La miglior sedia gaming
test
Pubblicato: 12.4.2022

La miglior sedia gaming

Abbiamo testato 16 sedie gaming. La migliore per noi
è la Diablo X-Ray. È ben fatta, offre tutte le caratteristiche di una tipica sedia da gioco e non costa un occhio della testa. Per soddisfare anche altri gusti, abbiamo consigliato prodotti alternativi.

Michael Beck
Michael Beck
gamer e musicista, già da bambino converte il Toshiba T3200 del padre in una macchina da giochi. Scrive per riviste come GameStar e Mobygames. Esperto di cultura pop e videogiochi per il sito Fandom Fandom, si occupa inoltre di produzione audio e video.
Lars Schönewerk
Lars Schönewerk
autore, fanatico di tecnologia e di tutto ciò che è elettronico. Per Guidario si occupa di testare prodotti per la domotica e elettrodomestici, così come prodotti per la cura della barba.
Miryam Cocco
Miryam Cocco
appassionata delle lingue straniere, è laureata in Germanistica e Anglistica. Si occupa da anni di traduzioni di testi e assistenza linguistica tra il tedesco e l’italiano.
Aggiornamento informazioni

Testiamo in continuazione nuovi prodotti e revisioniamo i nostri consigli con regolarità. Vi informeremo non appena questo articolo sarà stato aggiornato.

Le sedie gaming di solito non si caratterizzano solo per il loro design particolare, ma sono spesso superiori alle normali sedie da ufficio, soprattutto quando si tratta di comfort. Le sedie da gioco sono appositamente progettate per chi resta seduto per tanto tempo e si ispirano agli sport motoristici. Chiunque ami sprofondare nel suo videogioco preferito per qualche ora, di certo non vuole trovarsi con un mal di schiena. Ecco perché queste sedie sono ora popolari anche nelle case. Dopotutto è li che alle persone piace giocare ai videogames.

Tuttavia non tutte le sedie da gioco sono adatte anche come sedie da ufficio. Le caratteristiche di base standard e quelle comfort della maggior parte degli schienali non sono particolarmente favorevoli a una postura che di solito si tiene a lavoro. Questa tipologia di sedie è molto comoda quando lo scopo è quello di giocare qualche ora.

La richiesta di acquisto di sedie gaming è aumentata enormemente anche grazie al boom degli stream di Twitch e degli YouTubers, in cui si nota per bene la sedia. Di conseguenza, stanno entrando sul mercato anche molti prodotti più economici, adatti a ogni altezza, i cui componenti standard possono essere trovati nei vari modelli più economici.

Abbiamo testato 16 sedie da gioco popolari con prezzi tra 150 e 900 euro, 16 di queste sono attualmente ancora disponibili. Ecco le nostre raccomandazioni in breve.

I nostri consigli in breve

La migliore

Diablo X-Ray

La miglior sedia gaming
La Didalo X-Ray offre tutto ciò che si può desiderare da una sedia gaming solida e ben fatta.

La Diablo X-Ray è la miglior sedia gaming per chiunque cerchi un posto comodo su cui sedere durante una bella sessione di gioco. La copertura in similpelle è ben fatta e la sua imbottitura è confortevole. La traforatura nella copertura aiuta a prevenire la sudorazione. Il cuscino lombare straordinariamente alto supporta una posizione seduta confortevole e sostiene la schiena in modo piacevole senza esercitare pressione. I braccioli possono essere regolati in altezza, nella direzione e lateralmente e sono fatti di plastica flessibile, anche se sono relativamente duri. Lo schienale ha un’inclinazione di poco più di 90 gradi nell’impostazione standard e può essere inclinato fino a 180 gradi in una “posizione di riposo”.

Per utenti alti

Diablo X-Player 2.0

La miglior sedia gaming
L'X-Player 2.0 di Didalo è ben fatta, ha un rivestimento in tessuto ed è particolarmente adatta a persone leggermente più alte.

Con la X-Player 2.0 , un’altra sedia da gioco di Diablo è entrata nei nostri prodotti consigliati. In contrasto con il nostro X-Ray preferito, l’X-Player 2.0 è rivestito di tessuto, ad eccezione di alcuni elementi di pelle sintetica. Questo permette all’aria di circolare meglio e riduce il rischio di sudorazione. In generale, il modello standard, oltre alla versione Kids e King, offre già una posizione di seduta più alta e un sedile piatto, il che rende questa sedia una raccomandazione per le persone più alte, consigliando come altezza minima i 170 centimetri. Lo schienale permette sia la seduta dritta a un angolo di 90 gradi se si lavora alla scrivania, sia un’inclinazione fino a 160 gradi per momenti di più relax. Rispetto all’X-Ray, i braccioli dell’X-Player hanno una dimensione in meno, ma non se ne sente la mancanza perché risultano leggermente più comodi.

Molto confortevole

Razer Enki

La miglior sedia gaming
La Razer Enki convince con la sua imbottitura estremamente confortevole e il sedile particolarmente comodo.

La Razer Enki è la sedia da gioco più comoda che abbiamo testato. L’imbottitura in combinazione con il rivestimento in similpelle molto elegante è tanto confortevole quando si è seduti. Inoltre, l’area di seduta è di grandi dimensioni. La copertura assicura poco rischio di sudorazione. Un supporto lombare, situato in una buona posizione, è integrato nello schienale. Il poggiatesta incluso è di grandi dimensioni e molto utile. Grazie al meccanismo a rana, l’effetto di dondolo è molto fluido, anche se non si avvicina ancora ai vantaggi di un meccanismo sincrono. I braccioli possono essere regolati su quattro dimensioni, ma sono un po’ troppo duri e traballanti. Nell’insieme, però, la Enki è una sedia da gioco di alta qualità e assolutamente raccomandabile per tutti coloro che amano del comfort in più.

Conveniente

GTPlayer GTP-002

La miglior sedia gaming
La GTPlayer GTP-002 copre le funzioni di base di una sedia gaming per le persone con un budget ridotto e non troppo alte.

La GTPlayer GTP-002 è la nostra raccomandazione per tutti coloro che vogliono spendere meno di 200 euro per una tipica sedia da gioco, ma non sono molto alti, o se la sedia è destinata ai loro bimbi. Per questo prezzo, la sedia gaming è fatta in modo solido e sufficientemente imbottita. L’inclinazione massima è di 150 gradi, ma è anche possibile sedersi in posizione eretta se si è davanti la scrivania, rendendola adatta come sedia da ufficio. Il difetto della GTPlayer 002 sono i braccioli, che possono essere regolati solo in altezza e la cui forma curva può diventare un po’ scomoda per braccia più lunghe.

Sportiva e di lusso

Recaro Exo FX 2.0

La miglior sedia gaming
La Recaro Exo FX 2.0 è di alta qualità e vi incoraggia a giocare in modo competitivo o con concentrazione.

Non appena tolta dall’imballaggio e montata la Recaro Exo FX 2.0, noterete la sua altissima qualità. I materiali e la lavorazione sono di prima classe e la sedia da gioco è pronta in poco meno di 20 minuti. È esattamente quello che ci si deve aspettare a questo prezzo! Se state cercando una seduta larga e comoda in cui sprofondare mentre si gioca, occorre, però cercare altrove. La Recaro Exo FX 2.0 è comunque molto comoda se si siede per ore, nonostante abbia un’imbottitura più pesante rispetto ad altri modelli. È particolarmente adatta per le sessioni di gioco al PC e si presta meravigliosamente come sedia da ufficio di alta qualità. Le sue opzioni ergonomiche permettono anche una buona postura da seduti, nonostante abbia solo un supporto lombare saldamente integrato.

Tabella di confronto

La miglioreDiablo X-Ray
Per utenti altiDiablo X-Player 2.0
Molto confortevoleRazer Enki
ConvenienteGTPlayer GTP-002
Sportiva e di lussoRecaro Exo FX 2.0
Corsair T3 Rush
HP OMEN Citadel
Recaro Rae Essential
Razer Iskur
Dowinx Sedia Gaming con massaggio
Asus ROG Chariot RGB
Sharkoon Elbrus 3
Snakebyte Evo
Tylink Gaming-Stuhl
UMI Essentials GTF 39
Songmics RCG42
La miglior sedia gaming
  • Supporto lombare alto e confortevole
  • Pelle sintetica traforata
  • Cuscino flessibile per il collo
  • Bracciolo relativamente duro
  • Base a cinque stelle solo in plastica
La miglior sedia gaming
  • Supporto lombare alto e confortevole
  • Tessuto traspirante
  • Cuscino per il collo flessibile
  • La stoffa attira lo sporco
  • Solo braccioli in 3D
La miglior sedia gaming
  • Molto confortevole
  • Seduta ampia
  • Piacevole poggiatesta
  • Finitura di alta qualità
  • Meccanismo a dondolo Comfort Dale (meccanismo a bilanciere)
  • La copertura attira lo sporco
  • Braccioli un po' troppo duri e traballanti
La miglior sedia gaming
  • Economica
  • Lavorazione solida
  • Parti trabballanti
  • Imbottitura minima
La miglior sedia gaming
  • Lavorazione di alta qualità
  • Meccanismo a dondolo
  • Braccioli in 5D
  • Estremamente confortevole
  • La stoffa attira lo sporco
  • Lo schienale si inclina fino a 130 gradi
  • Poggiatesta venduto separatamente
La miglior sedia gaming
  • Rivestimento in tessuto molto piacevole
  • Design bellissimo
  • Facile e veloce da montare
  • Con supporto lombare e cuscino per il collo
  • I braccioli traballano
  • Posizione reclinabile scomoda (rigonfiamento nella schiena)
  • Troppo stretto per spalle o bacino larghi
La miglior sedia gaming
  • Molto confortevole
  • Buona lavorazione
  • Montaggio rapido
  • Con supporto lombare e cuscino per il collo
  • Meccanismo a dondolo
  • Più che un supporto lombare, qui abbiamo un comodo cuscino lombare
  • Il cuscino per il collo è troppo basso
  • Lo schienale si inclina fino a un massimo di 135 gradi
La miglior sedia gaming
  • Montaggio rapido e senza complicazioni
  • Materiali di alta qualità
  • Lavorazione impeccabile
  • Design semplice e attraente
  • Offre solo lo stretto necessario
  • Più sedia da ufficio che gaming
  • Angolo di inclinazione dello schienale minimo
La miglior sedia gaming
  • Materiali di alta qualità e robusti
  • Lavorazione molto buona
  • Ampio supporto lombare regolabile
  • Sedile piccolo
  • Il supporto lombare ripiegato occupa spazio sul sedile
  • Funzione a bilanciere
La miglior sedia gaming
  • Funzione massaggio
  • Poggiapiedi
  • Braccioli imbottiti
  • Braccioli alti
  • Bracciolo regolabile solo con lo schienale
  • Scricchiola e trabballa leggermente
La miglior sedia gaming
  • Montaggio rapido e senza complicazioni
  • Lavorazione di alta qualità
  • Illuminazione piacevole
  • L'illuminazione non è realizzata in modo ottimale
  • Schienale duro
  • Nessun supporto per il collo
La miglior sedia gaming
  • Buona lavorazione
  • Istruzioni comprensibili
  • Funzione di dondolo lento
  • Occorre abituarsi alla copertura del cuscino
La miglior sedia gaming
  • Economica
  • Con supporto lombare e cuscino per il collo
  • Materiali economici
  • Supporto per la lordosi scomodo
  • Il cuscino per il collo è troppo basso
  • Bracciolo fisso
  • Ruote poco scorrevoli
  • Montaggio complicato
La miglior sedia gaming
  • Economica
  • Con supporto lombare e cuscino per il collo
  • Poggiapiedi
  • Qualità dei materiali scadente
  • Montaggio complicato
La miglior sedia gaming
  • Ben imbottito
  • Sedile ampio
  • Poggiapiedi
  • Inclinazione dello schienale limitata a 100 - 135 gradi
  • Bracciolo regolabile solo con lo schienale
  • Nessun cuscino per il collo
  • Regolazioni del sedile difficili da impostare
La miglior sedia gaming
  • Cuscino per il collo adatto a persone alte
  • Facile da montare
  • Lo schienale si inclina fino a un massimo di 135 gradi
  • Braccioli posizionati troppo in avanti e scomodi
  • Rivestimento duro
  • Lavorazione di scarsa qualità
Mostra dettagli prodotto

Cosa è importante nelle sedie da gaming?

La selezione di sedie da gaming sembra immensa: colori, forme, dimensioni, materiali, extra. Tutto è offerto in combinazioni quasi infinite. Pertanto, la prima cosa da avere ben chiaro è che tipo di sedia si vuole e quali dimensioni dovrebbe avere. Solo così è possibile restringere il campo di ricerca e la scelta sarà più semplice.

Dimensioni e opzioni di regolazione ergonomica

Se volete godervi una sedia gaming da usare per lunghi lassi di tempo, dovreste essere consapevoli delle varie dimensioni. Soprattutto l’altezza massima e minima del sedile, così come la larghezza e la profondità sono decisivi per sentirsi a proprio agio quando ci si siede. Alcune persone preferiscono che il sedile fornisca un sostegno laterale attraverso supporti sagomati verso l’alto.

Per lavorare al pc sarebbe meglio, dove possibile, mantenere una posizione a 90 gradi

La maggior parte delle sedie gaming sono progettate per essere accoglienti e comode per giocare. Con questa premessa, si deduce che una posizione eretta a 90 gradi non è proprio richiesta. Giocare con mouse e tastiera di solito funziona ancora bene. Tuttavia, i giochi di strategia e quelli di azione veloci in particolare, richiedono una posizione seduta che aiuta la concentrazione. In questo caso è quindi preferibile una postura piuttosto dritta o leggermente piegata in avanti. Chi vuole usare una sedia da gioco come sedia da scrivania per studiare e lavorare dovrebbe anche assicurarsi che sia possibile una posizione di 90 gradi. Alcune sedie da gioco possono essere convertite in modo tale da potersi stendere, questo permette di adottare una sorta di “posizione da riposo”. In combinazione con un buon meccanismo di dondolo, questo può aumentare il fattore di comfort, sempre che lo si usi. Altrimenti, riteniamo che sia più che altro un espediente.

La miglior sedia gaming
Una comoda posizione seduta o reclinata è un must per le sedie da gioco.

Non bisogna sottovalutare le possibilità di regolazione dei braccioli. Mentre l’altezza è quasi sempre regolabile, se anche altre dimensioni possono essere regolate, si ha effetto positivo sull’ergonomia generale. Muoverli in avanti e indietro, così come ruotarli lateralmente, fa una grande differenza, a seconda che si giochi con mouse e tastiera o comodamente con il controller. Nella maggior parte dei casi, non c’è imbottitura, invece, viene usata una plastica leggermente cedevole, che si sente molto diversa a seconda del modello di sedia e del produttore.

A differenza di molti altri prodotti, le sedie gaming possono essere difficilmente riconsegnate qualora non piacciano. Nei casi più rari, come ad esempio se il pistone del gas non esce o se il cilindro è bloccato nel meccanismo della sedia, si ha qualche possibilità in più. Alcuni produttori addebitano addirittura i costi di riconsegna all’acquirente. Consigliamo quindi di pensarci per bene a quale sedia da gioco volete o vi serva e controllare attentamente le specifiche del produttore sulle dimensioni.

Similpelle facile da pulire o tappezzeria tessile traspirante

Quando si tratta del rivestimento del sedile, dovete decidere tra similpelle e il rivestimento in tessuto. Entrambi i materiali hanno i loro vantaggi e svantaggi. Per molti, la similpelle è sinonimo di un look “di classe”. In certe circostanze, invece ci troviamo dinanzi a dei prodotti davvero scadenti. Tuttavia, le differenze vanno dalla pelle lucida e liscia all’imitazione ruvida e opaca. Il grande svantaggio è la traspirazione. Soprattutto quando fa un po’ più caldo e c’è il rischio di sudare di più, a meno che la forma non permetta all’aria di circolare in qualche altro modo. D’altra parte, questo tipo di materiale richiede poca cura. Le macchie e lo sporco di solito possono essere eliminate senza problemi.

Un rivestimento in tessuto ha spesso degli svantaggi

Bevande rovesciate, polvere o peli di animali domestici sono meno facili da rimuovere sul tessuto. In questo caso, bisogna usare l’aspirapolvere e rimuovere le macchie con attenzione tamponando. Le superfici tessili ruvide possono causare prurito o irritazione quando si indossano indumenti corti a causa dello sfregamento, a seconda della sensibilità della pelle. In generale i rivestimenti in tessuto sono suscettibili alla carica elettrostatica. Tuttavia, vari tipi di tessuto facilitano enormemente la circolazione dell’aria, in modo che i giocatori non rimangano attaccati alla sedia in piena estate.

Extra

Le sedie da gaming si distinguono spesso per le loro caratteristiche extra. Qualità tipiche come il rivestimento in similpelle, il look da moto, i cuscini lombari e per il collo o uno schienale che permette un’inclinazione fino a 180 gradi si trovano quasi ovunque. Dato che, sempre più produttori stanno entrando nel mercato, sono richiesti sempre più particolari che catturano l’acquirente. Questi elementi distintivi sono sempre più frequenti.

La miglior sedia gaming
Le sedie da gioco sono spesso dotate di cuscini per il collo che sono fissati con cinghie di gomma.

Una delle caratteristiche più comuni tra le sedie è il meccanismo di dondolo regolare. Questo crea una sensazione di sedia a dondolo che ha un effetto rilassante, specie quando lo schienale è molto reclinato, e ancor di più in combinazione con un poggiapiedi integrato che può essere, in caso esteso. Tuttavia, è importante distinguere tra una semplice funzione a dondolo e sofisticate funzioni di oscillazione o meccanismi sincroni in cui il sedile si muove per ragioni ergonomiche.

Altri produttori cercano di conquistare punti con espedienti come i cuscini posteriori vibranti o gli altoparlanti Bluetooth integrati. Qui dovreste avere chiaro in anticipo se volete usare queste funzioni aggiuntive, se potete farne a meno o cosa è importante per voi personalmente.

La miglior sedia gaming

La migliore: Diablo X-Ray

La migliore sedia gaming, secondo noi, è la Diablo X-Ray. Ha un prezzo nella fascia media ed è ottima per sedersi comodamente. La sua copertura in similpelle è ben rifinita, l’imbottitura è perfetta e permette anche all’aria di circolare un po’. I braccioli possono essere regolati in quattro dimensioni. Nella versione normale, l’X-Ray è progettata per persone con un’altezza massima di 180 centimetri. Il bello delle sedie da gioco Diablo è che quasi tutti i modelli sono offerti in tre misure, una misura per bambini, una misura normale e una versione “king” per corpi particolarmente alti o pesanti.

La migliore
Diablo X-Ray
La miglior sedia gaming
La Didalo X-Ray offre tutto ciò che si può desiderare da una sedia gaming solida e ben fatta.

Il montaggio della Diablo X-Ray non è problematico, anche se le istruzioni sono piuttosto minime e senza spiegazioni testuali. Noi ci abbiamo messo poco meno di 40 minuti per il montaggio, classificandosi appena sopra la media delle sedie testate. Tranne due viti, il resto era già preassemblato. Questo elimina la necessità di trovare le viti giuste.

In generale, tutte le parti sembrano essere di alta qualità, soprattutto il rivestimento in similpelle pelle e le sue cuciture, anche se la base è solo in plastica. Le rotelle, invece sono fatte di gomma, che permettono alla sedia di scivolare più facilmente sul pavimento rispetto alla versione in nylon più dura di altre sedie.

Senza rischi di sudare

Il sedile offre un sostegno sicuro grazie alla sua forma curvata lateralmente. Tuttavia, se avete bisogno di un po’ più di spazio per le gambe sui lati, è meglio optare per sedie con un sedile piatto, come la Diablo X-Player 2.0, anche presente nel nostro test. Le rientranze sulla superficie del rivestimento in similpelle permettono un po’ più di circolazione dell’aria rispetto ai modelli con rivestimento completamente liscio. Inoltre, ci sono fori sul sedile, nello schienale e nei due cuscini. Questo impedisce ai giocatori di sudare durante le lunghe sessioni di gioco.

1 di 6
La miglior sedia gaming
La sedia da gaming Diablo si distingue per il suo schienale alto e comodo.
La miglior sedia gaming
Due cinghie di gomma permettono un fissaggio flessibile del cuscino per il collo.
La miglior sedia gaming
I braccioli richiedono un po' di tempo per abituarsi e possono essere regolati in quattro direzioni.
La miglior sedia gaming
Tutte le opzioni di regolazione sono a portata di mano.
La miglior sedia gaming
L'X-Ray di Diablo permette di inclinare lo schienale fino a 180 gradi.
La miglior sedia gaming
Una sedia da gioco ben fatta e disponibile in tre diverse dimensioni.

Ci è piaciuto particolarmente il cuscino lombare. Grazie alla sua forma alta, offre un supporto migliore per la schiena rispetto ai cuscini solitamente più bassi e larghi della maggior parte delle altre sedie gaming. Il cuscino lombare della Diablo si adatta molto comodamente alla schiena. Il cuscino per il collo non si fissa solo attraverso le due clip presenti sui due elastici alle aperture nello schienale, ma ha un altro elastico per fissarlo in modo flessibile in una posizione più alta. Per fare questo, viene semplicemente tirato verso sopra.

I braccioli possono essere regolati in quattro dimensioni. Tre leve assicurano che possono essere spostate di diversi centimetri in alto e in basso, verso l’interno e l’esterno, e avanti e indietro. Inoltre, le superfici dei braccioli possono essere ruotate verso l’interno e verso l’esterno in tre posizioni. Anche se il supporto cede un po’ alla pressione, è relativamente duro rispetto ad altre sedie.

Quasi adatta anche per lavorare

In posizione verticale, lo schienale è ragionevolmente adatto per giocare con un mouse e una tastiera o per lavorare alla scrivania, anche se non può essere regolato in una posizione completamente eretta. Quando si è seduti in posizione diritta o quando ci si concentra sul gioco, offre un po’ meno supporto di quanto desiderato, anche se il cuscino lombare compensa questo aspetto.

Svantaggi?

Sfortunatamente, l’analisi di questa sedia non risulta completamente perfetta. L’imbottitura di plastica dei braccioli in particolare è un po’ troppo dura, e a seconda della lunghezza del braccio, i braccioli, che scendono verso i lati, hanno una forma un po’ scomoda. Questo non li rende propriamente fastidiosi, ma occorre riadattarli un po’ ogni volta che si cambia la posizione di seduta.

Per i giocatori che amano sedersi sul bordo della sedia, X-Ray di Diablo è meno raccomandabile. La base di plastica non offre abbastanza stabilità per questo, il che può causare il ribaltamento della sedia. Se vi piace giocare in modo concentrato, dovreste dare un’occhiata alle nostre altre raccomandazioni. Per i giocatori che preferiscono sedersi comodamente, la Diablo X-Ray è sicuramente una buona scelta.

Alternative

La Diablo X-Ray ci ha convinto di più per il suo pacchetto complessivo, ma se volete ottenere ancora più comfort o spendere meno soldi, possiamo consigliare le alternative che seguono.

Per utenti alti: Diablo X-Player 2.0

Anche se il modello base della Diablo X-Player 2.0 è raccomandato per un’altezza massima di 180 centimetri, nel test la sedia, impostata al minimo era comunque troppo alta per persone fino a un’altezza di circa 170 centimetri, e dall’altro lato quella più alta era troppo anche per coloro con un’altezza di 185 centimetri.

Pertanto, consigliamo questa sedia per le persone piuttosto alte che vogliono un prodotto di buona qualità, preferiscono un rivestimento in tessuto e per i quali il nostro preferito potrebbe essere troppo piccolo o troppo stretto. Lo svantaggio della copertura a nido d’ape traspirante e in rilievo, tuttavia, è che lo sporco come capelli, briciole e altro, può raccogliersi facilmente.

Per utenti alti
Diablo X-Player 2.0
La miglior sedia gaming
L'X-Player 2.0 di Didalo è ben fatta, ha un rivestimento in tessuto ed è particolarmente adatta a persone leggermente più alte.

Il sedile è tenuto piatto, senza bordi rialzati. Questa caratteristica è particolarmente vantaggiosa per tutti coloro a cui non piace sentirsi stretti quando sono seduti e preferiscono essere liberi sui lati. Ha inoltre una lunghezza tale che anche le gambe più lunghe non pendano, ma siano ben sostenute.

Schienale flessibile

Lo schienale può essere sollevato fino a 90 gradi in modo che l’utente possa facilmente utilizzare il mouse e la tastiera anche in posizione diritta rispetto alla scrivania. Può essere, invece, inclinato fino a 160 gradi, posizione non proprio ideale per un riposino, ma comunque molto comoda, soprattutto mentre si guarda un film d’avventura od d’azione.

1 di 6
La miglior sedia gaming
La versione in bianco e nero della Diablo X-Player 2.0 è particolarmente elegante.
La miglior sedia gaming
Il cuscino lombare alto e confortevole tipico della Diablo è presente anche in questo modello.
La miglior sedia gaming
I braccioli sono molto comodi, ma possono essere regolati solo in tre direzioni.
La miglior sedia gaming
L'X-Player 2.0 è rivestita in tessuto e ha alcune parti in similpelle come decorazioni.
La miglior sedia gaming
L'ampio sedile offre molto spazio e si rivolge principalmente ai giocatori alti.
La miglior sedia gaming
Il cuscino per il collo non deve essere legato e può essere facilmente regolato in altezza.

Anche se i braccioli offrono la possibilità di essere regolati solo in tre dimensioni (su-giù, avanti-indietro e lateralmente), sono imbottiti al punto giusto.

L’aspetto più interessante in questo caso, come per il nostro modello preferito della Diablo, è il cuscino lombare alto e morbido. Poiché il poggiatesta non è legato come in altre sedie, è più facile regolarlo individualmente nella giusta posizione. Tutto questo rende la Diablo X-Player 2.0 una sedia da cui non ci si vuole proprio alzare.

Molto confortevole: Razer Enki

La sedia gaming Enki di Razer convince con un sedile comodo e materiali soddisfacenti. Il sedile non ha i bordi rialzati, come molte altre sedie da gioco, ma è relativamente piatto e anche ben imbottito. Questo significa che chiunque avrà spazio a volontà su questa sedia della Enki.

Molto confortevole
Razer Enki
La miglior sedia gaming
La Razer Enki convince con la sua imbottitura estremamente confortevole e il sedile particolarmente comodo.

Fortunatamente, la forma dello schienale in questo caso non sembra essere una conchiglia e in questo modo vi è sufficiente spazio per le spalle. Se lo desiderate, potete attaccare alla parte superiore il cuscino per il collo meravigliosamente morbido in memory foam, che sostiene la testa se necessario.

Una pelle sintetica è usata come copertura e fornisce un buon supporto. Su questa sedia non c’è rischio di scivolare o sudare. Inoltre, questo materiale assicura che la sedia non venga percepita fredda quando ci si siede sopra.

Una bella trovata è il meccanismo a rana della Enki. Funziona senza problemi e la sua resistenza può essere regolata. Questa variante del semplice meccanismo a dondolo non solo fornisce un ulteriore comfort, ma è anche a benefico della salute. L’inclinazione regolare rafforza i muscoli medi e superiori della schiena, la zona addominale inferiore e i polpacci. In questa fascia di prezzo, tuttavia, sarebbe auspicabile un meccanismo sincrono di qualità superiore, che allevierebbe ancora meglio i muscoli delle gambe e la schiena.

1 di 10
La miglior sedia gaming
La Razer Enki è una delle sedie più comode da noi testate.
La miglior sedia gaming
Sembra meno ingombrante della maggior parte delle altre sedie da gioco.
La miglior sedia gaming
Lo schienale non può essere regolato a 180°, ma è comunque abbastanza largo.
La miglior sedia gaming
È supportata anche una postura dritta o leggermente inclinata in avanti.
La miglior sedia gaming
Il sedile offre molto spazio ed è imbottito in modo estremamente confortevole.
La miglior sedia gaming
Il meccanismo a rana dell'Enki dondola in modo più piacevole dei semplici meccanismi a dondolo con "tecnologia a farfalla".
La miglior sedia gaming
Il cuscino in dotazione non è troppo piccolo ed è estremamente comodo.
La miglior sedia gaming
Il supporto lombare è saldamente integrato, ma adatto per tutte le schiene.
La miglior sedia gaming
I braccioli possono essere regolati in 4 dimensioni, ma alcuni potrebbero avere difficoltà nel farlo.
La miglior sedia gaming
Le opzioni di regolazione sono tutte a portata di mano.

Con così tante caratteristiche positive, i pochi svantaggi non dovrebbero ovviamente essere ignorati. Questi li abbiamo trovati principalmente nei braccioli. Per prima cosa, sono troppo duri e traballanti. Se si poggia troppo peso su di loro, si spostano di posizione rumorosamente da soli. In secondo luogo, la regolazione dei braccioli è difficile da controllare, rigida e un po’ rumorosa.

Un altro difetto è l’impostazione dell’altezza. Rispetto alla Razer Iskur, l’Enki è stata progettata per persone più piccole. La differenza, tuttavia, è principalmente nei poggiagambe. Perché anche a 170 centimetri, può succedere che l’impostazione più bassa del sedile sia comunque troppo alta, il che può portare a problemi alle ginocchia durante un uso prolungato. Tuttavia, in questo caso l’uso di uno sgabello è un buon rimedio.

Se non siete troppo bassi e volete una sedia gaming particolarmente comoda, di alta qualità ed economica, potete acquistare la Razer Enki senza esitazione.

Consigliata per il prezzo: GTPlayer GTP002

La nostra raccomandazione per la categoria “consigliato per il prezzo” è la GTPlayer GTP-002, che ha quasi tutto quello che si può desiderare da una tipica sedia da gioco nel design tipico. Il prerequisito è che non siate alti più di 180 centimetri e pesanti più di 90 chilogrammi. Quest’ultimo è particolarmente importante quando si tratta del rivestimento, perché altrimenti il sedile può percepirsi troppo duro.

Conveniente
GTPlayer GTP-002
La miglior sedia gaming
La GTPlayer GTP-002 copre le funzioni di base di una sedia gaming per le persone con un budget ridotto e non troppo alte.

Anche se il sedile ha le “ali del sedile da corsa” sollevate ai lati, allo stesso tempo non risulta stretto per chi ci si siede. Il rivestimento in similpelle è relativamente ben fatto per la fascia di prezzo e ci si può appoggiare comodamente con un’inclinazione massima di 150 gradi, ben supportata dal meccanismo di inclinazione.

L’altezza massima del sedile è relativamente bassa, 54 centimetri.

1 di 6
La miglior sedia gaming
La GTP-002 di GTPlayer offre le funzioni più importanti di una sedia da gioco in una buona qualità.
La miglior sedia gaming
Tuttavia, a causa delle sue dimensioni e dell'imbottitura, è progettata per un'altezza massima di 180 cm e un peso massimo di 90 kg.
La miglior sedia gaming
L'altezza massima del sedile è relativamente bassa, 54 centimetri.
La miglior sedia gaming
Naturalmente, la GTP-002 ha anche un cuscino per il collo, che deve essere regolato a seconda della propria altezza.
La miglior sedia gaming
Purtroppo, i braccioli possono essere regolati solo in altezza.
La miglior sedia gaming
Lo schienale può essere regolato tra 90 e 150 gradi.

La base di plastica assomiglia un po’ alla sedia da ufficio di un bambino, e quindi sotto questo aspetto è una scelta di gusto. Nonostante il materiale, la sedia rimane relativamente stabile anche quando si gioca sedendo sul bordo del sedile, purché non si esageri nello scivolare in avanti.

Braccioli senza movimento

Il più grande svantaggio della GTPlayer GTP002 sono i braccioli, che possono essere regolati solo in altezza. La loro forma curva richiede un po’ di tempo per abituarsi e può essere un po’ stretta a seconda del tipo di corpo. Fortunatamente, la curvatura non è così rigida e scomoda come in sedie da gioco comparabili ed economiche.

I cuscini lombari e per il collo sono semplicemente prodotti in serie e difficilmente differiscono da quelli di altri produttori in questa fascia di prezzo, ma servono al loro scopo.

Se state cercando una sedia da gaming molto conveniente che soddisfa le richieste di base ed è ben realizzata, la GTPlayer GTP-002 non deluderà.

Di lusso: Recaro Exo FX 2.0

La Recaro Exo FX 2.0 arriva in un’enorme scatola di cartone in cui lo schienale e il sedile sono già preassemblati. Questa è una delle ragioni per cui la sedia può essere montata in soli 20 minuti. Gli elementi metallici di alta qualità dei braccioli e la solida base sono particolarmente impressionanti. Il primo può non essere necessariamente per tutti i gusti, ma non si può negare l’aspetto elegante.

Sportiva e di lusso
Recaro Exo FX 2.0
La miglior sedia gaming
La Recaro Exo FX 2.0 è di alta qualità e vi incoraggia a giocare in modo competitivo o con concentrazione.

I braccioli in particolare sono una caratteristica speciale. Anche se si percepiscono relativamente duri, non si ha mai la sensazione che siano scomodi e stretti. A seconda della posizione, però, potrebbero essere un po’ troppo corti, soprattutto se volete appoggiarvi comodamente. Questo può essere compensato in qualche modo dal secondo giunto, che, oltre ad essere in grado di ruotare lateralmente, permette ai braccioli di muoversi orizzontalmente di 360 gradi.

Il sedile e lo schienale sono coperti da un tessuto robusto che è ben cucito e appare molto resistente. Rispetto ai rivestimenti in similpelle, non c’è pericolo che si attacchi al corpo quando ci si siede se fa troppo caldo. D’altra parte, questo tessuto attira molto lo sporco.

Ancora più costosa con poggiatesta

La sedia da gaming Recaro fa a meno dei cuscini opzionali nella zona dello schienale e della testa che si trovano di solito in questi modelli. Invece, il supporto lombare è saldamente integrato nello schienale. Ciò che all’inizio sembra una perdita di flessibilità è appena percettibile. Nessun tester ha avuto la sensazione che ci fosse qualcosa nel posto sbagliato. Solo un supporto per il collo sarebbe stato ben accettabile. Questo però, può essere acquistato separatamente per 80 euro.

1 di 5
La miglior sedia gaming
La Recaro Exo FX mostra che il produttore ha già prodotto sedili per le gare e per gli aerei.
La miglior sedia gaming
La sedia da gioco convince con le sue parti lavorate con alta qualità ...
La miglior sedia gaming
... ma è anche molto pesante e voluminosa.
La miglior sedia gaming
Lo schienale è regolato tramite rotelle ai lati, simile ai sedili dell'auto.
La miglior sedia gaming
Sfortunatamente, non c'è un cuscino per il collo. Il supporto lombare è integrato nello schienale.

Lo schienale può essere regolato oltre i 90 gradi in modo da sedersi leggermente piegati in avanti. Questo è specialmente il caso se ci si concentra molto durante il gioco. La Recaro Exo FX 2.0 fornisce supporto anche in questa posizione.

Con l’aiuto di rondelle su entrambi i lati, qui si vede l’esperienza della Recaro nel campo dei sedili per auto e aerei, lo schienale può essere inclinato fino a un massimo di 110 gradi. Questo è relativamente poco rispetto ad altre sedie da gaming, ma non tutti i giocatori hanno bisogno di una “posizione per dormire”. Grazie alla funzione basculante scorrevole e fissabile tuttavia, è possibile ottenere un’inclinazione di circa 130 gradi.

I giocatori per i quali una postura concentrata è più importante che distendersi, e a cui non importa spendere tanti soldi per una sedia, con la Recaro Exo FX 2.0 sono davvero in ottime mani. Super lavorazione, opzioni ergonomiche e seduta confortevole sono le principali qualità di questa sedia.

La concorrenza

Corsair T3 Rush

Con la T3 Rush, Corsair si rivolge ai giocatori che preferiscono il tessuto alla pelle artificiale. Questo è morbido e offre una piacevole sensazione sia in inverno che in estate.

Sono inclusi un supporto lombare relativamente grande e un cuscino per il collo, entrambi rivestiti con un tessuto ancora più morbido. Ciò che è insolito è che il supporto lombare non è fissato con un elastico o qualcosa di simile, ma è più o meno liberamente bloccato tra i rinforzi laterali dello schienale. Questo funziona perfettamente quando si è seduti, ma di solito scivola via quando ci si alza.

Rispetto ad altre sedie da gioco, sia il sedile che lo schienale sono ben imbottiti, ma la sedia non è affatto scomoda e permette una seduta senza fatica, soprattutto in posizione eretta. La T3 Rush è quindi adatta anche come sedia da ufficio.

Una posizione reclinabile è possibile, ma il bordo inferiore dello schienale preme. Come risultato, si sente un rigonfiamento che è così scomodo che anche un pisolino sarebbe fuori questione su di esso.

La T3 Rush ha un semplice meccanismo di inclinazione e braccioli 4D, ma questi ultimi sono purtroppo un punto debole. Essi sono fatti di plastica e hanno troppo gioco sui lati. L’intera costruzione non sembra di alta qualità e certamente non è stabile come il resto della sedia.

Siamo completamente soddisfatti del montaggio, visto che la Corsair T3 Rush è già in gran parte preassemblata. Questo rende il montaggio facile e veloce, soprattutto perché le istruzioni allegate spiegano chiaramente i passi necessari.

Tutto sommato, la Corsair T3 Rush è una sedia gaming bella e piacevole per persone snelle, che è anche adatta per l’ufficio, ma che ha ancora bisogno di qualche messa a punto in alcuni dettagli. Per il suo prezzo relativamente moderato è una sedia gaming di buon valore.

HP OMEN Citadel

Con la OMEN Citadel, si ottiene una sedia da gioco che invita a rilassarsi. Sia il sedile che lo schienale sono morbidamente imbottiti, di dimensioni generose e molto confortevoli. L’accogliente seduta è affiancata da due braccioli in plastica che possono essere spostati o ruotati in tutte le direzioni tranne che lateralmente. Tutti i materiali danno un’impressione di alta qualità, offrono una sensazione piacevole al tatto e sono rifiniti in modo pulito.

Lo schienale può essere inclinato fino a 135 gradi e l’angolo verticale di 90 gradi supporta bene la schiena, quindi l’OMEN Citadel può essere utilizzata anche come sedia da ufficio.

Il supporto lombare è comodo e molto morbido, troppo, e non fornisce molto supporto. Il materiale si adatta immediatamente alla forma del corpo. Il cuscino per il collo, che è fissato abbastanza strettamente con degli elastici, si trova troppo in basso per le persone altre oltre i 180 cm.

Recaro Rae Essential

Il fatto che la Recaro Rae Essential sia una sedia da gioco difficilmente si noterebbe all’osservatore inesperto, perché molto di essa ricorda una normale sedia da ufficio. La Rae Essential manca di alcune caratteristiche familiari che si trovano di solito nelle sedie da gaming, come il meccanismo di dondolo e poiché l’angolo regolabile dello schienale è molto stretto, sdraiarsi non è affatto possibile. La sedia manca di un supporto lombare separato e di un cuscino per il collo.

Non crediamo affatto sia ideale per le sedute di gioco. Come sedia da ufficio, invece, è molto più appropriata. Le imbottiture laterali sono abbastanza piatte e i braccioli sono regolabili in modo flessibile. Il design è più serio rispetto a quello classico delle sedie da gioco. Il materiale e la lavorazione sono impeccabili, e quindi la sedia dovrebbe durare a lungo. Anche il montaggio è facile e veloce. Tuttavia, la Recaro Rae Essential ha un prezzo così alto che difficilmente troverà acquirenti.

Razer Iskur

La Razer Iskur ha un supporto lombare regolabile nello schienale che si nota immediatamente. Razer fa a meno di un cuscino extra per supportare la schiena e si affida invece a un supporto pieghevole. Questo può essere molto comodo per diverse stature, ma è anche molto ingombrante. Più lo si allunga, più il sedile diventa corto. Il supporto sembra un po’ scomodo all’inizio, ma così facendo si è motivati a mantenere una postura più corretta.

La superficie del sedile, che è già abbastanza stretta, può sembrare eccessivamente piccola a causa degli alti cuscini laterali. In questa fascia di prezzo, tuttavia, ci sarebbe piaciuto vedere una migliore funzione del meccanismo di inclinazione. Nell’insieme la Razer Iskur ha una finitura di alta qualità e ci si può sedere sopra molto comodamente, a condizione che si preferiscano sedie imbottite leggermente più dure.

Il test passo per passo

Tutte le sedie da gaming sono state testate nelle stesse condizioni. Il montaggio è stato effettuato con gli strumenti allegati. Nel processo, abbiamo esaminato la qualità della lavorazione delle singole parti, controllato la comprensibilità delle istruzioni e cronometrato la durata del montaggio in condizioni di vita ordinarie.

1 di 3
La miglior sedia gaming
La Corsair T3 Rush
La miglior sedia gaming
Parte dei modelli presenti nel nostro test.
La miglior sedia gaming
Alcuni dei modelli da noi testati.

Ogni sedia gaming è stata testata per almeno otto ore da tre persone, con altezze che vanno da 170 centimetri a 185 centimetri e pesi corporei da 60 a 90 chilogrammi. Seduti su di esse hanno giocato e lavorato in diverse posizioni, e di conseguenza controllato tutte le opzioni di regolazione.

Domande più frequenti

Quanto costa una buona sedia gaming?

Per una buona sedia gaming, si dovrebbe preventivare un po’ più di 200 euro. Le offerte più economiche sono spesso caratterizzate da materiali scadenti o da una lavorazione inadeguata. A partire da circa 400 euro, ci sono quasi sempre sedie di alta qualità e confortevoli che spesso offrono funzioni ergonomiche aggiuntive.

I modelli di lusso a partire da circa 700 euro sono spesso raccomandati solo per esigenze speciali o a seconda del gusto personale.

Le sedia gaming sono buone per la schiena?

Questo dipende! Fondamentalmente, non si dovrebbe mai stare seduti troppo a lungo e sarebbe buono cambiare sempre la posizione. È importante fare delle pause regolari in cui ci si alza e ci si muove.

Le persone sono diverse, quindi dovreste assicurarvi che la sedia da gioco possa essere adattata al vostro corpo nel miglior modo possibile. Il supporto lombare dovrebbe essere al posto giusto, non pizzicare, e i braccioli e lo schienale dovrebbero consentire una posizione seduta che sia salutare il più possibile.

Quali sono i vantaggi di una sedia gaming?

Le sedie gaming sono prima di tutto un qualcosa di esteticamente affascinante. Coloro che trasmettono in streaming, producono video su YouTube o vogliono aggiornare il loro angolo di gioco di solito aggiungono a questo una sedia gaming. Queste di solito non sono solo più belle delle normali sedie da ufficio, ma spesso anche molto più comode e convenienti per lunghe sessioni di gioco.

Molti produttori di hardware di gioco tirano fuori anche le loro sedie, in modo che i fan, possano completare il loro equipaggiamento gaming di conseguenza.

È migliore una sedia gaming o una sedia da ufficio?

Una risposta generale non esiste a tal proposito. Questo dipende piuttosto dal gusto personale. Le sedie gaming di solito hanno un design molto speciale che dovrebbe distinguersi e adattarsi bene alla stanza dove si usa. Un’imbottitura spessa e una copertura confortevole dovrebbero aiutarvi a superare lunghe sessioni di gioco.

Le sedie da ufficio, invece, hanno spesso un design più semplice, sono meno solide e si concentrano sulla funzionalità.

Commenti

0 Commenti