Il miglior ciclocomputer con sistema di navigazione e GPS : Fahrrad Navi Foto: mmphoto / Adobe Stock
test
Pubblicato:

Il miglior GPS per bici

Abbiamo testato 19 dispositivi GPS per bici. Il migliore per noi è il Garmin Edge Explore: ha ciò che serve, è intuitivo e facile da utilizzare, è veloce e stabile da installare sulla bici. Come alternative proponiamo il Sigma Sport ROX 12.0 e il Teasi One4. Per gli sportivi, invece il Garmin Edge 530.

Florian Glott
Florian Glott
originario dell’Algovia, si occupa da anni di mountain bike e attrezzatura outdoor. Sempre alla ricerca di nuove sfide, ama stare in mezzo alle montagne e ai boschi. Testa prodotti sportivi e outdoor per diverse riviste specializzate come Bergzeit-Magazin.
Miryam Cocco
Miryam Cocco
appassionata delle lingue straniere, è laureata in Germanistica e Anglistica. Si occupa da anni di traduzioni di testi e assistenza linguistica tra il tedesco e l’italiano.
Aggiornamento informazioni

Testiamo in continuazione nuovi prodotti e revisioniamo i nostri consigli con regolarità. Vi informeremo non appena questo articolo sarà stato aggiornato.

Le vacanze in bicicletta stanno diventando sempre più popolari. Oltre ai classici tour di trekking, si stanno diffondendo anche i bikepackers che viaggiano fuori strada in mountain bike con un piccolo bagaglio.

Per restare sulla giusta strada il GPS per bici è essenziale e, per chi non vuole riempirsi di mappe cartacee, è un fedele amico. Rispetto allo smartphone, questi dispositivi di navigazione hanno il vantaggio di essere facili da usare, impermeabili e solidi.

Abbiamo testato 19 GPS per bici e di seguito vi presentiamo i nostri consigli.

I nostri consigli in breve

Il migliore

Garmin Edge Explore

Test Il miglior navigatore GPS per bicicletta: Garmin Edge Explore
Con l'Edge Explore si ha un Navigatore GPS di alto valore. Si fissa sul manubrio e si utilizza in maniera intuitiva.

Il Garmin Edge Explore offre, a un prezzo ragionevole, un ottimo GPS per bici, un dispositivo fedele per la navigazione. È veloce da fissare sulla bici e resta stabile anche durante il percorso su un terreno accidentato. È intuitivo e il display è ben leggibile. La batteria ha un’autonomia di circa 12 ore, a seconda dell’impostazione del display. I tragitti desiderati possono essere impostati direttamente sul navigatore stesso, o definendo le singole tappe, o inserendo precisamente l’indirizzo di destinazione. I dati GPX sono facilmente scaricabili sul dispositivo ed è grazie a queste qualità che è il miglior GPS per bici in gara.

Buona alternativa

Tahuna Teasi One4

Test Il miglior navigatore GPS per bicicletta: Tahuna Teasi One4
Il Teasi One 4 offre tante componenti aggiuntivie a buon prezzo. Assieme al navigatore sono compresi un sensore per la frequenza cardiaca e una pellicola protettiva.

Il Teasi One4  è un vero affare, visto che nella confezione sono incluse una cintura per la frequenza cardiaca e ulteriori pellicole protettive. Questo GPS per bici, tra tutti quelli testati, è il più semplice da usare. I tour si creano sul dispositivo, l’invio e la riproduzione dei dati GPX è possibile utilizzando il software gratuito, molto semplice da usare e che non richiede alcuna conoscenza pregressa. Purtroppo, il display riflettente, il supporto del manubrio mal sviluppato e la breve durata della batteria, non gli hanno fatto vincere il primo posto.

Se i soldi non contano

Garmin Edge 1030 Plus

Test Il miglior navigatore GPS per bicicletta: Garmin Edge 1030 Plus
L'Edge 1030 Plus offre la migliore prestazione per quanto riguarda il display, la batteria e le funzioni aggiuntive. Inoltre, è di facile utilizzo.

Il Garmin Edge 1030 Plus, a nostro parere, è finora il miglior dispositivo di navigazione nel test. È facile e intuitivo da usare, come è tipico di Garmin, e il display è facile da leggere in qualsiasi condizione di luce e da quasi ogni angolo. La navigazione è molto buona e Garmin afferma che la durata della batteria arriva fino a 24 ore. Possibili sensori esterni possono essere collegati al dispositivo, e possono essere anche pianificati dei percorsi di allenamento. In definitiva, è un dispositivo che fa tanto e lo fa anche bene. Tuttavia, Garmin lo fa pagare profumatamente, rendendo l’Edge 1030 Plus il GPS per bici più costoso nel test.

Piccolo ma efficiente

Garmin Edge 530

Test Il miglior navigatore GPS per bicicletta: Garmin Edge 530
Il Garmin Edge 530 è non solo un navigatore GPS di qualità, ma è anche un eccezionale compagno per le vostre attività sportive.

Il Garmin Edge 530 è un dispositivo di dimensioni piuttosto ridotte, ma di qualità e con qualche piccolo extra. Per gli appassionati di mountainbike o di bici da corsa, che vogliono aumentare le loro conoscenze, questo apparecchio fa proprio al caso loro. Solo il funzionamento è un po’ scomodo e non è adatto a viaggiare in bicicletta.

Tabella di confronto

Il miglioreGarmin Edge Explore
Buona alternativaTahuna Teasi One4
Se i soldi non contanoGarmin Edge 1030 Plus
Piccolo ma efficienteGarmin Edge 530
TwoNav Trail 2 Bike
Garmin Edge 130 Plus
Garmin eTrex Touch 25
Garmin eTrex Touch 35
Ciclosport Navic 400
Wahoo Elemnt Bolt
Ciclosport HAC 1.2+
Mio Cyclo Discover Connect
Test Il miglior navigatore GPS per bicicletta: Garmin Edge Explore
  • Display facilmente leggibile
  • Di facile utilizzo
Test Il miglior navigatore GPS per bicicletta: Tahuna Teasi One4
  • Di facile utilizzo
  • Buon rapporto qualità prezzo
  • Display riflettente
  • Fissaggio traballante
Test Il miglior navigatore GPS per bicicletta: Garmin Edge 1030 Plus
  • Display facile da leggere
  • Buona durata della batteria
  • Molte funzioni aggiuntive
  • Di facile utilizzo
  • Costoso
Test Il miglior navigatore GPS per bicicletta: Garmin Edge 530
  • Buon fissaggio
  • Funzioni utili
  • Costoso
  • Utilizzo scomodo
Test Il miglior navigatore GPS per bicicletta: TwoNav Trail 2 Bike
  • Buon utilizzo durante il viaggio
  • Pesante
  • Fissaggio traballante
Test Il miglior navigatore GPS per bicicletta: Garmin Edge 130 Plus
  • Leggero
  • Display ben leggibile
  • Piccolo display
  • Necessario uno smarphone
Test Il miglior navigatore GPS per bicicletta: Garmin  eTrex Touch 25
  • Di facile utilizzo
  • Ben leggibile
  • Bussola integrata
  • Di dimensioni massicce
Test Il miglior navigatore GPS per bicicletta: Garmin eTrex Touch 35
  • Come l'eTrex Touch 2
  • Altimetro barometrico
  • Interfaccia ANT+ e Bluetooth
  • Di dimensioni massicce
Test Il miglior navigatore GPS per bicicletta: Ciclosport Navic 400
  • Di facile utilizzo
  • Buon supporto
  • Display grande
  • Prestazioni ridotte
  • Rigidità dei tasti
Test Il miglior navigatore GPS per bicicletta: Wahoo  Elemnt Bolt
  • Leggero
  • Aereodinamico
  • Ben leggibile
  • Display piccolo
Test Il miglior navigatore GPS per bicicletta: Ciclosport HAC 1.2+
  • Buon supporto di fissaggio
  • Numerose componenti aggiuntive
  • Display piccolo
  • Necessita uno smartphone
Test Il miglior navigatore GPS per bicicletta: Mio Cyclo Discover Connect
  • Buona navigazione
  • Il Display riflette la luce
  • Touch lento
Mostra dettagli prodotto

Quale navigatore e per quale scopo?

Ogni GPS per bici ha i suoi vantaggi e svantaggi. State cercando un dispositivo di navigazione completo e facile da usare? Un semplice computer da bicicletta GPS? O un dispositivo con il quale potete anche collegare i sensori alla vostra bici e al vostro corpo per un prezzo non eccessivo? Tenete presente che c’è un dispositivo di navigazione adatto ad ogni scopo.

Un vero sistema di navigazione è un dispositivo con il quale si possono impostare i tour da percorrere in bicicletta, oltre alla possibilità di crearli direttamente dal computer. Inserendo l’indirizzo di destinazione, il GPS per bici calcola il percorso e salva l’itinerario con tutti i dettagli. Questo è di particolare interesse per ciclisti, bikepackers o chiunque viaggi molto e voglia pianificare il suo percorso da solo. I dispositivi, per questi viaggiatori, devono soprattutto essere facili da usare e avere un display di facile lettura.

Il miglior navigatore GPS per bicicletta Test: Garmin Navi

I ciclocomputer GPS sono dispositivi sui quali si può caricare una traccia GPX creata su un PC o scaricata da Internet. Una vera navigazione non è possibile. Questi apparecchi sono  interessanti per i ciclisti, per esempio, e dovrebbero essere piccoli, leggeri e facili da usare.

Batteria integrata o pile?

Alla domanda se sia meglio una batteria ricaricabile integrata o delle pile si può rispondere con un chiaro “dipende”. Per entrambe le soluzioni ci sono vantaggi e svantaggi, a seconda dello scopo e delle preferenze dell’utente. Se state cercando un dispositivo sottile e avete accesso a una presa di corrente dopo ogni giro, quello con una batteria integrata è vantaggioso, visto anche che il tempo di esecuzione dei dispositivi moderni è oggi sufficiente per la maggior parte dei tour.

Per tour di più giorni sono preferibili le pile

I dispositivi testati, sotto questo aspetto, non hanno funzionato male. A seconda delle impostazioni, come la luminosità dello schermo, ogni dispositivo è durato oltre sette ore. Per coloro che vogliono viaggiare per diversi giorni, consigliamo di portare con se un caricabatterie.
Per chi invece vuole stare lontano dalla civiltà per un po’ di tempo, sarebbe consigliabile avere con sé delle batterie ricaricabili.
Il miglior navigatore GPS per bicicletta Test: Garmin Navi 1

Il migliore: Garmin Edge Explore

L’azienda Garmin è probabilmente il rappresentante più illustre dei dispositivi di navigazione sportivi, quindi non ci sorprende che il miglior GPS per bici sia il Garmin Edge Explore.

Il migliore
Garmin Edge Explore
Test Il miglior navigatore GPS per bicicletta: Garmin Edge Explore
Con l'Edge Explore si ha un Navigatore GPS di alto valore. Si fissa sul manubrio e si utilizza in maniera intuitiva.

Oltre al GPS per bici leggero, soli 115 grammi, con un grande display da 3 pollici, il pacchetto comprende due supporti per manubrio con cuscinetti in gomma ed elastici di diverse lunghezze per il montaggio, un cavo di ricarica USB e un cinturino da polso.

Il montaggio del supporto sul manubrio è intuitivo e veloce. Occorre in primis tenere il supporto con il cuscinetto di gomma nella posizione desiderata e poi mettere un anello di gomma in due delle quattro alette di fissaggio, a seconda della larghezza del manubrio. Inserite poi l’anello di gomma con un po’ di tensione intorno al manubrio nelle due anse rimanenti e il gioco è fatto. L’unità viene poi fissata nel supporto per mezzo di una chiusura a baionetta.

Montaggio semplice e stabile

La posizione sul manubrio dopo i test in discesa è rimasta quasi invariata e la leggibilità del display è stata buona anche durante il percorso. Il GPS per bici non traballava quasi per niente, il che è probabilmente dovuto alla bassa altezza di montaggio. In caso di pioggia continua, tuttavia, possiamo immaginare che la diminuzione dell’attrito del cuscinetto di gomma potrebbe far scivolare un po’ il dispositivo.

Per un uso continuo, potrebbe essere una buona idea un supporto permanente adatto al sistema di navigazione.

Utilizzo

La casa di produzione Garmin ci tiene particolarmente a rendere l’Edge Explore facile da usare, e lo si può intuire, già quando si avvia il dispositivo per la prima volta.

Oltre al pulsante di accensione, sono presenti un pulsante rotondo e uno start/stop per la registrazione del percorso sul lato inferiore. Dopo l’accensione, la schermata iniziale molto chiara cattura immediatamente l’attenzione. Il pulsante grande riporta all’attività in corso e i due pulsanti sotto di esso sono responsabili invece per la navigazione.

Nella parte inferiore ci sono le impostazioni, dove è possibile caricare diversi profili come “escursioni” o “mountain bike”, e il pulsante Connect IQ app. Questo può essere utilizzato per caricare in modalità wireless le tracce GPX create con Komoot.

1 di 5
Il miglior navigatore GPS per bicicletta Test: Garmin Galleria 1
Il Garmin Edge Explore viene fornito con tutto il necessario per montarlo sul manubrio.
Il miglior navigatore GPS per bicicletta Test: Garmin Galleria 2
Il supporto si fissa rapidamente e facilmente al manubrio con gli elastici in dotazione.
Il miglior navigatore GPS per bicicletta Test: Garmin Galleria 3
L'Edge Explore è avvitato nel supporto con una chiusura a baionetta.
Il miglior navigatore GPS per bicicletta Test: Garmin Galleria 4
Le rotte possono essere create impostando le singole fermate.
Il miglior navigatore GPS per bicicletta Test: Garmin Galleria 5
La registrazione del percorso o del giro può essere controllata con i due pulsanti nella parte inferiore di Edge Explore.

Anche senza app o software, i dati GPX scaricati da internet possono essere riprodotti sul dispositivo. Per farlo, basta aprire la cartella /Garmin/NewFiles sul computer e memorizzare lì la traccia. Questi possono poi essere caricati sul navigatore, tramite il pulsante “tracce”. Un indirizzo di destinazione può essere inserito direttamente tramite il pulsante “Destination entry”. Subito dopo viene creata la rotta da percorrere.

Sulla mappa stessa, un percorso, grazie all’impostazione dei singoli punti, può essere pianificato e salvato senza l’aiuto di un’app o di un computer. Ciò permette di modificarlo spontaneamente anche durante un viaggio. L’intera navigazione con il dispositivo è molto intuitiva e semplice, e anche un principiante può impostarlo facilmente.

Durante il viaggio possono essere visualizzate varie informazioni riguardo al percorso, semplicemente scorrendo sullo schermo. Il display è facile da leggere, anche alla luce diretta del sole. È possibile inoltre collegare vari sensori e dispositivi extra, come ad esempio un cardiofrequenzimetro.

Il Garmin Edge Explore è impermeabile secondo la norma IPX7, il che significa che può sopportare l’immersione temporanea in acqua ( fino a 1 m di profondità per massimo 30 minuti). Una copertura inoltre, protegge contro graffi e urti. Il produttore Tusita offre modelli in vari colori per il Garmin Edge Explore e anche pellicole di vetro temperato abbinate.

Alternative

Chi è alla ricerca di un’alternativa più conveniente del miglior GPS per bici, o forse di un dispositivo con qualche extra in più, può dare un’occhiata alle idee da noi proposte.

Buona alternativa: Tahuna Teasi One4

Il Teasi One4 è particolarmente attraente per coloro che cercano di risparmiare in quanto offre, a un prezzo simile al Garmin, maggiori componenti aggiuntive. Per esempio, oltre al supporto e al cavo di ricarica USB, sono inclusi anche un caricabatterie, fogli protettivi e una fascia toracica per la misurazione della frequenza cardiaca. Se non avete bisogno di tutto questo, potete anche acquistare il dispositivo per molto meno di 200 euro.

Buona alternativa
Tahuna Teasi One4
Test Il miglior navigatore GPS per bicicletta: Tahuna Teasi One4
Il Teasi One 4 offre tante componenti aggiuntivie a buon prezzo. Assieme al navigatore sono compresi un sensore per la frequenza cardiaca e una pellicola protettiva.

Il montaggio del supporto del dispositivo è abbastanza semplice: l’elastico di gomma allegato viene attaccato attorno al manubrio, nel punto in cui volete fissare il supporto con le fascette in dotazione.

Tuttavia, la superficie di contatto del sostegno sul manubrio è minuscola e l’intero supporto è abbastanza alto. Abbiamo notato tante oscillazioni e il dispositivo si è anche mosso durante i nostri test in discesa. Questo lo rende buono solo alla guida su strade asfaltate. La leggibilità del display durante la guida sotto il sole non è buona come con il vincitore del test, ma a questo si può rimediare con protezioni opache per lo schermo.

Il Teasi One4 è facile da usare e il display di avvio è organizzato in modo chiaro. I pulsanti sugli angoli del display possono essere utilizzati per regolare le impostazioni del dispositivo e selezionare i vari profili utenti.

1 di 8
Il miglior navigatore GPS per bicicletta Test: Teasi Galleria 1
ll pacchetto di acquisto del Teasi One4 è impressionante. Una fascia toracica e delle pellicole protettive sono incluse oltre al kit di montaggio.
Il miglior navigatore GPS per bicicletta Test: Teasi Galleria 2
Per evitare che il sistema di navigazione scivoli sul manubrio, un elastico di gomma è attaccato al posto giusto.
Il miglior navigatore GPS per bicicletta Test: Teasi Galleria 3
Le fascette fornite si infilano nel supporto Teasi One4. In foto potete vedere l'area di contatto molto piccola.
Il miglior navigatore GPS per bicicletta Test: Teasi Galleria 4
Il supporto Teasi One 4 è fissato al manubrio stringendo le fascette.
Il miglior navigatore GPS per bicicletta Test: Teasi Galleria 5
Sfortunatamente, il Teasi One4 scivola quando si guida in modo irregolare, e il display riflette alla luce del sole.
Il miglior navigatore GPS per bicicletta Test: Teasi Galleria 6
La mappa è molto facile da leggere grazie al display molto grande.
Il miglior navigatore GPS per bicicletta Test: Teasi Galleria 7
Il Teasi One4 si può tenere facilmente in mano. Il menu di avvio è semplice e strutturato logicamente.
Il miglior navigatore GPS per bicicletta Test: Teasi Galleria 8
Con il software gratuito Tahuna, i percorsi possono essere creati sul PC e trasferiti al dispositivo di navigazione.

La navigazione con questo dispositivo è molto semplice, i vari pulsanti permettono di creare facilmente il percorso, ed è anche possibile inserire direttamente una destinazione toccando il pulsante corrispondente. Le tracce GPX create personalmente o scaricate da Internet possono essere memorizzate nella corrispondente cartella del dispositivo BikeNavImportedTrips.

Lo strumento gratuito “Tahuna” (disponibile in Inglese e Tedesco) aiuta a creare percorsi e trasferirli al dispositivo, così come ad analizzare i tour che sono già stati salvati. Le tracce GPX memorizzate possono essere aperte sul dispositivo tramite il pulsante di salvataggio e avviate semplicemente tramite “Go”.

Il rapporto qualità prezzo del Teasi One4  è più che onesto, anche se il display riflettente e il supporto potrebbero essere migliorati.

Se i soldi non contano: Garmin Edge 1030 Plus

Se state cercando un navigatore e un partner che vi accompagni durante il vostro allenamento, il Garmin Edge 1030 Plus  è il top, a patto che non badiate al prezzo.

Se i soldi non contano
Garmin Edge 1030 Plus
Test Il miglior navigatore GPS per bicicletta: Garmin Edge 1030 Plus
L'Edge 1030 Plus offre la migliore prestazione per quanto riguarda il display, la batteria e le funzioni aggiuntive. Inoltre, è di facile utilizzo.

Oltre a un cavo USB e una guida rapida, l’acquisto comprende tutto il necessario per il montaggio sul manubrio. Ci sono sufficienti anelli di gomma per il montaggio, nel caso in cui ne doveste perdere qualcuno. Il supporto si monta rapidamente e mantiene il dispositivo in posizione, ma se si desidera qualcosa di più fisso, si può acquistare il supporto Aero opzionale di Garmin.

Il funzionamento dell’Edge 1030 Plus è molto facile e l’impostazione del sistema di navigazione è intuitiva.

Le tracce GPX possono essere caricate in modalità wireless tramite l’app Garmin Connect o classicamente con un cavo USB. Il dispositivo è subito pronto per l’uso e il tour pianificato può essere iniziato e completato. È possibile la navigazione anche tramite l’inserimento dell’indirizzo.

1 di 11
Il miglior navigatore GPS per bicicletta Test: Garmin 1
Nell'acquisto è incluso tutto per il montaggio sul manubrio.
Il miglior navigatore GPS per bicicletta Test: Garmin 2
L'opzione con il supporto Garmin Aero è disponibile.
Il miglior navigatore GPS per bicicletta Test: Garmin 3
Con il supporto Garmin Aero, il sistema di navigazione rimane sempre nella posizione giusta.
Il miglior navigatore GPS per bicicletta Test: Garmin 4
Il montaggio del supporto Aero è un gioco da ragazzi ed è possibile si può installare su qualsiasi manubrio.
Il miglior navigatore GPS per bicicletta Test: Garmin 5
Naturalmente, il Garmin Edge 1030 Plus ha anche una bussola, ma deve essere calibrata in anticipo.
Il miglior navigatore GPS per bicicletta Test: Garmin 6
Anche il supporto normale si monta rapidamente con degli elastici e mantiene sempre il dispositivo in posizione.
Il miglior navigatore GPS per bicicletta Test: Garmin 7
L'Edge 1030 Plus è semplicemente avvitato nel rispettivo supporto.
Il miglior navigatore GPS per bicicletta Test: Garmin 8
I due pulsanti per registrare i giri e i tour si trovano sul lato inferiore del dispositivo.
Il miglior navigatore GPS per bicicletta Test: Garmin 9
Oltre alla mappa, può essere visualizzato anche il profilo dell'altitudine.
Il miglior navigatore GPS per bicicletta Test: Garmin 10
Sia nell'app Garmin Connect che sul dispositivo di navigazione stesso, i dettagli del tour possono essere visualizzati in qualsiasi momento successivo.
Il miglior navigatore GPS per bicicletta Test: Garmin 11
Il tour può essere visualizzato e pianificato sul display da 3,5 pollici.

L’Edge ha molte altre funzioni oltre che la pura navigazione. Grazie all’interfaccia ANT+, i sensori esterni possono essere accoppiati al dispositivo, rendendolo un  compagno di allenamento quotidiano. Inoltre può anche essere usato per creare interi piani di allenamento. A fine di ogni allenamento, l’utente può visualizzare ogni dettaglio.

La navigazione dell’Edge 1030 Plus funziona in modo eccellente, le indicazioni turn-by-turn sono visualizzate acusticamente e visivamente, il suono è chiaramente udibile anche nel traffico e quando si esce dal percorso, viene rapidamente calcolata un’alternativa.

Il display da 3,5 pollici è il migliore del test finora. È facile da leggere da tutte le angolazioni e con diverse intensità di luce e risponde molto bene anche quando si indossano guanti.

Un altro punto forte è la batteria, che a seconda delle impostazioni del dispositivo, dovrebbe durare fino a 24 ore. Non siamo stati in grado di verificarlo del tutto durante i nostri test, ma abbiamo notato una diminuzione lineare del livello di carica. Sotto questo aspetto, è il migliore del test.

Possiamo dire a gran voce che il Garmin Edge 1030 Plus è un dispositivo di navigazione eccezionale. Gli appassionati di tecnologia ottengono un GPS per bici di valore ed equivalente alla spesa. Grazie alla batteria, l’Edge è adatto anche per lunghi tour e viaggi in bicicletta, e si sa, in questi contesti si vuole semplicemente un modello top sotto ogni aspetto. A coloro che sono solo alla ricerca di un semplice dispositivo di navigazione per il tour del fine settimana, consigliamo di considerare l’acquisto del ciclocomputer vincitore del nostro test.

Piccolo ma efficiente: Garmin Edge 530

Il Garmin Edge 530 è un compagno di allenamento quasi perfetto che vi dice dove andare, e con un display a colori da 2,6 pollici.

Piccolo ma efficiente
Garmin Edge 530
Test Il miglior navigatore GPS per bicicletta: Garmin Edge 530
Il Garmin Edge 530 è non solo un navigatore GPS di qualità, ma è anche un eccezionale compagno per le vostre attività sportive.

Viene fornito con un manuale d’uso, un cavo di ricarica USB e una cinghia di fissaggio, nonché vari supporti. Oltre a due supporti standard, che possono essere fissati al manubrio con degli elastici, nella confezione trovate anche il Garmin Aero. Si monta rapidamente e si adatta ad ogni manubrio grazie a due distanziali in gomma. Per una soluzione non permanente, si possono usare i supporti standard, e state sicuri che il dispositivo rimane al suo posto anche nelle discese difficili.

1 di 7
Il miglior navigatore GPS per bicicletta Test: Garmin 1
Il piccolo Garmin Edge 530 vi porta a destinazione
Il miglior navigatore GPS per bicicletta Test: Garmin 2
Un totale di sette pulsanti sono disponibili per il funzionamento del sistema di navigazione.
Il miglior navigatore GPS per bicicletta Test: Garmin 3
Grazie al supporto aero, il dispositivo rimane sempre al suo posto.
Il miglior navigatore GPS per bicicletta Test: Garmin 4
L'Edge 530 viene avvitato.
Il miglior navigatore GPS per bicicletta Test: Garmin 5
Il Garmin Edge 530 viene fornito con molti accessori.
Il miglior navigatore GPS per bicicletta Test: Garmin 6
Il supporto aero è già incluso nella fornitura.
Il miglior navigatore GPS per bicicletta Test: Garmin 7
Gli anelli di gomma di ricambio sono già inclusi nel caso in cui uno dovesse strapparsi.

Oltre alla navigazione, vari sensori possono essere accoppiati all’Edge 530, trasformando il dispositivo di navigazione in un serio partner di allenamento.

La navigazione avviene principalmente attraverso tracce registrate che sono state precedentemente create sul PC. Queste possono poi essere inviate al dispositivo con l’app Garmin Connect e seguite. È anche possibile selezionare un punto sulla mappa sul dispositivo stesso, che può poi essere avvicinato. In questo caso, il dispositivo calcola il percorso in modo indipendente.

L’Edge 530 può essere azionato solo con un totale di sette pulsanti, questo è un po’ scomodo, ma è comunque bello avere l’opzione. Come al solito con Garmin, la navigazione funziona senza problemi e le indicazioni passo per passo (turn-by-turn) appaiono istantaneamente anche quando si guida veloce. Il display è sempre facile da leggere, solo in caso di luce sfavorevole è riflettente.

1 di 3
Il miglior navigatore GPS per bicicletta Test: Garmin 1
Durante la guida, il sistema di navigazione può visualizzare molte informazioni.
Il miglior navigatore GPS per bicicletta Test: Garmin 2
Una funzione, per esempio, è la bussola.
Il miglior navigatore GPS per bicicletta Test: Garmin 3
Si può anche navigare verso tappe singole.

Oltre al percorso, si possono visualizzare anche informazioni, come la velocità o l’altitudine. Il fatto che il dispositivo sia stato sviluppato principalmente per i ciclisti da corsa e gli appassionati di mountain bike, lo si nota in alcune altre caratteristiche, come il calcolo dei valori girt e flow. Il girt viene utilizzato per classificare la difficoltà del tour in base al GPS, all’altitudine e ad altri dati, mentre il flow indica quanto è fluido lo stile di guida in discesa.

I ciclisti che vogliono far misurare le loro capacità e allo stesso tempo avere una buona navigazione saranno sicuramente soddisfatti dal Garmin Edge 530. Per l’altra tipologia di utenti ci sono alternative migliori.

La concorrenza

TwoNav Trail 2 Bike

Il TwoNav Trail 2 Bike è un GPS per bici multitalento, ma si presenta con una dotazione minima, include un cavo di ricarica USB, un manuale di istruzioni e un piccolo supporto che può essere fissato rapidamente al manubrio con due elastici. La qualità del supporto stesso non è però delle migliori e ha bordi taglienti. Il caricamento di tracce GPX già pianificate sul computer si ottiene spostandole semplicemente dal computer al software del navigatore, ma si può anche utilizzare l’applicazione TwoNav Link. In generale il dispositivo è facile da usare, ma non intuitivo. Il Trail 2 ha quattro grandi pulsanti situati sotto il display, grazie ai quali è possibile ingrandire e ridurre rapidamente la mappa.

Garmin Edge 130 Plus

Il piccolo Garmin Edge 130 Plus è un GPS per bici, paragonabile al CicloSport HAC 1.2+. L’Edge 130 Plus non è un dispositivo autonomo, ma richiede l’app Garmin Connect per la navigazione. Oltre all’apparecchio, la fornitura comprende anche un manuale utente, un cavo di ricarica USB, una cinghia di montaggio e due semplici supporti che possono essere fissati al manubrio con degli elastici. Il supporto si monta rapidamente ed è adattato alla grandezza dello strumento, che pesa solo 33 grammi. È un ottimo, piccolo GPS per bici con molte funzioni utili. Soprattutto i ciclisti su strada o in mountain bike saranno soddisfatti di questa alternativa.

Garmin eTrex Touch 25

L’eTrex Touch 25  di Garmin, insieme all’eTrex Touch 35, sono i tuttofare tra i dispositivi testati, e sono gli unici che funzionano con batterie ricaricabili. Il supporto per il manubrio incluso nella fornitura è facile da montare. Come il Garmin Edge Explore, il navigatore è intuitivo, non necessita di alcun software speciale per caricare le tracce GPX, che vengono poi memorizzate nella cartella del dispositivo.

Garmin eTrex Touch 35

L’eTrex Touch 35, come il suo fratello minore eTrex Touch 25, è un talento multisport con navigazione completa. Visivamente e in termini di funzionamento, i due dispositivi differiscono solo nel colore. Il montaggio, il display e il funzionamento sono identici. Solo i valori interni differiscono. Il Touch 35 può essere collegato a sensori con interfacce ANT+, il che lo rende un fitness tracker. Il dispositivo di navigazione ha anche un’interfaccia Bluetooth. Gli appassionati di sport di montagna saranno soddisfatti anche dell’altimetro barometrico, che fornisce informazioni di altitudine ancora più accurate, rendendo l’eTrex Touch 35 un eccellente compagno a tutto tondo.

Il test passo per passo

Abbiamo dato un’occhiata a tutti i GPS per bici presenti attualmente sul mercato e abbiamo preso i modelli più interessanti per il test. Abbiamo esaminato i dispositivi di navigazione, il contenuto del pacchetto all’acquisto, se il navigatore fosse resistente agli spruzzi e se fosse presente tutto il necessario per il montaggio. Ogni dispositivo esaminato ha soddisfatto questi prerequisiti.

Abbiamo poi valutato la facilità del montaggio e la stabilità, simulando anche una discesa accidentata. Per fare questo, abbiamo guidato una mountain bike lungo un sentiero chiuso alle macchine e abbiamo controllato la posizione dei dispositivi sul manubrio, prima e dopo.

Il miglior navigatore GPS per bicicletta Test: Navi
I sette tra i navigatori testati.

Tuttavia, la cosa più importante per noi era che il dispositivo di navigazione fosse facile da usare. Pertanto, abbiamo dato un’occhiata da vicino a quanto sia facile programmare un tour e quanto sia fattibile utilizzarlo durante la guida.

Domande più frequenti

Perché sono migliori i ciclocomputer con GPS rispetto alle app del cellulare?

I ciclocomputer con GPS, o navigatori GPS da bicicletta, sono concepiti per le attività sportive all’aria aperta. A tal proposito sono impermeabili, resistenti agli urti e dispongono di un display molto più leggibile in diversi condizioni di luminosità, che non quello di un cellulare.

Quanto costa un buon ciclocomputer con GPS?

I modelli buoni ed economici partono da poco più di 100 euro, ma possono arrivare a costare anche diverse centinaia di euro. I dispositivi veramente raccomandabili si aggirano attorno ai 200 euro.

Qual è la differenza tra ciclocomputer e GPS per biciclette?

I sistemi di navigazione GPS completi permettono di pianificare tour direttamente sul dispositivo. Con i ciclocomputer GPS, invece, è necessario caricare un percorso creato in anticipo sul computer.

Commenti

0 Commenti