrre e risulterebbero poco elastici o resistenti.

Ecco perché i produttori combinano la lana merino, praticamente inodore anche da umida, con le proprietà elastiche dell’elastan e l’asciugatura e la durata delle fibre sintetiche come il poliprolipene o il poliestere.

Come sono fatti delle buone calze da trekking?

Un buon paio di calze da trekking è aderente e non fa grinze, evitando così la formazione di vesciche. Idealmente sono traspiranti, grazie a un tessuto che riduce gli odori, elimina rapidamente l’umidità e rimane elastico e resistente.

Commenti

0 Commenti
 Test: G Logo

Sondaggio per i lettori

Aiutaci a migliorare il sito di Guidario!

Compila il nostro questionario, ci vorrà solo un minuto.

* Il questionario è in forma anonima e ha puramente scopi di mercato. Facendo clic sul pulsante acconsentirai all’elaborazione e al salvataggio dei tuoi dati. Maggiori informazioni.

197875